Le colombe più particolari del 2018: quali sono e dove trovarle

26 marzo 2018

Quest’anno più che mai la Pasqua promette di stupirci con un tocco di originale creatività: imbandirà le nostre tavole con ricette sì della tradizione, ma presentate per l’occasione attraverso curiose ed eclettiche rivisitazioni. c'è un vasto panorama di colombe di ogni tipo, persino salate Partendo dal rigoroso rispetto dei canoni classici della gastronomia italiana è facile sconfinare in sperimentazioni ardite ed altrettanto gustose, dando vita a vere e proprie ricette gourmet. La colomba, tra i simboli più eloquenti delle festività pasquali, sarà la protagonista di abbinamenti inediti, lasciando libero spazio all’estro più sfrenato. Da Nord a Sud i più grandi pasticcieri d’Italia metteranno tutta la loro expertise a servizio di fugaci ispirazioni, idee accattivanti e accostamenti sorprendenti. A valle di questa intensa attività di ricerca e di sperimentazione si aprirà un vastissimo panorama di colombe di ogni tipo: da quelle dolci a base di creme e liquori a quelle salate con il pomodoretto di Corbara passando per quelle a base di cioccolato crudo. Se vi sta cominciando a solleticare una certa curiosità, ecco quali saranno le colombe più particolari che troverete in commercio quest’anno con gli indirizzi delle pasticcerie dove acquistarle.

