Risveglio russo: 5 indirizzi per mangiare a San Pietroburgo

10 luglio 2017

La Russia non è mai stata la prima scelta per un viaggio a tema enogastronomico. Le ricette più famose, come Bortsch, Pirojki e Khachapuri, ancora oggi rimangono sconosciute fuori dal vasto territorio, mentre di chef russi esposti a livello internazionale se ne ricordano forse un paio. Dopo l’incredibile ascesa di Vladimir Mukhin – 23° nella classifica dei migliori ristoranti del mondo con il White Rabbit di Mosca –  le cose si sono mosse e il risveglio della ristorazione russa è oggi in pieno svolgimento. Questo è stato possibile anche grazie alla decisione di ristoratori e agenzie di PR di investire nell’autopromozione, bypassando l’ente del turismo ancora pigro e invitando giornalisti e ospiti da tutto il mondo. Grazie a questo, recentemente, ci è capitato di visitare una città splendida: San Pietroburgo.

gourmet-days

Durante le notti bianche (tra maggio e luglio) succedono cose interessanti nella ex Leningrado. Quasi 21 ore di luce al giorno d’altronde, scatenano la fantasia degli organizzatori che tra concerti, spettacoli e musei aperti, catalizzano in questo periodo la maggior parte del turismo in Russia. È sintomatico che quest’anno, alle varie kermesse, se ne sia aggiunta una del tutto nuova a tema gastronomico: i Gourmet Days. Per l’evento, molti grandi cuochi internazionali sono stati invitati a cucinare con gli chef resident della capitale del nord – incluso il nostro Roberto Liberati, super macellaio di Roma – e noi abbiamo avuto l’opportunità di visitare alcuni ristoranti di qualità. 5 di questi fanno parte della nostra piccola guida per mangiare e bere bene a San Pietroburgo.

  1. big-wine-freaks-1BIG WINE FREAKS (Instrumental’naya 3, SP). Wine bar di livello che offre molti vini organici e cibo informale con cucina a vista. Ho visitato questa enoteca in occasione della prima serata dei Gourmet Day e una festa, di certo, non è l’occasione ideale per approfondire il menu.
    big-wine-freaksQuello che ho visto però mi ha decisamente convinto: location bella, curata in ogni dettaglio, staff di sala efficiente e preparato, atmosfera sofisticata, ma leggera allo stesso tempo. Nella mia lista dei posti da ri-visitare il prima possibile. 
  2. 14a769693b61a40d9141f889864018e0TERRASSA (Kazanskaya, 3A, SP).  Si sale da un piccolo ascensore fino al sesto piano di un centro commerciale per accedere a uno dei più bei ristoranti del gruppo Ginza Project e della città. Una raccomandazione: non fatevi spaventare dall’offerta molto ampia di questo splendido locale panoramico del centro storico. Dalla terrazza potrete quasi toccare la cupola della Cattedrale di Kazan.
    khachapuri
    Saltate a piè pari le offerte di cucina internazionale e concentratevi sull‘offerta di tradizione russa: non sarete delusi dai piatti popolari come la zuppa di rape rosse (bortsch), lo storione con le patate, lo straordinario pane al formaggio georgiano (Khachapuri, nella foto).
  3. dmitryTARTARBAR (Vilenskiy pereulok 15, SP). È l’indirizzo che mi ha colpito maggiormente di questa breve gita. Un ristorante che niente ha da invidiare ai migliori bistrot parigini. Dmitry Blinov è un cuoco giovane, intraprendente, nessuna esperienza fuori dalla Russia – cosa piuttosto surreale visti i piatti –  ma tantissimo talento che utilizza per realizzare ricette originali servite para compartir (da dividere tra i commensali).
    tartareSapori netti, decisi, sempre molto convincenti. Fantasia da vendere, molta tecnica e in carta una bella selezione di vini naturali. Non mi stupirebbe affatto trovare Dmitry nei prossimi eventi di cucina internazionale.
  4. smoke-bbqSMOKE BBQ (Rubinstein 11 SP). Per finire, due locali a tema carne. Il primo, Smoke BBQ (parte del gruppo Beer Card), è davvero notevole. Location informale e accogliente, BBQ interno costruito con anni di studio e investimento, ristorante in questo target decisamente competitivo.
    brisketDa provare i classici tagli del Texas Barbecue, il brisket su tutti, le birre artigianali, i vini organici e i cocktail a base di whisky, torbato naturalmente.
  5. beefzavodBEEFZAVOD.(Aptekarskiy 2, SP). Meno ricercato dello Smoke BBQ ma comunque molto divertente è il BeefZavod. Carni di qualità esposte in enormi celle all’interno di una location volutamente tribale, che ricorda più quella di un club che di un ristorante. Dj incluso, ma sembra essere una cosa comune nei grandi ristoranti russi.
    BEEFZAVODLa griglia è sempre accesa e tagli di carne notevoli si alternano sul fuoco. Arriveranno al tavolo appena porzionati, accompagnati dai classici side-dish della tradizione. Non mancate una visita ai bagni per uomini e donne, costruite per ricordare folkroristiche e divertenti celle frigorifere.

I commenti degli utenti