European Beer Star 2017: i birrifici italiani vincono ancora

22 settembre 2017

L’European Beer Star è considerato uno trai più prestigiosi concorsi birrari al mondo. L’appuntamento annuale, che si tiene in Germania ormai dal 2004, anche nell’edizione 2017 ha riservato soddisfazioni ai birrifici italiani, che hanno ben figurato al cospetto di quelli provenienti dagli altri 45 paesi in gara, in rappresentanza di tutti i continenti.

europeanbeerstar_1

Il panel di oltre cento degustatori esperti è stato chiamato a giudicare più di 2.150 birre, suddivise in 60 categorie e valutate, tramite un’analisi sensoriale, in base al rispetto delle caratteristiche dello stile birrario di appartenenza. Ventuno i paesi che si sono aggiudicati almeno una medaglia con tanto di cerimonia di premiazione alla fiera Drinktec di Monaco. Ecco le italiane che si sono piazzate nei primi posti delle rispettive categorie:

  1. amagaraMedaglie di bronzo: Foglie d’Erba (Forni di Sopra – UD) Springtime Bitter (Categoria: Traditional Style Pale Ale); ‘A magara (Nocera Terinese – CZ) Magarìa (Categoria: English Porter); Batzen (Bolzano) Whiskey Porter (Categoria: Alternative Cereals); Ducato (Soragna – PR) Mademoiselle (Categoria: Red and Amber Lager).
  2. croce-di-malto-livellateMedaglie d’argento: Birrificio Elvo (Graglia – BI) Schwarz (Categoria: Schwarzbier); Birrificio Croce di Malto (Trecate – NO) Magnus (Categoria: Dubbel); MC77 Birrificio Artigianale (Serra Petrona – MC) San Lorenzo (Categoria: Witbier); Batzen (Bolzano) Dunkel (Categoria: Kellerbier Dunkel).
  3. birraperugia_3Medaglie d’oro: Fabbrica Birra Perugia (Ponte Nuovo di Torgiano – PG) Isterica (Categoria: Sour Beer); Fabbrica Birra Perugia (Ponte Nuovo di Torgiano – PG) Calibro 7 (Categoria: New Style Pale Ale); Piccolo Birrificio Clandestino (Livorno) St. Julienbach (Categoria: Wood & Barrel Aged Sour Beer); Hammer Italian Craft Beer (Villa d’Adda – BG) Wave Runner (Categoria: New Style IPA); Birrificio del Forte (Pietrasanta – LU) 2 Cilindri (Categoria: English Porter); MC77 Birrificio Artigianale (Serra Petrona – MC) Fleur Sofronia (Categoria: Herb and Spice Beer); Birra del Borgo (Borgorose RI) Enkir (Categoria: Alternative Cereals).

birradelborgo

Merita sicuramente un approfondimento la Enkir di Birra del Borgo, oro nella categoria Birre prodotte con cereali alternativi in quanto realizzata con il 55% di Triticum Monocuccum (Enkir), il primo cereale addomesticato sulla terra, che viene aggiunto al malto d’orzo per donare alla birra note resinose e speziate conferendole al contempo equilibrio, delicatezza e morbidezza. Leonardo Di Vincenzo, fondatore di Birra del Borgo, è volato a Monaco a ritirare la medaglia esprimendo tutta la sua soddisfazione: “Da anni ci impegniamo per creare prodotti unici e dal carattere inimitabile, questo premio per noi è davvero significativo, ci spinge a portare avanti il lavoro sulla qualità e la ricerca iniziato a Borgorose nel 2005 con la nascita del birrificio”.

mc77_1

Vittoria dal sapore particolare per MC77 Birrificio Artigianale. Il birrificio marchigiano ha infatti subito danni per via del terremoto con ripercussioni sull’attività produttiva. Porta a casa un argento per la San Lorenzo e un oro per la Fleur Sofronia, una Blanche con ibisco famosa per il suo colore rosa che ha conquistato anche il palato degli esperti. A piazzare una bella doppietta anche i bolzanini di Batzen e i ragazzi di Fabbrica Birra Perugia che addirittura bissano l’oro. A conferma che il movimento birrario italiano è ormai una realtà consolidata anche al sud, arriva il bronzo per i calabresi di ‘A magara con la loro versione della Porter, stile inglese di birra scura.

I commenti degli utenti