Viva l’aglio: torna il Bagna Cauda Day

13 novembre 2017

Il profumo di bagna cauda sta già cominciando a diffondersi in Piemonte, Italia e nel mondo. Torna infatti dal 24 al 26 novembre il Bagna Cauda Day, quinta edizione della festa che celebra il più famoso piatto della tradizione piemontese. Oltre 16mila i posti a tavola riservati ai bagnacaudisti in più di 150 locali, dal ristorante stellato alla trattoria di paese, dalla vineria all’agriturismo, dal locale di tendenza a quello della tradizione, che accederanno contemporaneamente oltre 12mila fujot, i caratteristici tegami in terracotta in cui si scalda la bagna cauda. Comune denominatore sarà non solo il prezzo, ma anche la voglia di presentare la ricetta nelle sue diverse forme e tonalità, con un occhio di riguardo alle materie prime e alla qualità.

bagna-cauda-day-2

Il prezzo è di 25 euro uguale in tutti i locali, dagli stellati alle trattorie di paese, che darà diritto a un posto a tavola e a una bagna cauda abbondante, variegata e colorata dalle verdure. Proporranno la bagna cauda come Dio comanda (tradizionale), eretica o atea (con poco e senz’aglio). l'evento si svolgerà non solo in piemonte ma anche a milano, in trentino e all'estero E, per i bambini fino a 10 anni, i genitori pagheranno 10 euro. Baricentro della festa sarà l’astigiano, ma altre piazze importanti si troveranno nel Casalese, a Ovada, in decine di altri paesi di Langa, del Monferrato, del Roero, oltre a Torino e alla Valle d’Aosta, per arrivare fino a Milano, in Trentino e alle sorprendenti adesioni dall’estero di Giappone, Nuova Zelanda, Tonga e Tasmania. Ci sarà il bagna cauda market, organizzato con la Confederazione italiana agricoltori, e sarà sgranato il mais in piazza con le macchine agricole d’epoca. Tornerà anche il Barbera Kiss, il bacio di mezzanotte, il kit del dopo bagna e Acciù, la mascotte. Per la prima volta ci sarà il Bagna Ca’, la consegna a domicilio della bagna cauda nella città di Asti, e il Bagna Sitter, che consente ai genitori di affidare i loro bimbi a personale qualificato e potersi gustare tranquilli la cena della bagna cauda, oltre al consueto Bagna Cauda Nanna, con agevolazioni per il pernottamento di chi arriva da lontano.

bagna-cauda-day-3

Ancora, corsa podistica, concerti, mostre e libri e la seconda edizione del premio Testa d’aj, che sarà assegnato a persone speciali a conferma della loro tenacia e della volontà di andare controcorrente. A ogni bagnacaudista sarà regalato in omaggio il tovagliolone d’autore in tessuto, quest’anno firmato da Luigi Piccatto – una delle penne più importanti del mondo del fumetto italiano – e da Renato Riccio. Sarà anche distribuito il vademecum con le testimonianze, la storia e la ricetta tipica della bagna cauda.

I commenti degli utenti