Siete pronti per le delizie di Girotonno 2018?

9 maggio 2018

Ancora pochi giorni e poi il tonno rosso, pescato in una delle più antiche tonnare del Mediterraneo ancora in attività, tornerà protagonista a Carloforte della dodicesima edizione del GirotonnoDal 24 al 27 maggio infatti, sull’isola di San Pietro, torna la celebrazione di questa antica tradizione legata al tonno e alle tonnare, con gastronomi, cuochi, giornalisti ed esperti.

Girotonno

Da non perdere l’appuntamento con la Tuna Cuisine Competition, che vedrà in gara chef del panorama internazionale provenienti da sei paesi diversi. la tuna cuisine competition vedrà in gara sei paesi diversi, dalla francia alla spagna Dietro ai fornelli ci saranno Francia, Giappone, Inghilterra, Italia, Lituania e Spagna. Base delle ricette è, naturalmente, il tonno rosso e gli chef in gara si sfideranno in cinque momenti: tre semifinali e due finali. A giudicare i piatti sarà una giuria di esperti, presieduta da Enzo Vizzari, direttori e curatore de Le Guide dell’Espresso, I Ristoranti d’Italia e I Vini d’Italia dal 2001, insieme a Fiammetta Fadda, penna gastronomica di Panorama e volto di La7 in Cuochi e fiamme, il nostro direttore editoriale Lorenza FumelliAndrea Cuomo, inviato de Il Giornale che collabora con Identità Golose e Gambero Rosso, e Giuseppe Carrus, sommelier, parte della redazione del Gambero Rosso e vice curatore della guida Vini d’Italia. Ad affiancarli, una giuria popolare, che decreterà il vincitore con un premio personale.

Girotonno palco

Ogni giorno, poi, al teatro Cavallera sarà possibile assistere ai live cooking, con preparazioni dal vivo e degustazioni di ricette preparare dai cuochi, locali e internazionali: a presentarli, la giornalista Novella Callegaris insieme a Massimo Giletti.

girotonno

Ci sarà anche tempo per visitare l’Expo Village, che si dipanerà sul lungomare e lungo le stradine del centro storico – Banchina Mamma Mahon, Via XX settembre, corso Cavour, piazza Repubblica – e che offrirà ai visitatori la possibilità di acquistare specialità agroalimentari locali e i prodotti dell’artigianato sardo, intrattenuti da spettacoli itineranti e buskers internazionali. Sulla banchina Mamma Mahon, ogni sera l’appuntamento sarà con gli artisti del panorama italiano: spettacoli e concerti gratuiti faranno da cornice al vero protagonista, servito in alcuni punti degustazione.

I commenti degli utenti