Slices of Sauce: lo mangereste il ketchup in fogli?

3 aprile 2018

Uno dei trend culinari del momento guarda con simpatia all’elemento crunch, croccante, su ogni piatto. Solidificare sembra la parola d’ordine delle cucine mondiali. E se si arrivasse a solidificare la salsa anche su base commerciale? Questa è l’idea alla base di Slice of Sauce, un progetto attualmente in crowdfunding su Kickstarter, che vuole portare sul mercato fette di ketchup.

Cosa sono le Slice of Sauce

ketchup-in-fette

Le Slice of Sauce™ (marchio in attesa di registrazione) sono il prodotto di punta della Bo’s Fine Foods, società con base a Los Angeles creata da Emily Williams e Thac Lecong. I due fondatori sono due tipi decisamente fissati col cibo. non richiedono refrigerazione e durano all'incirca un anno Basti pensare che i loro titoli nell’azienda sono Chief Flavor Innovator (capo innovatore del gusto) ed Executive Spreadsheet Wizard (Mago di Excel). Le Slice of Sauce sono vendute in pacchi da sei, non richiedono conservazione refrigerata e durano circa un anno. La leggenda vuole che il padre di Emily fosse un ristoratore molto noto nella loro piccola città del Michigan, noto per la salsa in pacchetti. In tempi recenti la ragazza si è ricordata della ricetta della celebre salsa barbecue a base di ketchup e ha cominciato a giocarci un po’. Manipolandola con sciroppo ad alto contenuto di fruttosio, insaporitori artificiali, ha ottenuto le sfoglie. A quel punto perché non monetizzare l’idea?

La campagna su Kickstarter

slice-of-sauce

“Provate a essere i primi ad andare sulla Luna, solo che questa volta la Luna è un sandwich“, dice Lecong in chiusura del video della campagna di crowdfunding creata su Kickstarter. Ci sono ovviamente molti modi per finanziare il progetto, con tante ricompense. Tuttavia, nonostante la piattaforma di finanziamento innovativa e l’aria scanzonata e divertente da startupper, sembra che i due imprenditori non fossero proprio i primi ad essere sbarcati sulla Luna con il loro ketchup solido.

I precedenti: ketchup leather

ernesto-uchimura

Durante i suoi anni al Plan Check di Los Angeles Ernesto Uchimura ebbe un’idea: disidratare il ketchup, tagliarlo a fette quadrate e mettere la sfoglia su degli hamburger. Più o meno quello che oggi Williams e Lecong hanno brevettato e vogliono immettere sul mercato. l'antenato dei fogli di ketchup è la ketchup leather inventata da ernesto uchimura All’epoca Uchimura chiamò le sue sfoglie di salsa Ketchup Leather, pelle di ketchup. Lo scopo dello chef era solo uno: cancellare le bottiglie di salsa dalle cucine. Nel 99% dei casi grandi quantitativi di ketchup rimangono nel contenitore e, quando lo si usa, nel 100% dei casi la salsa si sparge ovunque, tranne che sul cibo (è successo a tutti, lo sappiamo). L’invenzione fu definita un eccesso di manipolazione culinaria, cosa frequente sulla scena gastronomica americana dove c’è gente che propone di congelare il burro d’arachidi per servirlo a fette. Intanto Ernesto Uchimura creò l’account Twitter @KetchupLeather e, benché abbia lasciato la catena da tempo, tutti i locali Plan Check riportano la sua creazione. Informato del progetto Slice of Sauce, ha definito il prodotto molto simile alla sua invenzione e secondo lui la storia raccontata da Williams, sul papà e le verdure, sembra troppo evanescente per essere credibile: “Gli opportunisti sono ovunque“, ha dichiarato lo chef a Munchies. Dal canto loro i due inventori di salsa a fette in un primo momento non hanno commentato le dichiarazioni di Uchimura, né confermato se la creazione dello chef li abbia ispirati nel loro percorso. Hanno semplicemente tirato dritto, a suon di post su Twitter e Instagram. Poi hanno dichiarato a Munchies di essere stati “vagamente a conoscenza del ketchup leather“, ma che non l’hanno mai visto nei negozi.

Il futuro dei fogli di ketchup

fogli-di-ketchup-2

I creatori di Slice of Sauce avevano annunciato lo sbarco del ketchup in fogli sul mercato al raggiungimento dei 15.000 dollari nella loro campagna di crowdfunding. A oggi l’obiettivo è stato largamente superato. Williams e Lecong hanno anche dichiarato che ci saranno sapori alternativi per le loro fette di salsa, come quello della salsa BBQ. Si attende quindi lo sbarco di questi curiosi e inquietanti fogli di ketchup nei supermercati a partire dall’estate 2018.

I commenti degli utenti