Vorreste essere pagati per bere birra?

6 ottobre 2017

Pagati per assaggiare birra: un sogno, non c’è che dire. Anzi, Il Sogno. Che oggi può diventare realtà grazie alla Meantime Brewing Company. L’azienda londinese ha pubblicato un annuncio su LinkedIn, in cui ricerca un Professional Beer Taster che avrà il compito di gustare, analizzare e recensire diverse tipologie di birre prima che siano immesse sul mercato. La richiesta ovviamente ha subito fatto il giro del mondo.

3 ore di lavoro con beer benefits

meantime-1

Cerchiamo un appassionato di birra che possa darci un responso onesto e oggettivo sui nostri prodotti” si legge nel post su LinkedIn, in cui si aggiunge che si tratta di un lavoro part-time da svolgere in parallelo con gli altri assaggiatori ufficiali della Meantime Brewing Company. Qualora si dovesse superare la selezione per “the best job in the world“, la mansione che si andrebbe a ricoprire nell’azienda fondata nel 1999 da Alastair Hook, avrà queste caratteristiche: 3 ore di lavoro a Greenwich e un salario “competitive… with beer benefits“.

I requisiti

meantime-2

I requisiti richiesti, oltre alla passione per la birra, sono la capacità di dare un feedback onesto su differenti tipi di bevande, conoscenza del mondo degli alcolici, capacità di scorgere le differenze tra i diversi tipi di birra e i loro ingredienti (tipo: sapete distinguere una Pale Ale da una IPA?), capacità di lavorare in gruppo, conoscenza del mercato e dell’inglese ovviamente, specialmente dei termini del cosiddetto glossario della birra.

La selezione

meantime-3

Per candidarsi è necessario scrivere un post di 30 parole su LinkedIn, avendo cura di usare l’hashtag #pickmemeantime. Video e foto che illustrino le proprie competenze in materia birraria sono ben accette. La selezione si concluderà con la scelta di 3 candidati per un final beer-tasting.

I commenti degli utenti