Su YouTube ci spiegano cosa cercano i turisti a Roma

13 marzo 2018

YouTube non è solo un posto per vj e tutorial culinari. Dopo avervi segnalato i 10 canali da seguire se volete migliorare le vostre abilità in cucina, abbiamo selezionato 4 documentari che svelano cosa i turisti amano e cosa cercano a Roma. Oltre al fascino dei monumenti e le atmosfere dolci e rilassate, gli stranieri ovviamente scandagliano la città alla ricerca della migliore esperienza a tavola, affamati di quell’Italian food tanto imitato e contraffatto all’estero. Ecco 4 documentari girati da youtuber stranieri che spiegano Roma a tavola.

  1. What to eat in Roma – Simon and MartinaLa coppia di youtuber ha trascorso 2 settimane a Roma, mangiando pasta, pizza, bevendo vino e birra. Grazie all’aiuto di tassisti, host Airbnb, osti e birrai, hanno messo insieme un ricco vademecum gastronomico per un giro della città indimenticabile. O quasi. Infatti, tra le note comiche di questo documentario, Simon ricorda la sua esperienza al Ma che siete venuti a fà (via Benedetta, 25), dove ha incontrato un ragazzo che gli ha offerto delle ottime birre, forse troppe, che gli hanno fatto dimenticare il suo nome. Tra le osterie premiate dal documentario c’è Osteria da Fortunata, dove il menu è dominato dalla pasta fresca da abbinare ai sughi della tradizione – moda che ora spopola in tutta Italia e forse, presto, anche Oltreoceano. Per sottolineare la centralità di questo alimento, grazie a Airbnb, Simon e Martina hanno anche imparato a fare la pasta fatta in casa, andando a Palombara Sabina per immergersi nell’antica arte di preparare ravioli e fettuccine. Per la pizza, la coppia ha incoronato Pizzarium Bonci (via della Meloria, 43), mentre per il gelato hanno scelto Gelateria del Viale (piazza Giuseppe Gioachino Belli, 9).
  2. Amazing Roman Food and Attractions in Rome, Italy! – Mark Wiens. Wiens ha affrontato la città eterna con indosso una eloquentissima maglietta con su scritto I travel for food. Tuttavia il documentario inizia con il food tuber impegnato in una ricca colazione molto poco romana, a base di omelette, salmone, verdure e cetriolini. Dov’è la più italica delle esperienze, con il nostro cappuccino e una romanissima bomba alla crema? Mark regala allo spettatore un’esperienza più globale, integrando le sue esplorazioni culinarie a quelle più tipicamente culturali, come la visita al Colosseo o la Basilica di San Giovanni in Laterano. In questo modo traccia un itinerario ideale non solo per maniaci americani della cucina romana, ma anche per chi non mette il cibo al centro di tutto il proprio viaggio (esistono, ve lo assicuriamo). Tra i locali segnalati, Mark Wiens sceglie la cucina tradizionale della città: Trattoria Luzzi (via di S. Giovanni in Laterano, 88) e Trattoria Dal Cavalier Gino (vicolo Rosini, 4), mentre per il gelato segnala Gelateria Valentino (via del Lavatore, 96).
  3. The Pizza Show: Rome – Frank PinelloQuando si parla di pizza, le rivalità tra Roma e Napoli si fanno più accese che mai. Cornicione e sofficità si scontrano con pizza al taglio e impasto sottile. Frank Pinello ha puntato il suo documentario interamente sulla preparazione romana, studiando le varie declinazioni della tonda e della rettangolare. Proprio su quest’ultima ha tirato in ballo i re della pizza nella Capitale: Gabriele Bonci e Stefano Callegari. Tra cubetti di ghiaccio per la pizza cacio e pepe e personaggi leggendari della Città Eterna, Pinello esplora tutte le versioni dell’acqua, farina e lievito che diventano pizza secondo la ricetta romanaTra i locali citati, oltre al Pizzarium Bonci, ci sono l’Antico Forno Roscioli (via dei Chiavari, 34), Emma Pizzeria con cucina (via del Monte della Farina, 28), La Gatta Mangiona (via Federico Ozanam, 30-32) e Giulietta (piazza dell’Emporio, 28), dove Cristina Bowerman ha preso il lavoro di Bonci e l’ha declinato secondo la sua personalissima visione.
  4. 50 Hours in Rome: eat drink sleep travel guide – The World’s 50 Best Restaurants & 50 Best Bars. 2 minuti e mezzo per raccontare 50 ore a Roma. Con The World’s 50 niente escursione nella cucina casereccia, niente street food, niente pizza. In questo video, lo spazio è tutto per la ricercatezza che impreziosiscono la scena gastronomica della Capitale. In questo video i ristoranti scelti sono solo 4: Osteria la Gensola (piazza della Gensola, 15), Imago all’Hassler (piazza Trinità dei Monti, 6), Metamorfosi (via Giovanni Antonelli, 30) e Pipero (corso Vittorio Emanuele II, 25). In più, in questo brevissimo documentario si danno anche due preziosi indirizzi romanissimi per gli appassionati di cocktail e aperitivi: Bar Stravinskij (via del Babuino, 9) Antica Enoteca (via della Croce, 76).

I commenti degli utenti