Lo Street Food (Fest) conquista Catania

15 maggio 2018

Il cibo di strada ha una forte valenza nel Sud, dove viene storicamente consumato all’aria aperta, sia nelle forme più classiche e tradizionali che in quelle più legate a un’apertura ad altri mondi e cucine. In Sicilia tutta questa cultura del mangiare per le vie è molto radicata con tutte le differenze e le tipicità legate ai vari territori. A fare un quadro di questa cultura e forma di consumo da qualche anno è organizzato lo Street Food Fest, che dopo le prime edizioni palermitane, sbarca a Catania dal 17 al 20 maggio. Lungo la strada principale della città, la Via Etnea, tra Villa Bellini e i Quattro Canti, si svilupperà un percorso fatto di postazioni che offriranno una ampia selezione di cibi da consumare passeggiando per le vie del capoluogo.

milza_panino

Si va dagli arancini al panino con la milza palermitana, dalla tradizione etnea della carne di cavallo, dagli sfincioni alle sarde a beccafico, fino a granite e cannoli. Ma non solo Sicilia: ci sono gli arrosticini abruzzesi, la pizza fritta campana, tigelle e gnocco fritto, bombette murgesi e non mancano suggestioni dal mondo come burritos, arepas, curry, kai saté e tachin, per non parlare della rivisitazione in salsa italiana e sicula di pulled pork, hot dog e fish and chips. Insomma ce ne sarà per tutti i gusti. E a conclusione della manifestazione, una giuria composta da giornalisti e chef, premierà il migliore fra tutti cibi da strada presentati.

street-food-fest

Ci sarà anche spazio per aree dedicate alla musica, con dei concerti e una lunga serie di manifestazioni e cooking show, in uno spazio nella centrale piazza Stesicoro, dove si discuterà del matrimonio tra materie prime siciliane e cibo di strada: alla presenza di chef, giornalisti, professori universitari, operatori del settore, bartender si discuterà (e degusterà) di arancino (o arancina?), masculine, carne di cavallo, sardine, polpo, falafel e trippa. Quattro giorni densi di eventi e tutti da gustare.

I commenti degli utenti