Chi sono i migliori? Tutti i vincitori dei Restaurant Awards Lazio 2018

29 maggio 2018

Lo Spazio 900 all’Eur è stato il teatro della cerimonia di consegna dei Restaurant Awards Lazio 2018, organizzata per il secondo anno da Fabio Carnevali editore del magazine online MangiaeBevi.ita decretare i migliori, una giuria di 74 esperti e giornalisti A decretare i migliori ristoranti, osterie e pizzerie ci hanno pensato 74 esperti e giornalisti delle più importanti testate di settore: una giuria presieduta da noti critici gastronomici come Jerry Bortolan, Luigi Cremona e Federico De Cesare Viola. 100 i ristoranti della regione in gara, suddivisi in 6 categorie; presente anche una sezione dedicata alla pizza e i premi speciali delle testate e degli sponsor. Uno sguardo particolare è stato poi rivolto ai Professionisti in ascesa: chef, pastry chef, pizzaioli, sommelier, maître e restaurant manager che si sono distinti per il loro lavoro nel corso dell’ultimo anno. Il Pizza Award Lazio 2018 è invece il premio dedicato alla migliore pizzeria del Lazio tra le 25 in nomination. Andiamo per ordine e scopriamo tutti i vincitori.

I migliori ristoranti gourmet di Roma e provincia

Imàgo all’Hassler, dello chef Francesco Apreda, supera per pochissimi centesimi La Pergola di Heinz Beck. Al terzo posto Il Pagliaccio di Anthony Genovese; menzione d’onore a Roy Caceres che non sale sul podio per un soffio. Ecco la top 10.

  1. glass hostariaGlass Hostaria (vicolo de’ Cinque, 58)
  2. Tordomatto (1)Tordomatto (via Pietro Giannone, 24)
  3. thaiolino-terrinoniPer Me – Giulio Terrinoni (vicolo del Malpasso, 9)
  4. troiani-lippiIl Convivio Troiani (vicolo dei Soldati, 31)
  5. piperoPipero (corso Vittorio Emanuele II, 250)
  6. pascucciPascucci al Porticciolo (viale Traiano 85 – Fiumicino)
  7. roy caceresMetamorfosi (via Giovanni Antonelli, 30)
  8. il-pagliaccioIl Pagliaccio (via dei Banchi Vecchi, 129/a)
  9. la-pergolaLa Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri (via Alberto Cadlolo, 101)
  10. imago-10-copertinaImàgo (piazza Trinità dei Monti, 6)

I migliori ristoranti gourmet delle province laziali

salvatore tassa

Avvincente testa a testa anche per il titolo di miglior ristorante gourmet delle province laziali. Le Colline Ciociare (Acuto- FR) di Salvatore Tassa si attesta al vertice, tallonato da La Trota (Rivodutri – RI). Il terzo posto invece è de La Pariolina (Acquapendente – VT). Con l’Acqua Pazza di Ponza (LT), al quarto posto, si chiude il cerchio con quattro province della regione rappresentate al vertice della classifica.

Le migliori osterie

giovanni_milana-soramariaearcangelo

Si resta in provincia per il premio Migliore Osteria che va a Sora Maria e Arcangelo di Olevano Romano, che precedono un altro Arcangelo (Dandini). Un nome storico come Armando al Pantheon si piazza al terzo posto davanti a Santo Palato, trattoria che ha invece poco più di un anno di vita.

I migliori bistrot

Roscioli_ristorante_0004

Roscioli è il miglior bistrot di Roma, al secondo posto i ragazzi di Mazzo, sul podio anche Romeo Chef e Baker di Cristina Bowerman.

I migliori ristoranti etnici

sushisen_miglior_etnico

Tanto Giappone in questa classifica con Sushisen al primo posto che per un solo centesimo di punto precede Hamasei. Terzo Le Asiatique che a sua volta, conquista il podio a danno di Waraku, anche in questo caso per un centesimo.

Le migliori nuove aperture

oliver_glowig2

Bisogna oltrepassare il raccordo per trovare la migliore nuova apertura. Oliver Glowig con la sua Barrique supera Spazio di Niko Romito. All’Osteria di Birra del Borgo il terzo posto.

Pizza Award Lazio 2018

Margherita speziata Gatta Mangiona

Nessuna sorpresa nella classifica dedicata alla pizza. La Gatta Mangiona di Giancarlo Casa è la migliore pizzeria, secondo posto per Sforno di Stefano Callegari. Al terzo posto il nuovissimo locale Seu Pizza Illuminati di Pier Daniele Seu.

Migliori Professionisti in ascesa

chef-alba-esteve-ruiz

I migliori professionisti in ascesa sono Alba Estevez Ruiz, chef di Marzapane; Miglior pastry chef Andrea Riva Moscara di Barrique; Miglior pizzaiolo Pier Daniele Seu; Miglior sommelier Luca Belleggia del Pagliaccio e Miglior restaurant manager Achille Sardiello di Pipero.

Premi speciali assegnati dai media partner

roy_caceres-matteo_scarlino

  • Miglior format cocktail e alta cucina: assegnato da noi di Agrodolce a Daniele Gentili di Marco Martini Restaurant.
  • Miglior ristorante di pesce: assegnato da Alice a Pascucci al Porticciolo.
  • Miglior cantina: assegnato da Poggio Le Volpi a Enoteca Achilli al Parlamento.
  • Miglior format alta cucina e benessere: assegnato dal magazine Gusto Sano a Fabio Ciervo de La Terrazza dell’Hotel Eden.
  • Miglior servizio di sala: assegnato da MangiaeBevi a La Pergola.
  • Miglior ristorante di carne: assegnato da BraciamiAncora.com alla braceria Da Lina di Stimigliano (Rieti).
  • Miglior comunicazione digitale: assegnato da RomaToday a Metamorfosi e Berberè.
  • Miglior format innovativo: assegnato da Bricofer a Hotel Butterfly.
  • Miglior pizza: assegnato da Scatti di Gusto alla pizza Agro Romando de La Gatta Mangiona.
  • Miglior nuova apertura: assegnato da PizzaOnTheRoad a 180 g Pizzeria Romana.
  • Miglior innovatore: assegnato da Scatti di Gusto e MangiaeBevi a Stefano Callegari.

Il prossimo appuntamento con i Restaurant Awards è previsto per il 26 novembre alla Fiera di Roma, quando a essere premiati saranno i Migliori 100 Ristoranti d’Italia; il 25 novembre invece ci saranno i Pizza Awards.

I commenti degli utenti