12 modi per utilizzare gli albumi avanzati

5 marzo 2018

Evitare sprechi in cucina non significa solo saper gestire gli ingredienti a disposizione, ma anche e soprattutto limitare al massimo gli scarti che si producono durante la preparazione delle ricette. Quante volte vi sarà capitato di trovarvi, dopo aver cucinato una crema pasticcera o una pasta frolla, con un gran numero di albumi avanzati senza sapere come smaltirli? Per non cedere alla tentazione di gettarli, o peggio ancora di congelarli e poi dimenticarsene, vi basti sapere che state sprecando una delle parti più versatili e ricche di nutrienti di cui si compongono le uova.

torta-senza-glutine-agli-albumi-step3

Gli albumi, infatti, oltre a essere fonti preziose di proteine e vitamine – non contenendo grassi saturi pericolosi per chi soffre di colesterolo alto – rappresentano anche un ingrediente facilmente utilizzabile in numerosissimi tipi di preparazioni. gli albumi sono un ingrediente facilmente utilizzabile in molte preparazioni Il loro impiego infatti non si limita solo al mondo della pasticceria, ma trova ampio spazio nella creazione di ricette salate, per esempio a base di verdure o di pesce. Grazie alla funzione di legante, gli albumi sono indispensabili per ottenere sodi tortini, perfetti pudding o soffici soufflè. Insomma, che abbiate voglia di dolce o di salato, l’occasione per riciclare gli albumi avanzati preparando ricette leggere e senza grassi, non mancherà di certo. Vediamo insieme, allora, 12 modi per trasformare questo prezioso ingrediente in veri e propri manicaretti.

