Roma: L’Éphémère, il progetto estivo di Le Carré Français

7 luglio 2017

Siamo a Roma sul Tevere ma potremmo trovarci lungo le rive della Senna, per lo meno a giudicare dall’offerta. L’Éphémère è il ristorante estivo e temporaneo, e per questo effimero, di Le Carré Français. È qui che incontriamo Jill, un affabile signore francese che ci parla della sua storia d’amore con Roma, che lo ha portato a trasferirsi con tutta la famiglia nella Capitale per lanciarsi nel difficile mondo della ristorazione. Entusiasta della risposta della clientela romana, contento e convinto del suo investimento a Prati, ha parole buone perfino per la burocrazia italiana, a suo dire complicata ma sensata.

ephemere

Una voce fuori dal coro che non può che far piacere in un momento storico particolare per la città, tanto più che gli elogi derivano da un cugino d’Oltralpe. Un’idea importante e ambiziosa: Le Carré Français è bistrot, ma anche bottega di specialità enogastronomiche e soprattutto “l’unica boulangerie traditionelle al di fuori dei confini francesi”, come ama sottolineare Jill. Questo significa che qui non ci si limita a cuocere prodotti surgelati ma tutto il processo di lavorazione viene svolto sul posto. “Adoro andare al locale di prima mattina, alle 7.00. Quando io arrivo i ragazzi della boulangerie sono euforici, perché hanno appena finito di sfornare baguette, croissant e tante altre cose…

ephemere

Un’energia che contagia anche chi, al contrario, a quell’ora è solo all’inizio della propria giornata lavorativa. Tutti i prodotti e le materie prime provengono dalla Francia, nessun compromesso, con notevoli conseguenze in termini economici e burocratici: “Per me è un progetto di vita, non è solo business. Io ho lavorato per 10 anni per la Nestlè: se avessi voluto fare solo business, sarei rimasto dov’ero!” In futuro Jill non esclude di portare le insegne de Le Carré Français anche in altre città italiane, Firenze e Torino sono già qualcosa di più di una semplice suggestione.

ephemere

Per ora è possibile gustarne le prelibatezze nella sede di via Vittoria Colonna 30, zona Piazza Cavour e, appunto a L’Éphémère su lungotevere Ripa 3/b, dove i protagonisti dell’estate saranno soprattutto i piatti della cucina provenzale, ma non mancheranno formaggi di ogni regione transalpina, quiche, le ostriche della Bretagna, il foie gras, le crepes suzette flambé e le galettes. Ad accompagnare il tutto immancabili i vini, gli champagne e il sidro.

I commenti degli utenti