Profumo d’inverno: come usare le clementine in cucina

4 gennaio 2018

Oh my darling, oh my darling, oh my darling Clementine”. La clementina, succosa creatura, è il mandarancio più amato in tutto il mondo, dal Mediterraneo agli Stati Uniti. Il suo fascino nasce dalla pianta del Clementino (Citrus x Clementine), agrume nato in Algeria agli inizi del 1900, che è un incrocio tra l’arancio e il mandarino. In Italia la maggior zona di produzione è la Calabria. I frutti, le clementine, ricchi di vitamina C e di vitamina A, sono considerati ottimi antiossidanti e contengono molta fibra. Il loro alto apporto di bromo è in grado di calmare il nostro sistema nervoso, inoltre stimolano l’appetito e recano sollievo a chi soffre d’insonnia.

Le varietà

clementina

Le clementine di Calabria hanno una forte identità territoriale, tanto da essere addirittura IGP.  Nasce così il  Consorzio per la Tutela I.G.P Clementine di Calabria, dove i frutti, quasi privi di semi, sono raccolti da ottobre a febbraio, a seconda delle varietà (Hernandina, Marisol, Tardivo, Comune, Fedele, Nules, Spinoso e SRA 63). Tra le varietà più nuove, che troviamo sui banchi del mercato, ci sono l’Alkantara, Amoa 8 (varietà ornamentale con buccia ricca di pigmenti antociani), la Clara dall’elevata succosità, la Clemato Delizia nata dall’incrocio tra un mapo e la clementina comune, la Corsica II e la Sanzo, una delle ultime nate.

Come usare le clementine in cucina

torta-di-clementine

Le clementine si prestano a svariate ricette dolci, ma hanno un loro perché anche abbinate a crostacei e altre preparazioni salate. Si sposano bene con la zucca e la noce moscata per un flan, oppure le potete fare ripiene di formaggio fresco e gamberetti, ricordandovi di aggiungere al composto la polpa dell’agrume e un po’ di aneto. In insalata sono buone con indivia belga e noci, mentre come finger food potete fare degli spiedini di capesante in salsa di curry alternate a spicchi di clementina. Ricordate che questo piccolo agrume nasconde più di un trucco sotto la sua scorza, e i suoi spicchi scivolano in tante preparazioni: potete preparare una gustosa panna cotta alla vaniglia e clementine oppure una torta senza lattosio.

marmellata clementine

Naturalmente, potete utilizzarle per farci una marmellata per accompagnare formaggi freschi. La regina dell’inverno sa come farsi apprezzare.

I commenti degli utenti