Villaggio della Birra: 12 anni di festival di birra artigianale nella campagna toscana

5 agosto 2017

Dall’8 al 10 settembre il piccolo borgo di Buonconvento, in provincia di Siena, si trasforma in un paradiso per gli amanti di birra artigianale e buon cibo toscano. In Italia ci sono molti festival di birra artigianale, ma gli appuntamenti irrinunciabili e storici per i veri appassionati, uno degli appuntamenti irrinunciabili e storici per i veri appassionati di birre in fondo, si contano sulle dita di una mano. Il Villaggio della Birra è tra i festival di birra che più è entrato nel cuore dei veri beer geek, quelli che fanno anche 200 chilometri per assaggiare l’ultima produzione del tal microbirrificio, o la versione passata in botte e in edizione limitata. Sarà perché sono 12 anni che tra le colline della Val D’Arbia si ritrovano migliaia di amanti della birra di qualità o sarà per quell’atmosfera sinceramente conviviale e rilassante che ti fa venire voglia di lasciarti andare e divertiti fino in fondo. Fatto sta che il Villaggio della Birra, nella splendida Villa di Piana di Buonconvento, accoglie ogni anno oltre 8000 appassionati di birra artigianale da tutta Europa in tre giorni di festa che scaldano il cuore. Il tutto in una location eccezionale, la stessa da 5 anni: un antico fienile con un casale annesso, riadattato per l’occasione, da cui si gode una meravigliosa vista sulle colline della Val d’Arbia.

villaggio della birra

Quest’anno i birrifici partecipanti sono 35 e provengono da tutto il mondo: Barley, Bellazzi, RentOn, Birrificio del Doge, L’Olmaia, Toccalmatto (Italia); Brasserie de Blaugies, Brouwerij Boelens, Brasserie de Cazeau, Brasserie de Bastogne, De Dochter van de Korenaar, Brasserie de la Senne, Brouwerij De Leite , Brouwerij De Ranke, Brouwerij Den Hopperd, Brouwerij den triest, Brasserie fantome, Brouwerij De Glazen Toren, Hof ten Dormaal, Brouwerij Kerkom, ‘t Hofbrouwerijke, Brouwerij ‘t Verzet (Belgio); Against The Grain Brewery (USA); Victory Art Brew (Russia); Fierce Beer Co, Fyne Ales, Rooster’s Brewing (Gran Bretagna); 8 Wired Brewing, Tuatara Brewing (Nuova Zelanda); Bad Luck Brewing Company, Rocket Brewing Company (Danimarca); Oedipus Brewing, Uiltje Brewing Company (Olanda); Cervesa Guineu (Spagna); Ægir Bryggeri (Norvegia).

villaggio della birra 3

Venerdì 8 settembre, la storica notte del pre-villaggio è dedicata alle birre CASK conditioned, ovvero birre tradizionali inglesi spillate a caduta direttamente dalle botti. È una pratica antica quanto la birra ma sempre meno impiegata, a causa della particolarità del prodotto e delle cure che necessita. Ma quando si parla di tradizione il Villaggio non si tira indietro e, con il supporto del distributore romano BeerFellas, presenteranno 7 birrifici che spilleranno direttamente dalle botti le migliori real ale, oltre a una selezione di sidri. Una mostra di chitarre vintage e il concerto dei Superpila (beat, rock’n’roll) animerà la serata. Da sabato 9 fino a domenica 10, invece, si svolgerà il festival ufficiale, con i 35 birrifici, i birrai, i laboratori sensoriali condotti da Kuaska, quello sui sigari toscani in abbinamento alla birra, gli artisti di strada, l’animazione per i più piccoli e, solo la domenica, la cotta pubblica, per vedere da vicino come si fa la birra.

carbonade flamands

Nella cucina del Villaggio la birra artigianale è protagonista: ci saranno piatti legati alle tradizioni culinarie belga e italiana, come la carbonade flamande e omaggi al territorio toscano: panini con salumi locali, porchetta e trippa preparate alla maniera senese, formaggi delle crete senesi, e lo storico Braciere del Villaggio per la carne alla brace. L’evento si terrà in Località Pieve di Piana, a Buonconvento (SI) e seguirà i seguenti orari: venerdì dalle 18 all’1.45; il sabato dalle 12 all’1.45; domenica dalle 9 alle 00.45. Per partecipare occorre comprare il bicchiere con il logo (4 euro) e i gettoni (1 gettone = 1 euro).

I commenti degli utenti