Bevande di cui faremmo a meno: glitter beer

9 marzo 2018

Dio (o chi per te), perdona loro perché hanno fatto la glitter beer“. Guardando questo boccale è la prima frase che viene in mente. Perché, fra tutte le cose che si possono fare con il luppolo, fare una birra con i brillantiniil glitter commestibile ha contagiato molte bevande È anche vero che tra cappuccini e cupcakes luccicanti non si poteva escludere che prima o poi il glitter commestibile sarebbe arrivato anche nei boccali e avrebbe reso scintillante il nostro apparato digerente. Al momento sembra che non siano in tanti a produrla. C’è traccia di glitter nella birra di Ska Brewing a Durango, Colorado; a Three Weavers Brewing Company a Inglewood, California; e a Bold Missy Brewery a Charlotte, North Carolina.

Ma è pericoloso bere glitter?

glitter beer

Tuttavia, mentre il glitter manda in visibilio gli appassionati di brillantini e paillettes, c’è chi solleva quale preoccupazione ambientale e salutistica tipo come fa il nostro sistema digerente a smaltire questa polverina colorata? Secondo Erica DeAnda, mastro birraio alla Minocqua Brewing Company, il primo problema si risolve facendo attenzione al brand che produce il glitter usato. Per quanto riguarda la digestione invece, secondo lei non si tratta di un problema perché i brillantini si dissolvono istantaneamente nell’organismo. Insomma, non c’è rischio di minzioni sbrilluccicose. Non la pensa così il professor Zhaoping Li che a Eater ha dichiarato che sì, il nostro corpo non corre rischi nell’ingurgitare un po’ di brillantini, ma che questa non deve diventare un’abitudine: “Il nostro corpo può gestire la sostanza solo se consumiamo cibo glitter una volta ogni tanto, in piccole quantità“.

Una questione di genere

glitter-beer

Secondo Vice la glitter beer ha un preciso obiettivo: le donne appassionate di birra. Che in questo caso non si limitano a consumarla, ma oltretutto la producono. Infatti, anche la maggior parte dei birrai che prepara la bevanda è donna, una finestra di inclusione a un mestiere finora rimasto quasi esclusivamente riservato agli uomini. Ma al di là di questioni di genere, salutiste o ambientali, perché sembrano tutti impazziti per il glitter food? Infatti a brillare non è solo la birra, ma anche i cupcacke e le torte. Secondo una ricerca le cose scintillanti ci attraggono sin dall’infanzia, perché ci rimanda all’acqua, il primo ambiente in cui gli esseri umani vivono, e ricollega il nostro organismo al bisogno del liquido vitale. Che in questo caso però ha anche un lieve tasso alcolico.

I commenti degli utenti