Tips: come conservare al meglio frutta e verdura in estate

6 luglio 2017

Frutta e verdura non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola. Una corretta alimentazione, che permetta di tenere sotto controllo i disturbi cardiovascolari, ridurre i rischi di ictus e infarto e prevenire la formazione di tumori, prevede il consumo di minimo 5 porzioni, pari a circa 400 g, di frutta e verdura al giorno. L’estate ci viene in aiuto e non ci sono più scuse: si può disporre di una grandissima varietà di frutta e altrettante di verdura e ci si può sbizzarrire a piacimento. Ma una volta acquistate, come conservare al meglio frutta e verdura? Ecco qualche semplice accorgimento per fare in modo che si mantengano più a lungo gustose e buone come appena comprate.

  1. spesa in macchinaLa corretta conservazione comincia dal trasporto. Evitate di ammassare e schiacciare i vostri acquisti e piuttosto che chiuderli nel caldo del portabagagli dell’auto metteteli sul sedile posteriore.
  2. frutta e verduraUna volta a casa, tirate fuori frutta e verdura da eventuali imballi e dai sacchetti di plastica e dividete i prodotti per tipologia: ogni specie va trattata in maniera differente. A meno che non sia più che matura, non tutta la frutta e la verdura, ad esempio, ha bisogno di essere conservata in frigo, anzi.
  3. pomodori san marzanoIl frigorifero è nemico dei pomodori e, in generale, va poco d’accordo con tutte le solanacee. Analogamente patate, aglio e cipolla vanno tenuti lontano dall’umidità e dalle temperature del frigorifero che rischiano di farli germogliare rendendoli inutilizzabili. Meglio tenere le patate al buio, in un luogo fresco e aglio e cipolla in una retina in modo che possano respirare. Se non è possibile potete utilizzare dei sacchetti di carta ai quali avrete praticato dei piccoli fori.
  4. verdure in frigoSe invece avete individuato frutta o verdura già matura che necessita di essere mantenuta in frigorifero, riponetela negli appositi cassetti o se questi sono già pieni, nella parte più alta del frigo, quella meno fredda e, in ogni caso, abbiate cura di non appoggiarli a contatto con la parete posteriore affinché non perdano aroma e freschezza o rischino di marcire. Se vi è possibile toglietele dalla plastica o, in casi estremi, bucate i sacchetti e appoggiateli su della carta assorbente che possa eliminare l’umidità in eccesso.
  5. erbe aromaticheSe avete acquistato erbe aromatiche, mazzetti di rucola, broccoli o asparagi trattateli come se fossero un bouquet di fiori e metteteli in acqua avvolgendo la parte finale in un panno bagnato.
  6. caroteConservate le carote pulite e pelate in un barattolo chiuso; mentre per mantere la croccantezza del sedano avvolgetelo in un foglio di carta stagnola.
  7. avocadoL’avocado, invece, per giungere a maturazione preferisce la carta di giornale e la temperatura ambiente. Una volta maturo spostatelo in frigorifero all’interno di un sacchetto per congelatore.
  8. fragole ingrediente 2Per conservare più a lungo le fragole, immergetele per qualche minuto in acqua e aceto di mele o di vino – in un rapporto di circa 10 a 1 – poi scolatele e asciugatele delicatamente.
  9. banane-fresche-piu-a-lungoInfine per evitare che le banane anneriscano subito, avvolgetene il fusto in un involucro di pellicola e lasciatele a temperatura ambiente.

I commenti degli utenti