Il caffè del futuro si prepara con i funghi: mushroom coffee

1 gennaio 2018

Che c’entrano i funghi col caffè? Nulla, apparentemente. Molti potrebbero paragonarli alle famose linee rette parallele destinate a non incontrarsi mai. Invece, signore e signori, il sodalizio in questione è possibile. unisce l'energia della caffeina ai benefici dei funghi E non si tratta di un’idea, di una teoria, bensì di un fatto concreto. Il caffè ai funghi o mushroom coffee già esiste e sta raggiungendo la vetta dei drink trend. Lo guardano con parecchio interesse e lo sorseggiano soprattutto i salutisti, perché unisce l’energia derivante dalla caffeina ai benefici dei funghi. E i funghi, si sa, sono ricchi di minerali (in particolare fosforo, potassio, selenio e magnesio), contengono vitamine del gruppo B e alcune sostanze antiossidanti. Rafforzano il sistema immunitario e cardiovascolare e aiutano l’organismo a difendersi duranti i cambi di stagione.

Com’è fatto il caffè ai funghi

caffe-ai-funghi-2

Ma cos’è esattamente il caffè ai funghi? Può venire spontaneo immaginare una tazza di caffè bollente con dentro qualche fungo spugnoso e galleggiante, lo spettacolo è tutt’altro che invitante, ma niente paura: non si tratta di questo. È fondamentalmente un caffè arricchito con estratti di funghi medicinali; il più utilizzato è il Ganoderma Lucidum noto anche come Reishi che, oltre a possedere proprietà preziose per il benessere fisico, contrasta gli effetti collaterali negativi collegati alla caffeina. Molto gettonati anche quei funghi dal nome parecchio bizzarro come Criniera del Leone e Coda di Tacchino.

I disturbi da caffè scompaiono

sonno

Dimenticate quindi gastrite, reflussi, nervosismo, palpitazioni e insonnia: tutti i disturbi legati a un consumo eccessivo del caffè tradizionale scompaiono. E, cosa ancora più bella, non si subisce più il condizionamento legato all’orario. Anche la sera tardi ci si può concedere il mushroom coffee senza timore di trascorrere poi la notte a contare le pecorelle. Sta aumentando il numero di aziende che propongono combinazioni di caffè istantaneo e funghi: la polverina si scioglie in un po’ di acqua calda e il gioco è fatto. In alcuni casi alla miscela si aggiungono menta piperita biologica ed estratti di anice.

Effetti benefici

caffè

Alcuni recenti studi hanno dimostrato che il caffè ai funghi potrebbe contribuire alla prevenzione del cancro. Una tazza media contiene inoltre più antiossidanti del cacao, del tè nero e persino del tè verde. Il mix di caffè e funghi, in più, aiuta a combattere i radicali liberi e di conseguenza riduce lo stress ossidativo che può causare danni cellulari. Sì, ma il sapore com’è? Non male, anche se il palato deve abituarsi prima di apprezzare in toto questa bevanda. Bisogna provare. Noi vi anticipiamo che il sapore del caffè, grazie agli estratti di funghi medicinali, si ammorbidisce nettamente.

I commenti degli utenti