Tofu: 4 ricette con cui cucinarlo

7 agosto 2017

Negli ultimi anni tanti nuovi ingredienti sono diventati protagonisti delle nostre tavole. E così, tra lasagne, pizza, risotti, mozzarelle, sono arrivati il tofu, l’avocado, il seitan, la salsa di soia, ecc. Merito di nuovi stili di vita, la sua capacità di assorbire i sapori lo rende un ingrediente molto versatile di contatti sempre più frequenti con altre culture e tanta curiosità. Oggi parliamo di tofu, un alimento di origine vegetale ricavato dai semi della soia gialle e tradizionalmente diffuso nella cucina orientale, dal Giappone alla Thailandia. La sua storia è iniziata in Cina circa 2000 anni fa, nonostante la parola tofu sia giapponese: significa carne senza ossa e oggi questo alimento attira milioni di palati in tutto il mondo, affascinanti dalle sue proprietà e dalle sue possibilità culinarie, che ben si conciliano con un’alimentazione vegetariana o vegana. Il tofu quindi per molti rappresenta un sostituto ai prodotti di origine animale sia nei piatti salati che in quelli dolci. Per tanti altri è però semplicemente una materia prima dal fascino esotico, da sperimentare in ricette diverse. Il suo sapore delicato fa sì che sia adatto a moltissimi abbinamenti e la sua capacità di assorbire i sapori lo rende un ingrediente ogni giorno nuovo. Avete bisogno di qualche idea diversa da solito per i vostri piatti? Scoprite allora le nostre 4 ricette con cui cucinare il tofu.

  1. hamburger di tofuHamburger di tofu: una proposta alternativa alla ricetta classica, in grado di conquistare anche i carnivori. Il trucco è insaporire il tofu e renderlo davvero speciale. Allora saltate a parte cipolla e carote tritate. Aggiungete profumate erbe aromatiche oppure le spezie, come il curry o la paprika. Unite il tofu sbriciolato. Meglio scegliere la tipologia meno morbida perché il nostro hamburger potrebbe risultare troppo umido e appiccicoso. Amalgamate gli ingredienti prima con le mani poi con l’aiuto di un frullatore. Regolate di sale e di pepe. Unite un paio di cucchiai di farina di mais oppure del pangrattato e frullate ancora finché il composto non è compatto e facilmente lavorabile. Se non siete vegani potete aggiungere un uovo se volete. A questo punto date forma ai vostri hamburger di tofu e fateli rosolare in forno, alla griglia o in padella. Potete servirli con un cucchiaio di senape o di maionese (vegana).
  2. tofu frittoTofu fritto: nella cucina orientale questa preparazione è un grande classico. Ne esistono varie e sfiziose declinazioni tutte da provare. Partiamo però dall’inizio: come si cucina il tofu fritto? Preferite il tofu solido, (firm o extra firm possibilmente). Asciugatelo bene premendo con la carta assorbente. Questo è il trucco per renderlo più croccante! Tagliatelo a cubetti. A questo punto potete passarlo in pastella, friggerlo così come è oppure creare un’impanatura con il pangrattato, con la farina di mais o di riso oppure con i fiocchi di cereali sbriciolati. Friggete il tutto in olio caldo e infine regolate di sale e di pepe. Se volete potete aggiungere dei profumi come il lemongrass o il curry. In Indonesia, per esempio, il tofu fritto viene accompagnato da una salsa agli arachidi. In Giappone lo chiamano Aburage e lo usano in modi diversi, per esempio tagliato a striscioline e aggiunto alla zuppa di miso. L’Agedashi giapponese è sempre tofu fritto ma servito con brodo vegetale, salsa di soia, mirin (condimento ricavato dalla fermentazione del riso) ed erba cipollina.
  3. pad thaiPad Thai veg con il tofu: restiamo in Oriente con questa ricetta perfetta per ogni palato in ascolto. Questo speciale ingrediente è infatti perfetto per preparare il pad thai. Ma prima un passo indietro: che cosa è il pad thai? È una della ricette thailandesi più famose e amate, a base di noodles di riso, gamberi, pasta di tamarindo, tofu, uova, arachidi e salsa di pesce. Siete vegani o vegetariani? Nessun problema: sostituite la salsa di pesce con la salsa di soia o il brodo vegetale. Al posto delle uova usate il tofu morbido, mescolatelo con la salsa e aggiungetelo alla fine. Non dimenticate le verdure e le erbe aromatiche: vi aiuteranno a rendere più colorato e saporito il vostro piatto. Carote, cipolla, zucchine, asparagi, peperone rosso, germogli di soia, coriandolo, basilico, scorza di lime, peperoncino… divertitevi a creare la vostra interpretazione del pad thai! E potete anche sbizzarrirvi con il tofu. Per esempio, potete aggiungerlo fritto, in agrodolce oppure precedentemente marinato nella salsa agli arachidi, in quella di soia o di pesce.
  4. torta di carote e tofu-3Torta di carote e tofu: come abbiamo detto, questo prodotto è spesso usato per creare delle ricette vegane e sostituire alimenti di origine animale. Per esempio è molto utile per sostituire l’uovo nella preparazione dei dolci, soprattutto torte oppure per creare budini e cheesecake alternativi. Il nostro personale consiglio? Provate la torta di carote e tofu, facile da realizzare e ottima sia a colazione che come dolce tentazione quotidiana. Il sapore naturalmente delicato del tofu verrà insaporito dalla dolce presenza delle carote e dalle note aromatiche dello zucchero di canna, della cannella o dello zenzero. Ottima in questa ricetta anche la scorza di arancia non trattata. Usate il tofu morbido per amalgamare insieme gli ingredienti e rendere l’impasto più cremoso insieme all’olio e al latte di soia. Per rendere tutto più goloso vi consigliamo di aggiungere gocce di cioccolato fondente. Per dare un tocco croccante invece provate con mandorle o noci tritate grossolanamente.

I commenti degli utenti