  1. ammu-colomba-pistacchioColomba al pistacchio di Ammu. A Roma (viale Libia, 144) e Milano (in ben 3 sedi, tra cui corso di Porta Romana, 44) si trova un autentico angolo di Sicilia dove poter gustare i dolci tipici della tradizione meridionale rimanendo comodamente nella propria città natale. A Pasqua l’offerta proposta da Ammu non deluderà di certo le aspettative di quanti ricercano la genuinità dei profumi e dei sapori della Sicilia, ma al contrario ci sorprenderà con una vera delizia: la colomba farcita e glassata con crema al pistacchio DOP Bronte. All’interno della confezione troverete una piacevole sorpresa rappresentata da un biglietto fortunato che vi consentirà di prolungare i piaceri della tavola dandovi la possibilità di vincere un altro dolce tipico siciliano, la cassata.
  2. colomba-salata-panzeraColomba salata della pasticceria Panzera. Una forma insolita dal sapore di torta pasqualina, ricetta tipica salata delle festività Pasquali. A Milano, in viale Monte Santo 10 e in piazza Luigi di Savoia 1/9, i due locali della pasticceria Panzera vi consentiranno di sperimentare la colomba salata: all’esterno una fragrante crosta di pasta sfoglia ospita un ripieno a base di verdure, ricotta e uova di quaglia dando vita a un’idea sfiziosa da gustare tra le portate principali del pranzo di Pasqua.
  3. colomba-iginio-massari-2Colomba di Iginio Massari. La perfezione che diventa elemento distintivo tanto da forgiare un tipo di colomba unica nel suo genere: è quello che accade quando si parla dell’arte di Iginio Massari e delle sue creazioni nel mondo della pasticceria. Il risultato è una colomba preparata con due impasti a base di lievito naturale maturo, vaniglia e arancia a cubetti, sottoposti a una doppia lievitazione: una prima della durata di circa 10-12 ore a una temperatura di 28-30 °C e una seconda a circa 30 °C con un’umidità del 60% per 5-6 ore. A esaltare ancora di più l’armonia di sapori e consistenze una glassa con mandorle amare, mandorle grezze dolci, nocciole tostate e cacao con un’insolita nota di amaretto tostato. Se non volete perdervi questo tripudio di bontà l’indirizzo di riferimento è la storica Pasticceria Veneto a Brescia, in via Salvo D’Acquisto 8, sede del primo laboratorio di Iginio Massari, o la nuova pasticceria in piazza Diaz a Milano.
  4. colomba-pop-davide-oldaniColomba Pop di Davide Oldani. Un’idea nata con l’obiettivo di celebrare i 95 anni di una delle aziende piemontesi più conosciute sia a livello nazionale che internazionale: Galup, con i suoi due punti vendita su Torino (via Andrea Doria, 7) e Pinerolo (via Fenestrelle, 34) ha ospitato lo chef stellato Davide Oldani per la realizzazione di una colomba studiata per l’occasione. I principi della cucina POP dello chef uniti all’estro creativo che lo contraddistingue ha condotto alla nascita di un connubio eccezionale tra due classici della tradizione gastronomica: il riso e la colomba. Un impasto reso particolare dall’aggiunta del riso e dell’arancia canditi – senza uvetta – ricoperto da una deliziosa glassa artigianale alla nocciola Piemonte IGP arricchita da granella di zucchero e mandorle intere tostate.
  5. colomba-brownieColomba brownie al cacao crudo di Grezzo Raw Chocolate. Avete mai pensato a quanto potrebbe essere appagante trovare in un unico dolce la bontà del cioccolato abbinata alla morbidezza tipica dell’impasto della colomba? Un’esperienza del genere potrete viverla da Grezzo Raw Chocolate, una delle pasticcerie crudiste più all’avanguardia, situata nel quartiere Monti di Roma, in via Urbana 130. Ad attendervi una colomba dal sapore spettacolare in cui l’aroma del cacao crudo dell’Ecuador si sposa in un perfetto equilibrio con il gusto delle nocciole viterbesi. Il tutto è realizzato con ingredienti esclusivamente biologici e di origine vegetale lavorati a temperature inferiori ai 42 gradi.
  6. colomba-pastieraColombe di Alfonso Pepe: alla pastiera e con il pomodoro di Corbara. Nella storica pasticceria di Alfonso Pepe, situata a Salerno in Sant’Egidio del Monte Albino (via Nazionale, 2/4, ma si effettuano spedizioni) troverete una vastissima varietà di colombe, sia dolci che salate, tra cui sarà difficilissimo scegliere. Tra le più particolari merita sicuramente una menzione la colomba al gusto di pastiera napoletana: un impasto a base degli ingredienti tipici di questo famosissimo dolce napoletano – tra cui farina 00, zucchero, ricotta fresca, latte cotto di bufala, grano cotto e pasta d’arancia (scorza di arancia, sciroppo di glucosio e zucchero) – allieterà il vostro palato con le note della cucina campana. Altro fiore all’occhiello da non perdere è la colomba dolce-salata realizzata con uno dei prodotti di eccellenza delle colline di Corbara, ossia un pomodorino dal colore rosso intenso e dalla caratteristica forma allungata contraddistinto da un tipico sapore agrodolce. L’aggiunta nell’impasto del pomodorino di Corbara candito con acqua, zucchero e glucosio, conferirà un sapore davvero inedito alla vostra colomba.
  7. sal-de-riso-colombaColomba stregata di Sal de Riso. Una colomba dalle note alcoliche dove la classicità del gusto classico si abbina alla dolcezza della crema allo Strega e delle fragole candite. Questa delizia la potrete trovare tra i numerosissimi prodotti realizzati dalla famiglia De Riso, nell’omonima pasticceria Sal de Riso situata sulla Costiera Amalfitana, nella località Minore in via Roma 80. Qui la ricerca e la sperimentazioni passano attraverso l’utilizzo di ingredienti diversi, come appunto quello dei liquori: in particolare, lo Strega, ottenuto dalla distillazione di circa 70 erbe e spezie provenienti da ogni parte del mondo, essendo famoso per la sua estrema versatilità, è l’ideale per creare curiosi abbinamenti nel mondo della pasticceria.
  8. pietro-macellaro-colombaColomba melanzane e albicocche di Pietro Macellaro. Una realtà di nicchia, una pasticceria agricola cilentana (Le Piaggine – via Madonna delle Grazie, 28) nata dalla tradizione familiare del nonno Pietro e proseguita dalla sapiente conduzione del nipote. L’utilizzo di materie prime biologiche e a chilometro zero produce sempre ottimi risultati, anche quando si tratta di abbinamenti arditi, come quello della colomba con melanzane e albicocche. L’idea è stata quella di partire da ingredienti semplici e genuini, coltivati nei frutteti aziendali, per realizzare prodotti originali. Ciò che rende speciale questa colomba è il fatto di avere un impasto dal sapore salato e dolce allo stesso tempo, essendo composto da farina di grano tenero 00, zucchero, tuorlo d’uovo fresco, burro di bufala, lievito naturale, melanzane candite, albicocche candite, miele del Cilento, mandorle, albume d’uovo e cacao.

I commenti degli utenti