  1. omelette-di-albumi-still3Omelette di albumi light: una ricetta originale e sfiziosa che potrete personalizzare sia nella versione salata che in quella dolce. Nel primo caso, realizzate un impasto a base di soli albumi, erba cipollina, parmigiano e farcite a piacimento con golosi ripieni di verdure – come per esempio finocchi, spinaci, funghi, zucchine – accompagnati da formaggi dolci e cremosi: otterrete un’idea perfetta da servire come secondo piatto vegetariano o in occasione di brunch o aperitivi. Se invece, avete voglia di sapori dolci, preparate un impasto con albumi, farina e un pizzico di sale, aggiungendo frutta, yogurt e cereali per una colazione proteica e golosa.
  2. semifreddo-ananas_Semifreddo all’ananas: un dolce fresco e leggero, perfetto per concludere un pasto sostanzioso e saporito, il semifreddo è una ricetta il cui successo dipenderà dalla preparazione di una meringa italiana a regola d’arte. Al momento dell’assaggio, infatti, la consistenza compatta del semifreddo deve cedere il passo ad una particolare morbidezza che potrà essere garantita solo dall’ariosità tipica delle meringhe. Bisognerà procedere con attenzione, mon-tando gli albumi a neve ben ferma e unendo a filo lo sciroppo di zucchero in modo da attivare quel processo di pastorizzazione fondamentale per evitare la proliferazione di pericolosi batteri.
  3. La meringa italianaMeringa italiana: la prima ricetta a cui si pensa in caso di albumi avanzati è senz’altro la meringa: una delle preparazioni più conosciute e famose nel mondo della pasticceria, da gustare come vero e proprio dessert – come nel caso della meringa cotta – oppure come ingrediente jolly per la creazione di gustosi manicaretti. Ed è questo il caso della meringa italiana, utilizzata per la preparazione di numerosi dolci – come mousse o semifreddi – o a guarnizione e a farcitura di torte o crostate, quali la sontuosa Lemon Meringue pie.
  4. pasta-agli-albumi-1Pasta agli albumi fatta in casa: una variante sana e leggera rispetto alla classica pasta all’uovo, in cui le uova intere vengono sostituite dai soli albumi ottenendo un risultato altrettanto valido e gustoso. Nonostante l’aspetto dal colore meno accesso e deciso, l’impasto di soli albumi si presta per la realizzazione di qualsiasi formato, dalle tagliatelle ai ravioli: il segreto sarà quello di ridurre la dose di acqua per compensare non solo quella già presente negli albumi, ma anche la carente presenza di grassi. Quanto al condimento, sì a sughi leggeri e aromatizzati, preferibilmente senza l’aggiunta di pomodoro.
  5. torta-senza-glutine-agli-albumi2Torta di albumi senza glutine: un dolce adatto per qualsiasi esigenza alimentare, senza rinunciare alla dolcezza e alla bontà delle torte tradizionali. L’assenza di grassi saturi come quelli del burro, e l’aggiunta nell’impasto solo di olio e di albumi garantisce un risultato particolarmente leggero, la cui morbidezza viene assicurata dalla scelta della farina di riso. L’elevato potere legante degli albumi, unito alla trama particolarmente sottile di questo tipo di farina consente di ottenere una torta così soffice e delicata da poter essere personalizzata in moltissimi modi: dall’aggiunta di piacevoli note agrumate fino all’abbinamento con gustose bagne alcoliche.
  6. mandorlato-7Mandorlato: il segreto è negli albumi. Con il minimo sforzo riuscirete ad ottenere tra le mura delle vostra cucina dolci scenografici dalla consistenza perfettamente compatta. Se avete a disposizione un gran numero di albumi e volete cimentarvi nella preparazione di un dolce che mai avreste pensato di realizzare, magari da regalare durante i periodi festivi o in occasioni importanti, il mandorlato è l’idea perfetta. Basterà montare a neve ben ferma gli albumi, incorporarli al miele, unire le mandorle e lasciare rapprendere il tutto fino a perfetta solidificazione.
  7. 00AngelcakecioccolatoStillLIfe01Angel cake al cioccolato: pensate a un ciambellone, ma immaginatelo molto più alto e soffice: ora siete pronti per realizzare uno dei must della pasticceria americana: l’Angel Cake. La delicatezza di questa torta dipende dalla presenza dei soli albumi nell’impasto e dall’aggiunta del cremor tartaro in sostituzione del classico lievito per dolci. Dovrete montare gli albumi a neve ben ferma ad una temperatura di circa 45°C, aggiungere il cremor tartaro e in-corporare con molta delicatezza gli ingredienti secchi, come lo zucchero e la farina. La presenza del cioccolato contribuirà a rendere questo dolce ancora più appetitoso.
  8. frolla-salata-porri-e-patateFrolla salata porri e patate: una torta salata perfettamente bilanciata tra un ripieno particolarmente ricco e sostanzioso e un impasto leggero a base di soli albumi. Rispetto ai classici tipi di pasta utilizzati per realizzare secondi rustici, questa frolla si caratterizza per una consistenza molto elastica e resistente, ideale per preparare rotoli, biscotti o crostatine salate: prediligete dunque ripieni importanti e consistenti a base di patate, verdure e formaggi cremosi da sciogliersi in cottura.
  9. pancake-9 salmonePancake al salmone, stracchino ed erba cipollina: perfetti da preparare durante le pigre e lente mattine del weekend, questi pancake vi faranno svegliare con il sorriso. Leggeri e delicati, perché preparati con i soli albumi, si caratterizzano per essere particolarmente morbidi ed elastici, ideali quindi per accogliere condimenti umidi e saporiti. Ovviamente potrete sbizzarrirvi sia nella versione dolce che in quella salata, ma in quest’ultimo caso non lasciatevi sfuggire lo sfizioso abbinamento tra il salmone affumicato e il formaggio spalmabile: un’idea che potrete sfoderare non solo a colazione, ma anche per brunch, aperitivi o come antipasto.
  10. Eurovo - mini muffin zucca e speck (6)Mini muffin con zucca e speck: un’altra idea veloce e semplice da realizzare se siete alla ricerca di una ricetta da aperitivo da servire come finger food e da personalizzare con i più diversi ripieni. Questi mini muffin hanno un impasto a base di soli albumi: considerate che 100 g corrispondono all’incirca a 4 uova. Impastate come se si tratti di un dolce, aggiungendo al posto dello zucchero, parmigiano, farina, dadini di zucca – che potrete sostituire con qualsiasi altra verdura di stagione – e speck.
  11. x cialde per gelatoCialde per il gelato: cialde da stuzzicare da sole, quando se ne ha voglia, ma anche con cui accompagnare gelati, sorbetti, o ancora per contenere macedonie miste. Una ricetta davvero versatile, che richiede pochissimi ingredienti, tra cui: farina, albumi, zucchero a velo e cacao. La presenza dei soli albumi è fondamentale per rendere l’impasto elastico in modo da poter essere lavorato nella forma che desiderate. Ricordate di modellarlo quando risulterà ancora bello caldo: arrotolatelo su un bicchiere o adagiatelo sulla superficie di una ciotola così da creare cialde di tutte le forme.
  12. sformato-di-carciofi-e-formaggioSformato di carciofi e formaggio: classica ricetta della cucina francese, il sufflé è tanto buono quanto difficile da realizzare. Il segreto per mantenere l’impasto bello gonfio e sodo fino al fatidico momento dell’impiattamento sta proprio nella fase di lavorazione delle uova. Gli albumi, infatti, vanno montati in modo che l’aria si incorpori uniformemente così da crescere in modo omogeneo durante la cottura. Altra nota dolente è rappresentata dalle tempistiche e dalla temperatura del forno: ricordatevi di non aprirlo mai durante la cottura e di la-sciare i vostri sufflé a forno spento per qualche minuto prima di essere serviti.

I commenti degli utenti