Il Mercato Centrale di Firenze arriva (in tour) a Venezia

10 luglio 2017

Andare per treni e stazioni, come ama ricordare Enrico Menduni nel suo ultimo libro, è tornato di grande attualità, e l’alta velocità sta diventando il mezzo preferito dagli italiani e dai viaggiatori stranieri per spostarsi da una città all’altra. Il progetto delle Grandi Stazioni ha preso forma nelle più importanti città italiane, riportandole a nuova vita. i food truck del mercato centrale di firenze si spostano per 4 mesi alla stazione di venezia santa lucia Grande spazio è stato dato alla ristorazione sia sulla tratta Milano-Bologna-Firenze-Roma-Napoli, la spina dorsale d’Italia, ma anche Torino si sta dando da fare, e Venezia si appresta a ospitare i food truck del Mercato Centrale di Firenze. A Venezia, alla Stazione di Santa Lucia, nello spazio della Piazzetta Interna, sul lato dei binari regionali dal numero 15 al 21 il Mercato Centrale di Firenze va in tour: dopo il successo di Firenze e di Roma e dopo la recentissima apertura lo scorso 21 giugno, di Ai Banchi del Mercato Centrale presso il centro commerciale i Gigli, Umberto Montano presidente del Cda e fondatore del progetto con il gruppo ECVacanze, guidato da Claudio Cardini e la sua famiglia, leader Europeo del turismo all’aria aperta, hanno avuto l’idea di arrivare anche a Venezia. La grande festa d’inaugurazione sarà mercoledì 12 luglio alle 18.30. Scopriamo insieme chi sono i protagonisti di questo mercato in movimento.

lampredotto

In Corte dell’Oste ci sarà il Panificio Menchetti di Arezzo, famoso per il pane e la pizza di qualità: per Venezia è stato scelto un vero fuoriclasse che produce solo con l’uso di farine di grano Verna (antica varietà tipica Toscana), la cui la famiglia sta dedicando da molto tempo grande attenzione. Gestore del progetto sarà Gennarino Loffredo, artigiano scrupoloso, mosso da grande passione e titolare di una pizzeria di alta qualità fra le più gettonate di Roma. La Birreria è affidata allo storico marchio Ditta Luigi Moretti; la carne e i salumi sono della famiglia Savigni; l’hamburger di chianina de La Toraia di Enrico Lagorio. Per quanto riguarda la pasta fresca, se ne occuperà Raimondo Mendolia; il tartufo sarà curato da Luciano Savini, il fritto da Martino Bellincampi. Ci saranno poi le specialità siciliane di Arà, i tramezzini di Fabrizio Bodini e la porchetta della famiglia Granieri. Per omaggiare la Toscana ci saranno la trippa e il lampredotto di Giacomo Trapani.

arancini

Saranno 4 mesi dove Venezia si trasformerà nel nome del cibo di qualità: si potrà mangiare  direttamente sul posto o prendere il cibo da asporto, oppure comprare i cibi freschi per cucinarli più tardi a casa. Il Mercato Centrale Firenze in Tour a Venezia è aperto tutti i giorni dalle 11 a mezzanotte, la sua piazzetta ospiterà 400 posti a sedere con oltre 1.000 mq di spazio e 12 botteghe artigiane su ruote. Ma a Venezia, non ci sarà solo cibo, saranno presentati svariati progetti culturali, ci sarà un palco,  dove si esibiranno ogni giorno artisti e intellettuali. Per ora questo è un piccolo assaggio del Mercato Centrale che verrà: si mormora che ci sia la possibilità di conquistare alcuni spazi commerciali all’interno del futuro M9, il museo del Novecento di Mestre.

I commenti degli utenti