Mangiare nei 100 migliori ristoranti del mondo in un anno: la sfida di Paul Grinberg

2 maggio 2018

Fra due mesi sarà resa nota la nuova lista World’s 50 best restaurants. Ma la sfida quest’anno non è tra le migliori cucine del mondo, quanto tra Paul Grinberg e una scommessa che ha fatto con se stesso: mangiare in tutti i locali della lista 2017. grinberg sta cercando di mangiare in tutti i ristoranti della lista Per chi non lo sapesse, benché abbia conservato il numero 50 nel titolo, la lista ora conta 100 ristoranti che hanno raggiunto l’eccellenza in tutto il mondo. A causa del suo lavoro, Grinberg gira il globo in lungo e in largo. Il suo ruolo di dirigente nel mondo dell’alta finanza gli dà accesso anche ad un’ampia disponibilità economica, che ha deciso di impiegare per sperimentare le scene culinarie più intriganti del mondo.

paul-grinberg-chefs-header

Sul suo profilo Instagram ci sono immagini scattate nelle cucine di La Colombe Restaurant di Cape Town, Kokotxa a San Sebastiàn e l’Atelier Crenn di San Francisco. Ma Grinberg ha documentato anche cene a Le Bernardin, Mugaritz o a El Celler de Can Roca. Insomma, la sua passione per i World’s 50 Best Restaurant è diventato un hobby a tempo pieno. Ad Adelaide ha cenato due volte nella stessa sera perché aveva un solo giorno da passare in città e non voleva sprecare l’occasione.

grinberg-bombana

L’ultimo post di Grinberg documenta la sua cena al Burnt Ends di Singapore, numero 53 della lista. Attualmente gli manca una sola cucina da mettere alla prova, quella di Sushi Saito di Tokyo, numero 93. Tuttavia questo ultimo ristorante potrebbe arrestare l’impresa di Grinberg. Infatti, a due mesi dall’annuncio della nuova lista, non è ancora riuscito a prenotare un tavolo nel ristorante. Ha anche provato a reclutare 16 persone che potessero aggiudicarsi un tavolo per lui, ma l’impresa non è andata a buon fine. Staremo a vedere.

I commenti degli utenti