Quanto costa fare la spesa in Italia: Altroconsumo fa il punto

4 ottobre 2017

Quali sono i posti in cui fare la spesa è  più conveniente? Lo rivela la nuova classifica di Altroconsumo che analizza costi e consumi in 67 città italiane, eurospin e lidl sono i discount più convenienti; esselunga regna per i prodotti dei grandi marchi verificando oltre un milione di prezzi rilevati in oltre mille tra supermercati, iper e hard discount. La rivista ha considerato un paniere di alimenti freschi e confezionati, così come prodotti per igiene personale e per la casa. Eurospin e Lidl sono i più convenienti tra i discount, mentre Esselunga (presente quasi solo in Toscana e nel Nord Italia) è ideale per i prodotti firmati dei grandi marchi. Dietro c’è Alì Supermercati, presente però soltanto in Veneto, mentre,  per i prodotti a marchio del supermercato, le catene da preferire sono Auchan e U2.

supermercato_2

La spesa più realistica è quella che però mescola le diverse fasce di prezzo (dalla marca al marchio commerciale fino al prodotto economico): per questo tipo di spesa, i migliori supermercati sono Auchan e Ipercoop. Sempre secondo i dati, è al Nord che si fa la spesa migliore: al primo posto tra le città c’è infatti Vicenza, seguita da PordenoneTrevisoCuneo, e Padova. Le più care, invece, risultano MessinaAosta e Salerno, con una spesa che oscilla tra i 6.300 e i 6.500 euro annui, considerato che – dicono i dati Istat – una famiglia media di tre persone, in un anno, spende per fare la spesa circa 6.300 euro, quasi il 20% dell’intero budget.

I commenti degli utenti