5 nuovi programmi food-oriented che non dovresti perdere su Netflix

22 febbraio 2018

Per ridere, per sapere, per conoscere culture diverse, come pretesto per chiacchierare su tutto: la gastronomia sta diventando una vera e propria arte riconosciuta e raccontata come tale. anche netflix propone molti nuovi contenuti a tema food Lo confermano i tantissimi programmi televisivi a tema gastronomico, presenti un po’ su tutti i canali, anche quelli generalisti, e la loro evoluzione: la qualità dei programmi è decisamente migliorata in questi ultimi anni. Netflix, il canale streaming più importante degli ultimi anni, non è rimasto certo a guardare e si è fatto promotore di ottimi programmi a tema gastronomico, alcuni dei quali particolarmente interessanti e di livello, anche per chi con cucina e cultura gastronomica ha già confidenza. Vediamo nel dettaglio cosa è uscito a inizio 2018 e cosa deve uscire nei prossimi mesi.

  1. somebody_feed_phil_1-0Date da mangiare a Phil. Programma comico e molto divertente, 6 puntate di puro intrattenimento dedicate al cibo. Un viaggio nella cucina mondiale, durante il quale Phil Rosenthal va in giro per le città di tutto il mondo ad assaggiare ogni tipo di leccornia possibile.
  2. rotten-netflixRotten. Bellissima docuserie che fa riflettere. In 6 puntate si analizza – e poi si racconta – in maniera molto approfondita la contemporanea catena alimentare e l’industria del cibo. Una serie da vedere, per capire davvero perché è assolutamente necessario sapere da dove proviene il cibo che mettiamo sulle nostre tavole.
  3. ugly-deliciousUgly Delicious. Parte il 23 febbraio la nuova serie con protagonista David Chang. Lo chef racconterà le specialità e gli ingredienti di tante diverse culture gastronomiche, accompagnato da colleghi chef, scrittori, artisti e ristoratori, con cui parlerà di ricordi ed esperienze legate al cibo, alla gastronomia e alla convivialità della tavola. Chang visiterà i più importanti ristoranti del mondo, intrattenendo conversazioni con i diversi ospiti, tutti appassionati di food e addetti ai lavori del settore, tra i tanti ci saranno René Redzepi e Ruth Reichl. L’obiettivo è quello di portare sullo schermo le tante culture gastronomiche, raccontate da persone che abbiano una precisa e mirata esperienza nel settore e quindi una particolare accuratezza nel raccontarle. Un mosaico composito e multicolore, fatto di storie, punti di vista diversi e tante curiosità sulle cucine di tutto il mondo.
  4. chefs-tableChef’s table: Pastry. Arriva in aprile, per la precisione venerdì 13, la nuova stagione di Chef’s Table tutta dedicata all’alta pasticceria. Per l’esattezza si tratta di monografie di grandi chef da tutto il mondo, girate e raccontate con una splendida fotografia e un’azzeccata colonna sonora. Ogni puntata ha un diverso stile di racconto ed è molto ritagliata sulla personalità e le esperienze di vita dello chef raccontato; ciò che accomuna le puntate è un taglio piuttosto serio e un’alta valenza culturale. Abbiamo grandi aspettative e una certa curiosità su questa nuova quarta stagione. Secondo indiscrezioni, confermate anche dalla diretta interessata, aprirà le danze Christina Tosi, pastry chef che gestisce le diverse sedi del fortunato Momofuku Milk Bar negli Stati Uniti. Gli altri nomi sono ancora un mistero, dovremo aspettare fino ad aprile per scoprili.
  5. comedians-in-cars-getting-coffeeComedians in Cars Getting Coffee. Non è proprio di gastronomia che si parla in questo programma, ma si usa il pretesto della convivialità creata da un caffè in compagnia per chiacchierare su tutto in maniera leggera. Parliamo di un talk show itinerante, dove Jerry Seinfield, a bordo di una macchina d’epoca sempre diversa, invita un personaggio famoso per un viaggio in auto fino a una caffetteria o un ristorante dove sorseggiando un caffè si fanno una bella chiacchierata. Un programma d’intrattenimento, dal taglio decisamente comico e molto realistico: durante le puntate infatti non mancano inconvenienti e contrattempi.

I commenti degli utenti