Milano: I Maestri del Panettone 2017

22 novembre 2017

A Milano, la città che rappresenta per antonomasia, il dolce tipico natalizio, il panettone, si è svolto il 18 e 19 novembre l’evento de I Maestri del Panettone, nel quale si è decretato il vincitore del Concorso Professionale Miglior Panettone al Cioccolato 2017. La giuria d’eccellenza, presieduta dal Maestro Luigi Biasetto, ha premiato il Maestro catalano Yann Duytsche con il suo Dolç par yann duytsche.

yann-duytsche

L’evento si è caratterizzato per un dolcissimo tour della degustazione di oltre 100 panettoni realizzati con la massima cura da 25 Maestri pasticceri tra i più affermati in Italia, panettoni realizzati con ingredienti di eccellente qualità, dai gusti più classici a quelli più creativi e innovativi.

bimbi

Non sono mancate le Masterclass con I Maestri pasticceri. Con la scuola di Impastando si impara, e la Fabbrica del Panettone ci hanno spiegato passo-passo tutto il processo di produzione del panettone. Un piccolo spazio è stato dedicato anche ai bambini con lo Sweety baby, con attività ludiche per far avvicinare i bimbi al mondo della pasticceria.

bosco-2

I maestri pasticceri hanno inoltre realizzato per l’evento dei panettoni Limited edition. Purtroppo essendo in edizione limitata sono stati prodotti soltanto pochi esemplari. Ecco, se vi state chiedendo cosa regalare ad amici e parenti per Natale, questa è una bellissima occasione per acquistare un panettone gourmet. e dalla una confezione lussuosa e personalizzata. Non avete più scuse, correte negli shop dei maestri pasticceri e scegliete quello che vi piace di più. Noi ve ne consigliamo sei.

  1. biasettoPartiamo con il più classico e tradizionale uvetta e canditi del Maestro Luigi Biasetto, dalla mollica filante e morbida, dalle note di vaniglia e dai profumi e sentori piacevolmente agrumati. Ideale se avete come ospiti nostalgici delle cose fatte come una volta.
  2. boscoSegue il lussurioso panettone uvetta e champagne di Renato Bosco, dalle dolcissime uvette e dalle note inebrianti dello champagne che deliziano il palato. Inutile dire che è perfetto come fine pasto.
  3. marraAltro panettone da non lasciarsi sfuggire è quello fichi, noci e albicocche, di Alessandro Marra. Una mollica soffice e umida al punto giusto, con un alveolatura molto importante e dai sapori e profumi ben bilanciati, vi conquisterà.
  4. gattiMolto golosa anche la focaccia albicocca, ananas e pesche di Claudio Gatti, impreziosita da una spruzzata di maraschino, con una mollica soffice e scioglievole, dai sapori armonici. Di ceto non proprio un panettone, ma alzi la mano chi non lo divorerebbe.
  5. cantolacquaMenzione speciale per il panbrillo al limoncello di Roberto Cantolacqua, mollica umida, soffice e filante, dai profumi intensi e inebrianti dei limoni canditi, accentuati dal limoncello che ne esalta il gusto in un esplosione di sapore. Ideale per smorzare l’ebrezza di un fine pasto alcolico.
  6. dolce-cuore-di-vincenzo-tiriNon sono mancati panettoni alternativi, tra cui il dolce cuore con fragole e cioccolato di Vincenzo Tiri, per la sua forma a cuore con profumi e aromi intensi.  Compratelo per provare una nuova esperienza.

massari

Decisamente fuori dagli schemi il cacio e pepe di Attilio Servi, una perfetta armonia di sapori ben bilanciati perfetto per chi non ama troppo il dolce. La manifestazione è stata impreziosita dalla presenza del grande Maestro Iginio Massari che con la sua esperienza e professionalità, ha raccontato il panettone, dalle sue origini fino ai tempi nostri. Ottima l’affluenza del pubblico che è sempre più attirato dal panettone artigianale, dove le materie prime d’eccellenza fanno davvero la differenza.

I commenti degli utenti