Scampagnate: il perfetto pranzo al sacco in 4 mosse

25 aprile 2018

Primavera chiama pranzo al sacco e pic nic. Il binomio indissolubile si accende nella nostra mente già durante le prime giornate di sole, mentre la natura si risveglia dall’inverno e gli alberi si rivestono di nuove foglie e colori. È giunto dunque il momento di tirar fuori dall’armadio il cestino da pic nic e riempirlo con tante leccornie, senza dimenticare coperta su cui stendersi, bevande e attrezzatura. Ecco una guida al perfetto pranzo al sacco.

  1. bevande picnicBevandeIl pranzo al sacco è il pasto che si associa a pause primaverili fuori dall’ufficio, ma anche a scampagnate e camminate in montagna. Qualunque sia il percorso scelto, ricordatevi prima di tutto di procurarvi da bere. Specie se il pic nic sarà la ricompensa di una lunga scarpinata, i liquidi sono indispensabili. Mettete nella borsa acqua, ma anche succhi di frutta o e infusi. Se vi preparate a uno sforzo fisico, inserite nel menu anche una bottiglietta di integratore con sali minerali.
  2. cibo picnicRicettePassiamo alle portate principali. Oltre ai tradizionali panini da farcire con ciò che amate di più, i menu dei pic-nic di primavera possono essere molto vari e assolutamente poco noiosi. Le torte rustiche sono l’ideale, così come il ciambellone salato e le frittate. Per dare un po’ di colore al pranzo al sacco potete creare delle gustose girelle di pasta sfoglia al gusto di pizza oppure puntare su polpette di spinaci, ceci o zucchine. Meglio prediligere piatti asciutti, senza sugo, in modo da non sporcare tutto al primo cedimento dei contenitori.
  3. tupperwareContenitoriDeciso il menu, non vi resta che preparare la borsa. Ma per trasportare le pietanze in sicurezza, evitando sversamento di briciole e liquidi, è importante munirsi dei giusti contenitori. Se avete qualche pietanza che ha bisogno di rimanere fresca, munitevi di borsa termica, in cui inserirete il relativo contenitore. Si può scegliere tra lunchbox in plastica oppure contenitori in alluminio (di cui bisogna avere molta cura nel sigillare i bordi). Per gli amanti della cucina giapponese, si può riporre sushi, sashimi e riso in un elegante bento.
  4. cestino picnicCestino da pic nicNel cestino non dimenticate una coperta da stendere, se preferite mangiare seduti su un prato oppure munitevi di uno sgabellino pieghevole. Naturalmente non possono mancare posate, bicchieri e qualche tovagliolo, nonché un paio di salviette rinfrescanti per pulirsi le mani prima e dopo aver mangiato.

I commenti degli utenti