Pizzafact marzo: le novità nelle pizzerie a Napoli (e non solo)

13 marzo 2018

Il mondo della pizza napoletana è in continua evoluzione. Tante novità stanno per arrivare, o si sono già verificate, per questo 2018. C’è chi cambia sede, chi emigra all’estero, chi raddoppia, chi invece riesce finalmente ad aprire un locale tutto suo, senza l’investimento di alcun socio. nuove sedi, nuove aperture, anche all'estero Tutto questo perché? Facile a dirsi. È da tanto ormai che nel mondo del food la pizza napoletana ha consolidato la sua identità, è diventata un elemento fondamentale, grazie alla testimonianza di numerosi pizzaioli di valore che hanno contribuito a diffondere la cultura di questo emblema partenopeo nel mondo. ‘A città ‘e Pullecenella, e anche le varie province, si apprestano a subire le novità nel mondo delle pizzerie, in particolare stiamo assistendo a un vero e proprio exploit di nuove aperture nella zona del lungomare, da via Partenope, passando per la riviera di Chiaia, fino ad arrivare a Mergellina. Vediamo nello specifico chi e cosa riguarderanno questi cambiamenti.

  1. diego-vitaglianoDiego Vitagliano: dopo il grande successo di 10 Pizzeria di Diego Vitagliano a Pozzuoli, il pizzaiolo napoletano lascerà la vecchia sede, dove rimarrà comunque la pizzeria del progetto Pizzanova, per approdare a Fuorigrotta in via Nuova Agnano 1 a Napoli, a fine marzo, con il suo nuovo progetto. I manifesti pubblicitari hanno già invaso tutta la città, non resta altro che aspettare la nuova apertura. Sono previsti grandi numeri, la nuova pizzeria sarà infatti notevolmente più grande di quella precedente. Ma oltre questo non si sa nulla, bisognerà scoprire tutto all’inaugurazione.
  2. la-masardona-nuova-sedeLa Masardona: è stata annunciata già da tempo la notizia dell’inaugurazione della nuova sede de La Masardona in piazza Vittoria a Napoli. Dalla zona adiacente alla stazione ferroviaria di piazza Garibaldi, la famiglia Piccirillo raddoppia con una nuova sede vicina al lungomare di Napoli e al salotto della città. In una zona già ricca di locali, e soprattutto di pizzerie, considerato anche l’arrivo di nuove aperture, ci sarà anche la pizza fritta de La Masardona, che ha scritto pagine di storia in questo campo e che ci stupirà ancora una volta.
  3. salvo-pizzeriaFrancesco e Salvatore Salvo: nel palazzo monumentale Ischitella del 1600 sulla riviera di Chiaia a Napoli a breve arriveranno anche i fratelli Francesco e Salvatore Salvo di San Giorgio a Cremano. Dopo il grande successo della pizzeria di largo Arso e dopo aver portato la pizza napoletana anche a Roma, è arrivato il momento per i Salvo di aprire una nuova pizzeria in città. Si tratta di un locale che avrà grandezza pari a quello di San Giorgio, i cui lavori sono stati affidati allo studio di architettura Falconio, e il format sarà uguale a quello originale.
  4. vincenzo-capuanoVincenzo Capuano: dopo un lungo peregrinare in giro per il mondo, dopo aver sfornato migliaia di pizze tra il nuovo continente e l’Africa e dopo essere stato per un periodo in pianta stabile a Milano, è arrivato il momento per Vincenzo Capuano di aprire una pizzeria tutta sua a Napoli, a pochi passi dal mare, anche lui in piazza Vittoria. Non lo avrebbe mai detto da piccolo, Vincenzo Capuano, che un giorno dalla periferia, dopo aver maturato una lunga esperienza nel campo, sarebbe riuscito finalmente a coronare il suo sogno proprio in città. Ad maiora.
  5. gianfranco-iervolinoGianfranco Iervolino: finalmente libero da contratti di consulenza e collaborazione, dopo il grande successo ottenuto anche con la trasmissione Detto Fatto, a Pomigliano D’Arco lo scorso febbraio ha aperto i battenti Pizzeria 450 Gradi di Gianfranco Iervolino. Un progetto che prevede fritti d’autore e inoltre, grazie alla collaborazione di un sommelier, è stato abbinato un vino campano a ogni pizza proposta. La pizzeria si trova alle spalle della Villa Comunale ed è aperta sia a pranzo che a cena, escluso il martedì.
  6. carlo-sammarcoCarlo Sammarco: abbiamo smesso ormai di calcolare il tempo che ci vorrà per l’apertura della nuova pizzeria di Carlo Sammarco a Frattamaggiore. Ma l’attesa è giustificata dal fatto che un intero palazzo sarà dedicato a questa pizzeria: il locale, infatti, è sviluppato su due piani per 1000 metri quadri. Si chiamerà Pizza Canotto, proprio per la caratteristica tipica delle pizze di Sammarco: il cornicione ben pronunciato e alveolato. Ce la farà il nostro eroe a riempire ed a soddisfare i 400 coperti previsti tra sala interna e terrazzo? Ai posteri l’ardua sentenza.
  7. SORBILLOGino Sorbillo: oramai si è perso il conto delle pizzerie aperte da Gino Sorbillo negli ultimi anni. Da via Tribunali è partito con Lievito Madre al Mare, la pizza a portafoglio di Via Toledo, le aperture a Milano e a New York e le varie sedi di Pizza Fritta Zia Esterina Sorbillo, anche se a detta sua la preferita resta quella del centro storico, a casa sua. Questa volta Gino arriva anche nella Capitale, a Roma, apertura prevista per settembre. Il format prevede un menu senza troppe pretese, che punterà sulle specialità regionali come ingredienti, utilizzando l’impasto classico napoletano.
  8. ciro-salvo-50-kaloCiro Salvo: più che un salto di qualità, sarà un vero e proprio volo quello che farà Ciro Salvo da Napoli a Londra, che lo porterà ad aprire per la prima volta la sua pizzeria a Trafalgar Square insieme all’ormai storico partner Alessandro Guglielmini. Dopo aver consolidato la sua esperienza con la pizzeria a piazza Sannazaro e il pub di viale Gramsci, è arrivato il momento per Ciro di testare il territorio internazionale. Oltre al suo progetto di pizza e di impasto ad alta idratazione, porterà a Londra le migliori materie prime campane e italiane, la sua selezione di vini e birre artigianali con un occhio di riguardo proprio alle birre italiane.
  9. antica-pizzeria-da-micheleCi sarebbero tante altre novità da segnalare nel campo delle pizzerie, tra cui le nuove sedi dell’Antica Pizzeria da Michele dopo Milano e Londra, a cui probabilmente si aggiungerà anche Firenze, alcune da confermare, altre non rivelate per scaramanzia. Proveremo comunque a tenervi aggiornati su tutte le buone nuove che riguardano i pizzaioli napoletani.

I commenti degli utenti