Sfruttare i classici: 8 modi di usare la piadina in cucina

18 aprile 2018

Non ce ne vogliano i puristi, ma la piadina oggi non si limita solo a essere uno dei più amati street food dello Stivale: è diventata un vero e proprio classico e come tale è terreno di rivisitazioni ed esperimenti. Dimenticate per un momento la piada con squacquerone, crudo e rucola, e pensate a quanti e quali piatti potreste realizzare partendo da una semplice piadina. Noi vi proponiamo 8 idee, non esattamente ortodosse e a base salata, ma nulla vieta di provarle in versione dolce, utilizzando creme al cioccolato e frutta.

  1. piadina pizzaPiadizza. Tra le trasformazioni della piadina è forse quella più diffusa. Si tratta di una piadina lasciata aperta e condita come se fosse una pizza: pomodoro e mozzarella come base e poi chi più ne ha più ne metta. L’ideale per quando scatta la voglia di pizza, ma non c’è abbastanza tempo per preparare un buon impasto.
  2. rotoli di piadinaRotoli di piadina. Preparate una piadina alla riminese, cioè sottile sottile. Farcitela a piacimento e poi, invece di chiuderla semplicemente a metà, arrotolatela su se stessa e assestatele un bel morso: soddisfazione garantita.
  3. tramezzini di piadinaTramezzini di piadina. Tenete a portata di mano tre piadine della stessa dimensione, ben calde. Cominciate a farcirne una – ad esempio con prosciutto cotto, insalata e maionese – lasciandola aperta. Una volta pronta, appoggiatevi sopra una seconda piadina e ripetete le operazioni di farcitura. Chiudete con l’ultima piadina e tagliatele a triangolo come se si trattasse di un tramezzino.
  4. insalata e piadinaCestino di piada. Cuocete una piadina sul testo o in una padella antiaderente. Quando sarà cotta modellatene la forma creando un cestino. Lasciate raffreddare e poi riempite il cestino di piada con un’insalata, magari a base di radicchi, cipolla e sardoncini alla griglia.
  5. piadina farcitaMillefoglie salata di piadina. Stendete e cuocete 5 piadine. Farcitele a piacimento, una dopo l’altra formando degli strati, tenendo presente che la millefoglie dovrà fare un passaggio in forno, per cui evitate ingredienti come l’insalata o il prosciutto crudo e privilegiate il cotto, i formaggi e le verdure gratinate o grigliate. Assemblate gli strati mettete in forno caldo per 5-10 minuti e servite.
  6. cono-piadinaCono-piada. Stendete una piadina e tagliatela in quattro triangoli. Farcite ogni triangolo seguendo al vostra fantasia – noi vi suggeriamo scamorza, pancetta e zucchine tagliate a julienne – e ripiegate l’impasto fino a formare un cono. Ponete i coni su una leccarda e infornate a forno già caldo per circa 15 minuti.
  7. girelle di piadinaGirelle di piadina. Procedete come per realizzare un rotolino, ma resistete all’istinto di addentare immediatamente la piadina e tagliatela in modo da realizzare 6-8 girelle. Servitele per un aperitivo.
  8. piadina-frittaPiadina fritta Preparate la piadina con farina, strutto, acqua e un pizzico di sale. Stendetela non troppo sottile e ricavate dei bastoncini. Friggeteli in olio bollente e abbondante. La piadina fritta è buona già da sola, ma se proprio volete potete provare ad avvolgergli attorno una fetta di prosciutto crudo…

I commenti degli utenti