DIY: Amazon inizia a vendere i meal kit

20 luglio 2017

Dopo aver festeggiato le dieci candeline della sezione Fresh, che consente di acquistare prodotti freschi, ora Amazon si butta nel nuovo business dei kit per pasti fai da te. amazon si butta nel mercato dei kit per i pasti freschi fai da te Il colosso ha infatti confermato il suo interesse nel mercato del settore alimentare puntando sulle scatole preconfezionate con tutto l’occorrente per preparare un pranzo o una cena e ha creato un nuovo servizio chiamato We do the prep. You be the chef: a domicilio arrivano gli ingredienti e la ricetta per cucinarli correttamente, sulla scia di quanto negli Stati Uniti è già offerto da compagnie come Blue Apron e HelloFresh. Nei giorni scorsi, Amazon ha infatti depositato un documento all’ufficio brevetti e marchi registrati degli Usa per portare in cucina kit alimentari preparati con carne, pollame, pesce, frutti di mare, frutta, ortaggi, insalate, macedonie, preparati per zuppe, riso, pasta, cereali e prodotti da forno.

amazon-fresh

I primi kit pasto sono stati già lanciati a Seattle: non sono certo economici, visto che una porzione per due persona costa dagli 8 ai 10 dollari. Sulla pagina di Amazon Seattle dedicata al nuovo prodotto, se ne spiegano i contenuti. “Ingredienti perfettamente proporzionati – c’è scritto – ricette create dai cuochi, facili da seguire, la maggior parte delle preparazioni sono fatte in anticipo!” Al cliente, insomma, non resta che “aprire la scatola e cominciare a cucinare“. E, sempre per una cena per due, Amazon prospetta tempi brevi: soltanto una mezz’ora ai fornelli.

amazon-meal-kit

Tra le ricette offerte, per ora a Seattle, ci sono il laksa con pollo e noodles, l’hamburger di manzo wagyu e i noodles con salmone, che qualcuno ha già provato, riferendo una “preparazione molto semplice e una qualità eccellente“. Il mercato alimentare sembra essere la giusta evoluzione per il colosso di e-commerce. Soltanto un mese fa, Amazon aveva annunciato l’acquisizione della catena di supermercati Whole Foods, pagata 13,7 miliardi di dollari, mentre di recente ha anche aperto alcuni negozi di alimentari in cui si fa la spesa online e si ritira in un parcheggio. Sempre a Seattle, poi, sta testando Amazon GO, il negozio dove acquistare cibo senza casse né code, visto che i prodotti vengono addebitati direttamente una volta messi nel carrello. E qui, tra gli scaffali, si possono trovare in vendita anche i nuovi kit pasto.

I commenti degli utenti