A Bologna per Filiera Selvatica 2017

10 novembre 2017

La selvaggina ha tutte le attenzioni che merita a Bologna, dove l’11 e il 12 novembre si tiene, presso il Palazzo Albergati di Zola Predosa, Filiera Selvatica 2017. L’obiettivo? Valorizzare e promuovere il consumo di carni selvatiche in Italia, un evento per valorizzare il consumo di carni selvatiche in italia ancora poco conosciute e apprezzate non solo dal consumatore medio, ma anche da ristoratori e rinomati chef. Non stupisce che la kermesse abbia scelto come sede proprio la dotta, grassa e rossa Bologna, dal momento che l’Emilia Romagna è stata la prima regione italiana a rendere regolare il mercato della selvaggina cacciata. Una risorsa non solo per ciò che concerne la mera esplorazione del gusto, ma anche e soprattutto per il risvolto economico che può avere; oltre a rappresentare tra l’altro un ottimo modo di monitorare il bracconaggio. Ma a essere nel mirino di Filiera Selvatica non sono solo le pregiate e saporite carni animali, bensì tutti i prodotti del bosco, la cui cattiva gestione potrebbe comprometterne l’esistenza stessa.  Si pensi solo a funghi, tartufi, piccoli frutti e quant’altro spesso è reperibile solo per vie private.

Cosa si potrà fare a Filiera Selvatica 2017?

funghi castagne

Sabato 11 e domenica 12 novembre sono le occasioni giuste per apprendere i segreti culinari idonei a portare in tavola i prodotti del bosco. L’associazione Chef To Chef insegna, all’interno delle cantine del Palazzo, a trasformare i suddetti prodotti in prelibatezze da riproporre tra le mura domestiche e da degustare in loco grazie allo chef Franco Cimini dell’Osteria del Mirasole. Ovviamente, se volete acquistare funghi, tartufi, castagne, vino e carni della filiera, a Filiera Selvatica potete farlo. Tra gli altri eventi da non perdere durante la kermesse emiliano-romagnola abbiamo il brunch di mezzogiorno targato Le Tavole della Signoria, in programma domenica all’ora di pranzo presso le sale di Palazzo Albergati. A questo si aggiungono tre laboratori di degustazione in abbinamento ai distillati dell’Azienda Nonino, proposti dal Club Amici del Toscano; mentre il Safari Club Italian Chapter dà lezioni sulla conservazione della fauna italiana e americana. A conclusione di tutto, domenica sera si tiene una cena presso il ristorante di Massimiliano Poggi a cura di autorevoli chef italiani quali Isa Mazzocchi, Maria Grazia Soncini e Pier Luigi Di Diego.

Chi ci sarà a Filiera Selvatica 2017?

Igles corelli

Ad animare la giornata di sabato 11 novembre un talk show moderato dalla giornalista di Repubblica, Eleonora Cozzella, con la presenza dell’Assessore regionale all’agricoltura, caccia e pesca Simona Caselli. A loro si uniscono Igles Corelli, pluristellato chef romagnolo e grande appassionato di selvaggina, Allan Bay (gastronomo, scrittore e giornalista del Corriere della Sera), Luca Iaccarino (gastronomo, scrittore e giornalista di Repubblica), Roberto Barbani (Sanità Pubblica Veterinaria – Asl di Bologna), Bruno Beccaria (Franchi Food Academy), Maria Luisa Zanni (Regione Emilia-Romagna), Roberto Aleotti (Azienda S.Uberto).

I commenti degli utenti