Mini-corso di degustazione della birra: il servizio

26 novembre 2017

La ricetta, la qualità delle materie prime e il lavoro dei birrai sono fondamentali per ottenere una buona birra. Tuttavia, altrettanto importanti sono i diversi passaggi successivi. Se trasporto e stoccaggio delle bottiglie non dipendono dal consumatore finale, spetta a quest’ultimo rispettare alcune piccole regole che riguardano il servizio. Versarla nel modo sbagliato, ad una temperatura non corretta o in un bicchiere inadatto può pregiudicare la godibilità di una bevuta.

La temperatura

Spesso si sente dire che la birra vada servita fredda, addirittura ghiacciata. Nulla di più sbagliato! Con questo non si vuole certo incentivare il consumo di birra calda, ma è giusto porre l’attenzione sul rispetto della corretta temperatura di servizio in base allo stile. Le temperature ottimali di consumo devono rimanere in un range tra 4 e 10 °C.

Il bicchiere

img-poretti-minicorso-appr-02

Può sembrare superfluo ma è bene ricordare che un buon servizio inizia dalla pulizia del bicchiere. Inoltre, usare un sapone neutro è importante per non interferire sul bouquet aromatico. La scelta del modello si baserà, anche in questo caso, sullo stile: quelli lunghi e stretti sono più adatti a birre semplici; calici con un’apertura più ampia danno risalto ai profumi presenti negli stili dal profilo più complesso. Ricordiamoci infine di bagnare sempre e eventualmente raffreddare il bicchiere.

Il servizio

img-poretti-minicorso-05

La bottiglia va aperta in verticale; delicatamente poi inizieremo a versare la birra su un lato del bicchiere inclinandolo a circa 45° e riempiendolo fino a 1/4. A quel punto, formiamo il cappello di schiuma riportando il bicchiere in verticale ultimando il servizio. La 8 Luppoli Gusto Agrumato del Birrificio Angelo Poretti è una Saison, stile belga un tempo prettamente stagionale. I lieviti la caratterizzano con aromi citrici e pungenti, a questi si aggiungono sentori derivanti dall’utilizzo di coriandolo e scorza d’arancia e di cultivar di luppoli aromatici americani e giapponesi. Va servita tra i 5 e i 7 °C in un classico bicchiere a tulipano la cui forma (base ampia e bocca stretta e svasata) veicola nel migliore dei modi aromi e profumi. La 8 Luppoli Gusto Tostato del Birrificio Angelo Poretti si può definire una Amber Ale, con sentori tostati dei malti, l’amaro bilanciato dei luppoli inglesi e gli aromi di caffè, liquirizia e nocciola. Anche in questo caso la temperatura di servizio è tra i 6 e gli 8° C.

I commenti degli utenti