Food & Book: il festival del libro e della cultura gastronomica a Montecatini

28 settembre 2017
di Raffaella Berardi

La cultura sta al cibo come il sapore sta al sapere: lo insegna Food&Book il Festival del Libro e della cultura gastronomica, la manifestazione in programma dal 13 al 16 ottobre alle Terme Tettuccio di Montecatini. un valente canale di comunicazione per raccontare cibo e ricette Se nel corso degli anni sempre più spesso il mondo enologico e quello gastronomico hanno rappresentano per la letteratura una fonte d’ispirazione capace di alimentare lo slancio creativo e la penna degli scrittori, sulla stessa linea anche gli chef, sempre più numerosi, hanno trovato nei libri un valente canale di comunicazione per raccontare cibo e ricette trasformando spesso questi volumi in storie di successo editoriale. Per questo Food&Book ha pensato a un programma che sazi gli appetiti dei lettori e ingolosisca gli esperti del settore.

Aimo e Nadia Moroni, ospiti d’onore di Food&Book 2017

aimo-e-nadia1

Il festival si apre con la cena di gala presso il Grand Hotel La Pace. La struttura accoglierà gli ospiti  d’onore Aimo e Nadia Moroni insieme agli studenti degli Istituti alberghieri italiani che potranno assistere alla lezione-testimonianza della coppia che ha saputo trasformare la cucina in poesia portando in tavola, in modo innovativo pur rispettando la tradizione, il racconto del ricco patrimonio gastronomico italiano. A curare la cena saranno gli chef Alessandro Negrini e Fabio Pisani, allievi di Aimo e Nadia per 7 anni, di cui hanno ufficialmente raccolto il testimone. I due chef firmano inoltre il libro Pisani E Negrini. Il Luogo di Aimo e Nadia, volume che sarà presentato sabato 14 ottobre e che custodisce 60 ricette suddivise tra piatti storici, classici e nuovi, e le creazioni più recenti spiegate passo dopo passo grazie anche all’ausilio delle fotografie realizzare da Adriano Mauri.

Food&Book e Slow Food insieme per tutelare le produzioni agricole italiane

Carlin Petrini

Anche per questa quinta edizione del festival prosegue la partnership tra Slow Food e Food&Book che accenderà i riflettori sull’eccellenza dell’enologia italiana. Sono circa 800 le migliori etichette d’Italia che i tanti appassionati potranno degustare e che faranno parte della guida Slow Wine 2018 presentata in anteprima sabato 14. Lunedì 16 invece Carlo Petrini e le massime autorità di Slow Food si confronteranno con cuochi e contadini insieme a ristoratori e responsabili Presìdi nell’ambito dell’incontro nazionale dell’Alleanza Slow Food dei cuochi, un ponte che collega chef e produttori e mette al centro il valore delle produzioni agricole italiane. Tutela dei saperi tradizionali e dei territori e occhio vigile sulla sostenibilità nel nome di un mercato etico: questi i grandi temi alla base del lavoro dei produttori agroalimentari che porteranno a Montecatini Terme i loro formaggi e salumi, legumi, frutta e ortaggi, figli dei Presìdi Slow Food.

La cucina tra solidarietà e storia

amatricianae

Tra i tanti eventi del ricco programma spazio anche alla solidarietà con Amatricianae – Grandi Chef italiani insieme per Amatrice, il progetto curato dalla Scuola Internazionale di Cucina Alma che coinvolgerà grandi chef: Marchesi, Cracco, Vissani, Bottura, Scabin, Crippa, Lopriore, Oldani, Cedroni, Leeman, Klugmann. I maestri della cucina renderanno omaggio ad Amatrice reinterpretando in chiave creativa il piatto che ha reso celebre nel mondo il territorio colpito dal terremoto. Alle mitiche fettuccine Alfredo è invece dedicato l’evento speciale promosso da Agra editrice, che presenta il volume,Le fettuccine di Alfredo, una storia d’amore curato da Clementina Pipola. Seguirà una degustazione del rinomato piatto, preparato dallo chef Sergio Peri dello storico ristorante romano Alfredo alla Scrofa, luogo in cui nacquero le fettuccine che hanno conquistato il mondo.

Non è mai troppo presto per imparare quanto la cultura e il buon cibo siano fondamentali nella vita di ognuno di noi: per questo Food&Book propone eventi in formato junior con laboratori creativi e letture a tema dedicate alla fascia d’età 5-10 anni. L’ingresso alle Terme per il festival è gratuito ma è obbligatorio registrarsi sul sito della manifestazione.

  • IMMAGINE
  • Arturo Delle Donne

I commenti degli utenti