Cosa comprare per la spesa del rientro: gli essenziali

21 agosto 2017

Vacanza vuol dire non solo staccare la spina rifugiandosi in qualche posto sperduto nel globo, ricominciare non è semplice, specie quando si viene assaliti dalla desolazione da frigo vuoto ma anche e più semplicemente non dover pensare alle incombenze quotidiane, a cosa preparare per cena o per pranzo, a pianificare le estenuanti spese settimanali. Ci si abitua davvero subito a questi nuovi ritmi: bastano pochi minuti per dimenticare le strategiche organizzazioni alla tetris che costellano le nostre giornate causandoci fin troppo stress. La realtà è che in estate è facile e piacevole cedere alla tentazione di andare più spesso a mangiare fuori o a improvvisare un pasto veloce con cibi non propriamente salutari. Ecco che allora, quando mancano pochi giorni al countdown finale, o peggio, si è già tornati alla base, ci sentiamo totalmente assuefatti da vizi e pigre abitudini acquisite durante le vacanze. Ricominciare non è semplice, specialmente quando si viene assaliti dalla desolazione del frigorifero vuoto dove al massimo potete trovare qualche scatoletta ammuffita caduta nel dimenticatoio, giusto per ricordarvi che è il caso di andare a fare la spesa.

pomodori in frigo

Ma come organizzare questa tanto temuta spesa del rientro senza incorrere nel rischio di riempire il carrello in modo poco intelligente e disorganizzato? Semplice: per prima cosa munitevi di carta e di penna e iniziate a buttare giù – anche in ordine sparso – una lista con le prime cose che vi vengono mente. importantissimo è stilare una lista prima di recarsi a fare la spesa Cominciate poi a suddividere ciò che avrete scritto per categorie ipotizzando più o meno cosa avete voglia di cucinare nei giorni successivi. Considerate che, oltre a dover riempire il frigorifero, vi serviranno fin da subito scorte pronte all’uso da tirare fuori dal freezer: quindi, non siate scettici ad abbondare con le verdure in modo da cucinarle per conservarle quando ne avrete bisogno. Prediligete inoltre, cibi sani che vi aiutino a tornare alle vostre buone e salutari abitudini alimentari: non fatevi tentare dalle tipologie di ingredienti che consumavate d’estate ma sceglieteli in modo da non avere tentazioni a portata di dispensa. Ma vediamo nello specifico quali sono gli alimenti di prima necessità da acquistare assolutamente al rientro delle vacanze seguendo questa lista della spesa.

  1. YogurtLatte, yogurt e cereali. Per iniziare al meglio le nuove giornate lavorative serve una colazione di tutto rispetto. Per evitare di ritrovarsi subito senza i propri cibi preferiti fin di prima mattina, sarà necessario rifornirsi dei vostri yogurt preferiti, del latte se siete amanti dei cappuccini o delle nutrienti bowls a base di cereali e frutta secca.
  2. chicchi di caffèCaffè, zucchero, tè. Ovviamente la spesa del rientro non può non prevedere una buona dose di caffè: rifornitevi di capsule o di caffè macinato. Zucchero integrale o bianco e scatole di tè e infusi depurativi da sorseggiare a fine pasto.
  3. frutta estivaFrutta fresca. Acquistate tanta buona frutta per preparare macedonie rinfrescanti o semplicemente da mangiare a merenda. Non dimenticate anche qualche barattolo della vostra marmellata preferita da spalmare sul del pane o sulle fette biscottate.
  4. pasta seccaPasta e pane. Chi l’ha detto che al rientro delle vacanze si debbano bandire totalmente i carboidrati? Anzi una gestione parsimoniosa di questi alimenti vi aiuteranno a rimettervi in riga dagli sgarri estivi senza restrizioni eccessive che rischiano di essere vanificate dopo pochi giorni. Comprate pacchi di pasta sia corta che lunga, cereali integrali – come farro, orzo e quinoa – e del pane sia fresco che in cassetta da tenere pronto al momento del bisogno.
  5. il_soffritto_per_il_pollo_con_peperoniCarote, sedano, cipolle, aglio, passata di pomodoro. Per preparare un sughetto leggere senza troppe pretese per veloci primi piatti vi servirà della buona passata, gli odori e, perché no, se pensate di non avere tempo a sufficienza, acquistate per sicurezza qualche sugo pronto da conservare in dispensa. Aglio e cipolla assolutamente necessari non solo per sughi, ma anche per cucinare le verdure o secondi piatti a base di carne.
  6. frutta e verduraVerdure e legumi. Considerate una quantità di verdura maggiore a quella che vi potrebbe servire. Cucinatene una parte per conservarla in freezer in tante comode vaschette monoporzione. Acquistate inoltre delle verdure precotte, come per esempio patate e carote, da lasciare in frigorifero in caso di emergenza. Non dimenticatevi inoltre dei legumi, validissimi sostituti della carne, grazie ai quali improvvisare pranzi o cene velocissime.
  7. tonno in scatolaTonno sott’olio, sgombro e salmone. Rifornitevi di parecchie scatolette di tonno e di sgombro: la scadenza a lungo termine vi consentirà di non pensarci per parecchio tempo e avrete a disposizione un ingrediente versatile per realizzare insalate e panzanelle. Ricordatevi inoltre di procurarvi del salmone affumicato per realizzare ghiotti crostini e pratiche torte rustiche.
  8. uovaUova. Le uova sono un ingrediente indispensabile sia per la realizzazione di dolci che di piatti salati.
  9. mozzarella di bufalaFormaggi. Sarà necessario acquistare anche del formaggio: sceglietene uno stagionato – come per esempio il parmigiano – che vi durerà a lungo e qualche opzione fresca come ricotta, o stracchino. Non dimenticate qualche mozzarella da utilizzare per sformati di pasta o capresi.
  10. farinaFarina. Probabilmente la farina che avrete lasciato come ricordo di inizio vacanze, al vostro rientro sarà piena di simpatici vermetti. È il caso allora di riassortire la vostra dispensa con della farina di tipo 00, integrale e di tipo 0 in modo che potrete realizzare dolci, pane e pizza.
  11. burroBurro. Anche e non siete amanti dei condimenti troppo grassi, avere in dispensa dell’olio – sia extravergine d’oliva che di semi – e un panetto di burro è sicuramente necessario. Alla lista dei condimenti potete aggiungere anche della salsa di soia per ricette di verdure da preparare al wok.
  12. hamburger alla pizzaiola step (2)Affettati e carne. Acquistate del prosciutto cotto, del crudo e della bresaola in modo da avere alternative tra loro molto diverse. Quanto alla carne considerate sempre la possibilità di surgelarne una parte, quindi, sì a petti di pollo, hamburger e, perché no, del macinato per realizzare polpette o polpettoni.

I commenti degli utenti