Il Miglior Banconista d’Italia è a Milano

11 giugno 2018

Il Miglior Banconista d’Italia è un ragazzo di Milano. Dopo la gara organizzata da Witaly e svoltasi ieri 10 giugno presso Fico Eataly World Bologna, ad aggiudicarsi il titolo e il premio finale di 500 euro è stato Alessandro Giancola della bottega Salumi e Formaggi F.lli Giancola di Milano. La competizione è stata ideata con obiettivi ben precisi: valorizzare la figura professionale del banconista e stimolare i giovani a intraprendere un mestiere che rischia di scomparire, nonostante sia un elemento chiave all’interno di una bottega alimentare di qualità.

La gara: prova teorica

banconista

Tra i giurati c’erano nomi importanti delle migliori botteghe italiane: Roscioli; Pier Leone Marzotto di Peck; Salvatore De Gennaro de La Tradizione; Antonio Cascone, Presidente provinciale Chef FIC; Simone Braghetta, Associazione Via Merulana; Marco Coloniese, L’Espresso; una giuria di esperti ha giudicato i sei concorrenti Gastronomia Volpetti di Roma, Piero Pompili del ristorante Al Cambio di Bologna) Carlotta Barbieri del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Gemma Pagliuca Ferrini per il Mercato Centrale di Firenze e Fofò Ferriere, gastronomo e organizzatore di eventi nazionali. Nello spazio dedicato a una delle eccellenze più note d’Italia, il Parmigiano Reggiano, i sei concorrenti si sono sfidati in due prove fondamentali. Per la teoria, i banconisti hanno dovuto presentare la loro bottega, la filosofia di vendita, la scelta dei propri prodotti e il rapporto umano con il cliente. La giuria ha poi sottoposto i candidati a domande specifiche per testare la conoscenza di ognuno.

La gara: prova pratica

img_7158

La prova pratica invece ha visto i concorrenti sfidarsi con la porzionatura, fondamentale in ogni bottega: una volta estratto un bigliettino con il peso a cui attenersi, ogni candidato ha provveduto a ricavare dalle forme di Parmigiano Reggiano una fetta il più possibile vicina al peso richiesto. Ad avvicinarsi più degli altri è stato Alessandro, ma nessuno se l’è cavata male, anzi.

Un premio speciale

luciano govoni

Oltre ad Alessandro Giancola, Witaly e il Consorzio del Parmigiano Reggiano hanno voluto premiare una figura importante nel panorama delle botteghe di qualità italiane. A Luciano Govoni de La Casa del Parmigiano di Faenza è stato consegnato il più che meritato Premio alla Carriera.

I commenti degli utenti