World’s 50 Best Bars: ecco quali sono i migliori bar al mondo

10 ottobre 2017

Lo scettro gli è stato consegnato durante la cerimonia all’interno della sontuosa SoutWark Cathedral di Londra: il miglior bar del mondo è l’American Bar del Savoy Hotel, proprio della capitale inglese. Il prestigioso titolo, insieme agli altri 49, gli è stato assegnato durante la nona edizione dei World’s 50 Best Bars 2017, i 50 indirizzi da non perdere per bere bene in un ambiente esclusivo che decreta i 50 indirizzi da non perdere per bere i cocktail più sofisticati e innovativi del momento. “Non ce l’aspettavamo – ha spiegato alla CNN Dominic Whisson, senior bartender del Savoy – è una vittoria per tutti noi, per tutte le notti a tirar tardi, per tutte le mattine presto e i lunghi giorni passati a lavoro“. Corrispettivo dei World 50 Best restaurants in fatto di cocktail – e da quest’anno le due manifestazioni hanno lo stesso padrone di casa, William Reed, a curarne l’organizzazione – a decretare i vincitori è stata una giuria composta da 500 esperti, provenienti da 55 Paesi, che prima hanno selezionato, poi votato e infine stabilito la lista definitiva.

american-bar

In totale, nei primi 50 locali, quest’anno ci sono locali di 24 città diverse, provenienti da 19 nazioni differenti. In cima, sul podio insieme all’American Bar del Savoy, ci sono molti indirizzi noti, divisi soprattutto tra Londra e New York, tanti dei quali all’interno di hotel altrettanto conosciuti. Al secondo posto, infatti, c’è il Dandelyan del Mondrian Hotel, sempre di Londra, con i suoi sapori esotici e le combinazioni inaspettate, seguito dal terzo posto del NoMad dell’omonimo hotel della Grande Mela. L’Italia si affaccia timidamente soltanto al 33esimo posto, dove rimane stabilmente collocato, rispetto all’anno scorso, il Jerry Thomas Project, dal gusto retrò del suo bancone di legno e del pianoforte, vero esempio di speakeasy style bar all’italiana. Ecco, allora, la classifica dei migliori bar del mondo dal decimo al primo posto.

  1. imperial-craftImperial Craft, Tel Aviv
  2. Lobster Bar, Hong Kong
  3. Tommy’s, San Francisco
  4. Native, Singapore
  5. ABV, San Francisco
  6. The Baxter Inn, Sydney
  7. Linje Tio, Stoccolma
  8. Nightjar, Londra
  9. Mace, New York
  10. aviaryAviary, Chicago
  11. Quinary, Hong Kong
  12. La Factoria, San Juan
  13. Schumann’s, Monaco
  14. Employees Only, New York
  15. Bar Benfiddich, Tokyo
  16. Tales & Spirits, Amsterdam
  17. Le Syndicat, Parigi
  18. Jerry ThomasJerry Thomas Speakeasy, Roma
  19. Blacktail, New York
  20. Tippling Club, Singapore
  21. Baba Au Rum, Atene
  22. Lost & Found, Nicosia
  23. Indulge Experimental Bistro, Taipei
  24. Sweet Liberty, Miami Beach
  25. Trick Dog, San Francisco
  26. 28 HongKong Street, Singapore
  27. Operation Dagger, Singapore
  28. Floreria Atlantico, Buenos Aires
  29. Black Pearl, Melbourne
  30. the-gibsonThe Gibson, Londra
  31. Himkok, Oslo
  32. Candelaria, Parigi
  33. Broken Shaker, Miami Beach
  34. Oriole, Londra
  35. Dante, New York
  36. Atlas, Singapore
  37. Licoreria Limantour, Città del Messico
  38. High Five, Tokyo
  39. Happiness Forgets, Londra
  40. Little Red Door, Parigi
  41. speak-lowSpeak Low, Shangai
  42. bar-terminiBar Termini, Londra
  43. attaboyAttaboy, New York
  44. manhattanManhattan, Singapore
  45. the-clumsiesThe Clumsies, Atene
  46. dead-rabbitThe Dead Rabbit Grocery and Grog, New York
  47. the-connaughtConnaught Bar, The Connaught, Londra
  48. the-nomad-barThe NoMad, NoMad Hotel, New York
  49. dandelyanDandelyan, Mondrian London, Londra
  50. american-barAmerican Bar, The Savoy Hotel, Londra

I commenti degli utenti