Insetti: le prime ricette con cui vorremmo provarli

9 gennaio 2018

Nessuna isola deserta e sperduta a sfondo di quelle ardue e strenue lotte per la sopravvivenza che siamo abituati a vedere nei film o nei documentari, dove “eroi del terzo millennio” procacciano bacche di dubbia provenienza, arbusti ed insetti: questa volta, basterà sedersi a tavola per averne un’esperienza diretta. Dal primo gennaio 2018, anche in Italia è possibile acquistare insetti a scopo alimentare. Ma come si utilizzano in cucina?Prepariamoci, perché dal primo gennaio è entrato in vigore un nuovo regolamento UE (2283/2015), sui cosiddetti Novel Food, in cui si annoverano gli insetti tra i nuovi alimenti del futuro, pronti per essere prodotti e venduti anche in Italia. Una novità da non sottovalutare, che senz’altro condurrà all’affermazione di un vero e proprio trend gastronomico. Fino ad oggi, infatti, nonostante il larghissimo consumo di insetti – quali coleotteri (31%), bruchi (18%) e api, vespe e formiche (14%), grilli, cavallette e locuste (10%) – nei paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’America del Sud,  in Italia l’assenza di un quadro normativo specifico e la diffusione di un generale scetticismo non hanno di certo agevolato la presenza degli insetti sulle nostre tavole. In realtà, il vero punto interrogativo che tutti si pongono è il seguente: “ma che sapore hanno questi insetti?”, e soprattutto “quali tipologie sono commestibili?”.

insetti fritti

Grilli, cavallette, maggiolini, larve e blatte sono le principali categorie di insetti consumabili e, chi li ha assaggiati sostiene che il loro gusto richiami un vago sentore di nocciola, vaniglia e agrumi: che sia o meno un’affermazione da prendere alla lettera potremmo dirlo solo dopo esserci impratichiti sulle principali modalità di preparazione e sulle tecniche di cottura di questi piccoli esserini futuristici. Vediamo allora insieme 6 ricette da provare per cominciare a prendere confidenza con l’utilizzo degli insetti in cucina.

  1. cavallette-fritteCavallette in pastella: Preparate la pastella mescolando 100 g di farina, 2 uova, la birra e un pizzico di sale in modo da ottenere un impasto liscio ed uniforme. Rimuovete dalle cavallette le zampe e le ali, ricopritele con la pastella e tuffatele in abbondante olio bollente fino a quando la superfice sarà dorata. Assorbite l’olio in eccesso e servite con una generosa spolverata di peperoncino.
  2. Grissini con i grilli: In una padella rosolate 15 g di grilli disidratati con un pizzico di sale fino a quando non si saranno dorati. Mescolate un tuorlo d’uovo con un cucchiaio di olio e lentamente aggiungetene dell’altro fino ad arrivare a 250 ml. regolate di sale e di pepe. A parte tritate 2 spicchi d’aglio insieme all’erba cipollina e aggiungetelo al composto a base di aglio. Cospargete il condimento sui grissini e completate con i grilli tostati.
  3. Involtini di locusta e lardo: Pulite le locuste, rimuovendo le zampe e le ali. Arrostitele in una padella calda per qualche minuto e aggiungete un goccio di miele di acacia. Mescolate con cura le locuste e spegnete il fuoco. Tagliate il lardo a fettine sottili e conditelo con un pizzico di timo. Create degli involtini avvolgendo il lardo intorno alle locuste e legate il tutto con uno spago da cucina. Fate cuocere su tutti i lati e servite gli involtini ancora caldi.
  4. biscotti-con-gli-insetti-wasp_crackers1Biscotti di grilli e cioccolato: Per prima cosa preriscaldate il forno a 190°C. In un pentolino fate sciogliere a bagnomaria 180 g di cioccolato fondente. Spezzettate 100 g di grilli tostati, uniteli al cioccolato e adagiateli su carta forno in modo che si asciughino. In una terrina mescolate 340 g di farina di grilli, 1 cucchiaio di bicarbonato ed un pizzico di sale. A parte, in un contenitore più grande montate 225 g di burro ammorbidito con 150 g di zucchero e una bustina di vanillina, mescolando fino ad ottenere un composto cremoso. A questo punto aggiungete due uova e da ultimo unite anche la farina. Versate nella terrina i pezzetti di grillo al cioccolato e mescolate il tutto. Con un cucchiaio prendete una parte di impasto e formate delle piccole palline, appiattitele leggermente su un foglio di carta da forno e infornate a 190°C per circa 10 minuti in modalità statica.
  5. riso-saltato-alla-vietnamitaRiso saltato alla vietnamita: Sbollentate in acqua leggermente salata, per circa cinque minuti, 120 g di larve. In una ciotola mescolate 1 cucchiaino di zucchero, 2 cucchiaini di salsa di soia, 6 cucchiai di salsa di pesce ed 5 cucchiai di succo di lime. In una padella wok fate scaldare un filo d’olio e rosolate le larve insieme ad uno spicchio d’aglio e a mezzo scalogno: unite 2 uova e strapazzatele e aggiustate di sale. Aggiungete una zucchina tagliata alla julienne e 50 g di germogli di soia. Versate a questo punto la salsa precedentemente preparata e continuate a mescolare fino a ridurre il liquido. Unite infine 350 g di riso lessato o cotto al vapore e fate saltare il tutto per qualche minuto a fuoco vivace. Guarnite con del coriandolo fresco tritato e una manciata di arachidi leggermente tostate.
  6. spiedini-di-larveSpiedini di larve arrosto con avocado: Scaldate dell’olio in una padella e arrostite le larve con qualche cucchiaio di tabasco e un pizzico di sale. Tagliate un avocado non troppo maturo a fettine sottili e create degli spiedini fermando con uno stecchino le larve con l’avocado.

I commenti degli utenti