Votate l’Italia ai Foodie Madness di AccorHotels

6 ottobre 2017

Una sfida culinaria tra blogger provenienti da tutto il mondo. Il voto degli utenti da casa, fondamentale per selezionare la miglior ricetta internazionale. Tutto questo è Foodie Madness, il contest culinario promosso dalla catena internazionale di alberghi AccorHotels, che da sempre all’interno dei suoi alberghi valorizza il settore del food & beverage come espressione essenziale delle tradizioni locali, con piatti preparati nel rispetto dell’autenticità, della semplicità, dell’eccellenza e della convivialità.

foodie-madness

Sedici le blogger in lizza, tutte del settore viaggi e food e provenienti da Italia, Francia, Belgio, Regno Unito, Spagna, Olanda, Germania, Svizzera, Austria, Messico, Brasile, India, Australia, Singapore, Canada e Senegal. 16 blogger da tutto il mondo si sfideranno fino al 25 ottobre Il loro compito è sfidarsi a colpi di video-ricette, scelte direttamente da loro, che verranno ospitate sul magazine della catena di alberghi. In quattro round, per tre settimane – saranno in gara fino al 25 ottobre – gli utenti, con i loro click, decideranno chi dovrà rimanere e chi invece dovrà andar via. Per votare la ricetta preferita non c’è limite di tempo, la votazione è attiva ventiquattro ore su ventiquattro, basta collegarsi alla piattaforma del sito di AccorHotels e cliccare per portare avanti i propri favoriti.

Giulia Scarpaleggia, food blogger e cuoca toscana sarà l’ambasciatrice per l’Italia. Direttamente dai fornelli del suo blog Juls’ Kitchen, che cura con il suo compagno Tommaso Galli. Food writer e fotografa, dà lezioni di cucina toscana direttamente dalla sua casa di campagna e, nella Foodie Madness, avrà lei l’onore – e l’onere – di rappresentare il nostro Paese, il cui profumo, sapore e semplicità passeranno dai suoi tortelli maremmani di ricotta e spinaci. Omaggio all’autenticità, alla tradizione culinaria della Toscana, agli ingredienti essenziali e all’amore per il cibo, la ricetta scelta da Giulia è un piatto casalingo tramandato da sua nonna, che le ha insegnato la ricetta e l’amore per la tradizione, della Toscana e del gusto delle domeniche in famiglia. Come per gli altri, anche la ricetta di Giulia è già pubblicata online sul magazine e sul canale Youtube. Che vinca la migliore!

I commenti degli utenti