Milano del Gambero Rosso: i migliori ristoranti del 2019

8 giugno 2018

Milano è una potenza gastronomica. Chi ancora non se ne fosse accorto, la guida milano 2019 ha mostrato le novità di una città sempre in fermento può far fede alle guide che ogni anno mostrano un quadro cittadino sempre più ricco ed entusiasmante. Non fa eccezione il Gambero Rosso che stamattina, nella sala da cui si domina la Galleria Vittorio Emanuele II del nuovo ristorante Cracco, ha presentato la guida Milano 2019. Tante le novità in ogni ambito, dai ristoranti etnici (con l’ottimo Le Nove Scodelle in viale Monza) ai bistrot come Tipografia Alimentare, alla panificazione e pasticceria con Le Polveri e Iginio Massari. Carlo Cracco torna alla ribalta con 3 forchette e 92 punti, insieme ad altri tre illustri indirizzi di Milano e della Lombardia. Ecco tutti i premi della Guida Milano del Gambero Rosso 2019.

I migliori ristoranti: le 3 forchette

  1. miramonti-laltro90 punti. Sul gradino metaforicamente più basso delle 3 forchette c’è Miramonti L’altro di Concesio (BS), capitanato da Philippe Léveillé.
  2. bartolini_0191 punti. Al secondo posto pari merito si trovano i giganti della ristorazione meneghina e lombarda: Ilario Vinciguerra Restaurant (Gallarate – VA); D’O (Cornaredo – MI); Berton (Milano); Enrico Bartolini Mudec Restaurant (Milano, in foto);
  3. cracco92 punti. In cima all’olimpo gastronomico di Milano e della Lombardia, oltre a Cracco (Milano), c’è il Seta del Mandarin Oriental (Milano), il ristorante Da Vittorio (Brusaporto – BG) e Dal Pescatore (Canneto sull’Oglio – MN).

Le migliori trattorie: 3 gamberi

trippa

Il massimo riconoscimento per osterie e trattorie quest’anno lo conquistano 6 indirizzi: il nostro amatissimo Trippa (Milano); Osteria del Treno (Milano); La Madia (Brione – BS); La Locanda delle Grazie (Curtatone – MN); Caffè La Crepa (Isola Dovarese – CR), Osteria della Villetta dal 1900 (Palazzolo sull’Oglio – MN).

I migliori ristoranti etnici: 3 mappamondi

casa-ramen

Tre ristoranti per tre mappamondi, a rappresentare una città che ha sempre dimostrato una grande passione per la cucina etnica. Al comando c’è (ovviamente) Casa Ramen di Luca Catalfamo, insieme a Iyo e Wicky’s Wicuisine Seafood.

Novità del 2019

tipografia-alimentare

In una città in continuo cambiamento, i nuovi indirizzi aumentano ogni settimana. Quelli fermati sulla carta dal Gambero Rosso per la guida 2019 sono: Aimo e Nadia bistRo; Cittamani, ristorante indiano; Cracco, nella nuova sede in Galleria; Le Nove Scodelle, degli stessi proprietari della Ravioleria Sarpi; Tipografia Alimentare, un posticino adorabile a pochi passi dal Naviglio Martesana; Le Polveri, panetteria fuori dagli schemi; la pasticceria milanese di Iginio Massari.

  • IMMAGINE
  • Chiara Patrizia De Francisci
  • Francesco Andriolo

I commenti degli utenti