Manca pochissimo a Taste of Milano 2018: ecco chi sono gli chef

9 maggio 2018

Con la primavera torna anche Taste of Milano, giunto quest’anno alla sua nona edizione. L’appuntamento – al The Mall in Porta Nuova Varesine – è dal 10 al 13 maggio: in occasione dell’evento 2018 saranno 12 gli chef che proporranno un totale di 60 piatti diversi. Taste of Milano ha deciso di mescolare chef senior a giovani alla loro prima partecipazione: vediamo chi sono.

  1. andrea-bertonAndrea Berton. Allievo storico di Gualtiero Marchesi, dal 2013 lo chef guida il ristorante Berton di Milano. Il suo piatto speciale per Taste of Milano riprende una ricetta tradizionale italiana, la lasagna, ma a base di crostacei.
  2. stefano-cerveni-e-matteo-ferrarioStefano Cerveni e Matteo Ferrario. La coppia di Terrazza Triennale arriva a Taste rendendo omaggio al Maestro Marchesi con una reinterpretazione del suoi spaghetti freddi al caviale ed erba cipollina.
  3. roberto-contiRoberto Conti. Executive chef di Trussardi alla Scala, Conti propone una cucina che si poggia saldamente sulla tradizione, riscritta grazie a tecniche innovative, senza eccessi inutili.
  4. francesco-germanoFrancesco Germani. Classe 1989, nato in una famiglia di ristoratori, Germani è lo chef di Balthazar St. Moriz, primo locale pubblico della famiglia Gucci.
  5. keisuke-koga-guglielmo-paolucciKeisuke Koga e Guglielmo Paolucci. Nelle cucine di Gong, ristorante cinese che propone ricette creative mai banali, Keisuke e Guglielmo hanno unito le loro esperienze per portare a Taste of Milano un omaggio ad Antonio Guida rivisitato in chiave orientale.
  6. niimori-nobuyaNiimori Nobuya. Chef giapponese, originario di Tokyo, è l’executive chef di Sushi B a Milano. Le sue esperienze comprendono La Madonnina del Pescatore, la cucina del ristorante del Grand Hotel et de Milan, Kiyo e Nobu Armani.
  7. domenico-saronno-denis-pedronDenis Pedron e Domenico Sorrano. Pedron è l’executive chef di Langosteria, Sorrano entra a far parte del gruppo Langosteria nel 2009. Il piatto speciale per Taste of Milano 2018 si ispira alla cucina pugliese.
  8. giuseppe-postorinoGiuseppe Postorino. Nel 2013 inizia come sous chef per Da Noi In a Milano, per poi diventare executive chef. Per Giuseppe, calabrese di origine, l’innovazione non è mai artificiosa ma istintiva, naturale.
  9. andrea-provenzaniAndrea Provenzani. Simbolo de Il Liberty a Milano, Provenzani guida uno dei locali più amati dai milanesi da oltre 15 anni. Per Taste of Milano propone un piatto speciale di matrice lombarda.
  10. claudio-sadlerClaudio Sadler. Nato nel 1956, è una delle anime più milanesi in scena a Taste. Inizia a lavorare in città nel 1986 all’Osteria di Porta Cicca, dove si guadagna la prima stella Michelin nel 1991.
  11. luca-seveso-giuseppe-rossettiLuca Seveso e Giuseppe Rossetti. Seveso è lo chef di Maio Restaurant, al settimo piano della Rinascente in piazza del Duomo. Il suo piatto speciale per la nona edizione di Taste of Milano rivista un classico della tradizione meneghina, il risotto allo zafferano, qui proposto con crudo di gamberi rossi e Bitter Campari.

I commenti degli utenti