In California i prodotti al caffè avranno etichette di avvertimento

5 aprile 2018

Grazie alla decisione di un giudice, in California i prodotti a base di caffè dovranno presto includere etichette di avvertenza sul rischio di contrarre cancro. Stando a quanto riporta l’Associated Press, l'acrilammide è prodotta durante la torrefazione del caffè infatti, un giudice della Corte superiore ha così deciso, a sostegno di una causa presentata dal Council for Education and Research on Toxics, che afferma di volere che i consumatori siano messi a conoscenza della presenza di acrilammide, agente cancerogeno, prodotto durante la torrefazione del caffè. La proposta di regolamento – che ricade nella proposta n.65 che stabilisce come le imprese debbano dare ai clienti “un avvertimento chiaro e ragionevole su ingredienti o materiali che possono influire sulla salute” – potrebbe essere impugnata dai produttori, ma difficilmente sarà ribaltata.

caffè

Ciò significa che negozi come Starbucks e Peet’s Coffee, in aggiunta a torrefattori più piccoli, potrebbero presto essere tenuti a pubblicare segnaletica o includere avvertimenti su prodotti confezionati singolarmente o in punti vendita fisici, con una dicitura simile a questa: “I prodotti chimici noti allo Stato della California come cancerogeni e tossici per la riproduzione, compresa l’acrilamide, sono presenti nel caffè, nei prodotti da forno e in altri alimenti o bevande venduti qui. L’acrilammide non viene aggiunta ai nostri prodotti, ma risulta dalla cottura, ad esempio quando i chicchi di caffè vengono tostati o vengono cotti i prodotti da forno. Di conseguenza, l’acrilammide è presente nel nostro caffè preparato“.

I commenti degli utenti