Top 3 dei piatti di Marcello Corrado di Perillà, una stella Michelin a Rocca d’Orcia

5 aprile 2018

I protagonisti di questo racconto, sono lo chef-progettista Marcello Corrado e il progetto di Perillà del Podere Forte, inteso come una categoria trasversale in grado d costruire linee di contatto tra il territorio della Val D’Orcia, la cucina di marcello corrado ha già meritato la prima stella michelin persone e discipline culinarie diverse, che invece hanno trovato il proprio equilibrio. Siamo a Rocca D’Orcia (via Borgo Maestro, 74), delizioso borgo delle Terre di Siena, dove la cucina di Marcello Corrado ha meritato la prima stella Michelin: una filosofia che mira al metodo, al racconto e al disvelamento dei sapori. Marcello Corrado, di origine campana, quando gli si chiede perché cucini, risponde: “Perché è il lavoro più bello del mondo!” E qui non troviamo prodotti a km zero, ma a chilometro Perillà, ovvero il Km Qui, che è la pietra miliare della buona tavola, da dove attingere risorse ed eccellenze di stagione. Il menu è composto da piatti di terra e del mare Tirreno. Ecco i 3 piatti top di Marcello Corrado di Perillà, più un fuori classifica.

  1. foie-gras-scampo-arrosto-e-riduzione-di-carota-e-zenzero-1Foie gras, scampo arrosto e riduzione di carota e zenzero: risulta un piatto di grande coinvolgimento, trascinante e vitale, dove foie gras e scampo arrosto sono in grado di completarsi ed espandersi nella giusta dimensione.
  2. gnocchi-di-patate-con-fonduta-di-cavolfiore-e-baccala-crema-di-alici-cetaresi-1Gnocchi di patate con fonduta di cavolfiore e baccalà, crema di alici cetaresi: il concetto di questo piatto è quello di dare una svolta sofisticata, partendo da un’idea semplice a base di baccalà e alici, dove gli gnocchi risultano morbidi e precisi.
  3. sella-di-cervo-tuberi-e-cenere-alle-erbe-1Sella di cervo, tuberi e cenere alle erbe: visto che siamo molto vicini al monte Amiata, non ci possiamo sottrarre al rito della carne. La sella di cervo lascia davvero il segno, risultando tenera ma comunque di carattere deciso.

Fuori classifica: l’Aperitivo del Perillà – tante golosità creative da scoprire boccone dopo boccone – e il dolce Pistacchio, ricotta di pecora, pane e olive.

pistacchio-ricotta-di-pecora-pane-e-olive-1

Una vera e propria rivoluzione che lega insieme culture, saperi e sapori.

  • IMMAGINE
  • Stefania Pianigiani
  • Alessandro Boletti

I commenti degli utenti