L’amazake: una bevanda dolce e ricca di proprietà benefiche

27 marzo 2018

In Oriente il riso è utilizzato come base di piatti dolci, salati e bevande. Dalla fermentazione del riso ottenuta grazie al koji (aspergillus oryzae), l'amazake è una bevanda dolce che si ricava dal riso una muffa conosciuta e impiegata nella cucina asiatica già diversi secoli prima della nascita di Cristo, è possibile ricavare l’amazake o amasake. Secondo una popolare e antichissima ricetta giapponese, aggiungendo del koji al riso non raffinato cotto e fatto raffreddare fino a una temperatura di circa 60°C, si dà origine a una reazione enzimatica che scinde i carboidrati in zuccheri più semplici. Mantenendo la temperatura costante per 8/10 ore, si ottiene una specie di porridge lattiginoso, privo di alcool e dolce chiamato, appunto, amazake.

COME SI USA

shutterstock_767947759

Questo alimento millenario può essere consumato da solo come bibita, eventualmente diluito con l’acqua, o come ingrediente di piatti e bevande più elaborati. È ottimo caldo come comfort drink invernale spolverizzato di zenzero finemente tritato, ma c’è anche chi lo preferisce freddo, frullato con la frutta fresca, o con l’aggiunta di soda per stemperarne il sapore dolce. Proprio grazie alla sua dolcezza, può essere usato come dolcificante in dolci e budini o rappresentare già al naturale un valido dessert mediante l’aggiunta di frutta o spezie.

PROPRIETÀ 

shutterstock_764900863

Consumato in dosi ragionevoli l’amazake fa anche bene. Alcuni dicono che sia uno dei segreti della longevità e del benessere del popolo giapponese. L’amazake ha infatti numerose proprietà benefiche e poche controindicazioni: è ricco di vitamine, in particolare quelle del gruppo B, di acido folico e ferulico, alleati contro i radicali liberi, e fibre. Il contenuto di zuccheri lo rende poco adatto ai diabetici, ma allo stesso tempo combatte l’invecchiamento, rende la pelle più luminosa, aumenta il metabolismo, migliora la digestione e rafforza il sistema immunitario.

I commenti degli utenti