Di stagione: fragoline di bosco, usi e proprietà

28 aprile 2018

Ognuno di noi durante una passeggiata in montagna oppure in alta collina, non ha saputo resistere al sapore e allo stupore nel trovare e gustare le fragoline di bosco, tanto che la nostra mente conserva ancora un nostalgico ricordo del loro profumo, che potete rivivere – se avete un terrazzo o un giardino semi-ombreggiato – coltivando anche voi questi deliziosi frutti.

PROPRIETÀ

curiosita_passato-fragoline-di-bosco

Le fragoline di bosco appartengono alla famiglia Fragaria e alla specie Fragaria vesca, che cresce spontaneamente nel sottobosco montano. Questi piccoli frutti contengono vitamine, flavonoidi, sono ricchi di antiossidanti, iodio, ferro, calcio, fosforo e acido salicilico. Tutte queste sostanze rendono la fragola di bosco un’ottima fonte di benessere per il nostro organismo, oltre ad essere piacevolmente dissetanti e rinfrescanti durante il periodo estivo. Non solo i frutti fanno bene: anche i rizomi di radice delle fragoline sono spesso utilizzati nella fitoterapia per le loro proprietà diuretiche.

STAGIONE E VARIETÀ 

yellow_wonder-m-2-1

All’aperto le fragole iniziano a dare i loro frutti a maggio e possono continuare fino al primo gelo. Il colore classico è il rosso, ma alcune varietà producono frutti di colore giallo o bianco.
Tra le varietà  in commercio troviamo:

Alexandria: rifiorente a frutto rosso, vigorosa, rustica e molto resistente al freddo. I frutti sono di pezzatura medio-grossa, dal gusto molto dolce e si presentano in forma semi-allungata.

Yellow Wonder: è una varietà rifiorente a frutto giallo-bianco, piuttosto vigorosa, con frutti di pezzatura medio-grossa, dal gusto dolcissimo. Tende a fruttificare anche nei periodi di maggior caldo, quando le altre varietà sono meno produttive.

Baron Solemacher: rifiorente a frutto rosso, dalla pezzatura media, con un gusto molto dolce e una forma semi-tondeggiante.

White Soul: è una fragola di bosco rifiorente a frutto bianco che produce fragoline dolcissime; inoltre è molto più precoce rispetto alle altre varietà.

Reine des Vallees: rifiorente a frutto rosso, raggiunge dimensioni più grandi rispetto alle altre varietà. Dal sapore dolce, con una leggera punta di aspro, è di forma allungata.

RICETTE

millefoglie

Le fragoline di bosco possono essere gustate al naturale oppure possono essere accompagnate da un tocco di zucchero, oltre a essere impiegate in dolci e confetture. La millefoglie alle fragoline di bosco è un’ottima torta per festeggiare un compleanno oppure una ricorrenza particolare come un battesimo oppure una comunione. Le fragoline di bosco possono essere gustate al naturale o impiegate in dolci e confetture. Per la crema, mettete in infusione un baccello di vaniglia in mezzo litro di latte e portate a bollore. Sbattete 4 tuorli con 70 g di zucchero di canna, aggiungete 50 g di farina e continuate a mescolare; versate metà del latte, continuate a mescolare, quindi aggiungete il latte rimanente e versate il tutto in una casseruola. Portate a ebollizione e cuocete senza mai smettere di girare, fino a quando la crema si addensa. Togliete dal fuoco, levate la vaniglia e lasciate raffreddare. Accendete il forno a 180°C, srotolate i due rotoli di pasta sfoglia, tagliateli in rettangoli uguali, metteteli in una teglia rivestita con carta da forno, spolverizzateli con lo zucchero di canna e cuocete in forno per un quarto d’ora. Toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare. Distribuite la crema sui rettangoli, cospargete con le fragoline di bosco (ve ne serviranno circa 250 g), sovrapponete con gli altri rettangoli e formate la millefoglie. Cospargete con zucchero a velo e servite subito.

crostata-alle-fragoline-di-bosco-con-bimby-a1147

Altra ricetta golosa e molto estiva è l’aspic con le fragoline di bosco. Per un tè con le amiche o una festa a sorpresa una ricetta ideale da preparare è la crostata alle  fragoline di bosco.

I commenti degli utenti