Collisioni: il Festival Agrirock di Barolo compie 10 anni

28 giugno 2018

Da 10 anni Barolo non è solo un punto di riferimento per gli appassionati di vino di tutto il mondo. Da 10 anni Barolo è anche la sede di Collisioni, il festival agrirock che scalda le serate estive delle colline piemontesi. Collisioni mescola musica, cultura, enogastronomia in modo innovativo È stato definito un happening culturale, una manifestazione che mescola musica, cultura, attualità, enogastronomia in modo nuovo e innovativo. Tutto è nato dall’idea di un gruppo di scrittori e giornalisti italiani, alla ricerca di una formula diversa per entrare in contatto con le nuove generazioni e per superare le divisioni tra i diversi linguaggi artistici. E fin dalla prima edizione nel 2009, i giovani sono stati sempre molto coinvolti, sia come visitatori che come volontari.

I concerti

jamiroquai_barolo_collisioni_pubblico_01

Siete pronti per una nuova edizione ricca di ospiti? Collisioni 2018 vi aspetta dal 29 giugno al 28 luglio per farvi incontrare cantanti, registi, scrittori, attori, esperti di vino immersi tra verdi colline e pregiati filari di vite. Collisioni vi aspetta dal 29 giugno al 28 luglio per farvi incontrare cantanti, registi, scrittori, attori ed esperti di vino E chissà, magari, brindare insieme all’estate con un calice di buon rosso. Ad aprire questo intenso programma, venerdì 29 giugno, saranno Elio e le storie tese, che hanno deciso di concludere a Barolo il loro Tour d’Addio. Si prosegue il 30 giugno con lo spettacolo del trio Max Pezzali-Nek-Francesco Renga. Il 1° luglio sarà la volta di Caparezza, seguito il 2 luglio dai Depeche Mode. Segnatevi in agenda altre 2 date: il cantante degli Aerosmith, Steven Tyler si esibirà il 24 luglio insieme alla band di Nashville The Loving MaryLenny Kravitz il 28 luglio.

Programma del 30 giugno

index

Non solo musica dal vivo. Il primo weekend di Collisioni 2018 sarà infatti particolarmente trafficato. Il 30 giugno sul palco blu troveremo lo scrittore e alpinista Mauro Corona, lo scrittore Niccolò Ammaniti, la conduttrice Antonella Clerici, il regista Bernardo Bertolucci, lo scrittore Michael Cunningham, l’attore Luca Argentero e il rapper Gué Pequeno. Sul palco rosa invece ci saranno il conduttore Giuseppe Cruciani (che parlerà del suo libro Fasciovegani. Libertà di cibo e di pensiero), lo scrittore Julian Barnes, il saggista Massimo Recalcati, il direttore d’orchestra Giuseppe Vessicchio, l’attrice Laura Morante, il poeta Tahar Ben Jelloun e il sociologo Paolo Crepet. Passiamo al palco verde per una chiacchierata con i big della musica italiana: Elio e le storie tese, Piero Pelù, Max Pezzali-Nek-Francesco Renga, Diodato, Ligabue (che riceverà il premio speciale cinema per il suo film Made in Italy, che sarà poi proiettato sul palco blu), Dolcenera, Le Vibrazioni.

Programma del 1 luglio

ph-riccardomedana_piazza

Passiamo al 1° luglio. Al palco blu si alterneranno lo scrittore Erri De Luca, la conduttrice Simona Ventura, lo scrittore Alessandro D’Avenia, il critico Vittorio Sgarbi, il drammaturgo Irvine Welsh, il cantante Luca Carboni, il giornalista Marco Travaglio. Sul palco rosa invece saliranno il comico Gene Gnocchi, il conduttore Piero Chiambretti, lo scrittore Patrick McGrath, l’ex magistrato Giancarlo Caselli, lo chef Bruno Barbieri, la cantante Anna Tatangelo, l’attore Cesare Bocci, il cantautore Gazzelle e il cantante Lorenzo Fragola. La musica sarà protagonista anche del palco verde con gli incontri dedicati alla giovanissima Elisa Maino, a Francesca Michielin, a Stash dei The Kolors, a Benji & Fede, a Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti, ad Alessandro Mannarino e Arisa. Unica variazione sul tema: l’intervento del conduttore Pif (Pierfrancesco Diliberto).

Progetto Vino di Collisioni

Barolo

La manifestazione nasce a Barolo, cittadina famosa per l’omonimo vino italiano. Collisioni non poteva allora dimenticare questa parte importante dell’identità di questo territorio e nel 2016 è nato il progetto Vino di Collisioni grazie all’esperto Ian D’agata. Anche quest’anno ci saranno degustazioni, incontri a tavola con consorzi e produttori, visite in cantina e ospiti di fama internazionale. I nomi dell’edizione 2018 sono tantissimi. Iniziamo dagli esperti italiani: Matteo Bernardi, capo sommelier del ristorante stellato Le Calandre di Sarmeola di Rubano (Pd); Mariarosa Tartaglione, Senior Sommelier al ristorante stellato Marea di New York; Michele Longo, collaboratore per Barolo&Co e membro del comitato Wine Educational Board (W.E.B.) che collabora con Collisioni; Monica Maretti, sommelier e blogger; Ramona Ragaini; sommelier del ristorante stellato Andreina di Loreto.

vino rosso

Dagli Stati Uniti e dal Canada arriveranno altri professionisti interessanti: Christian Fentress, sommelier del Morrell Wine Bar and Café di New York City; Laura DePasquale MS, General Manager per la sezione Artisanal Fine Wine & Spirit del gruppo di importazione e distribuzione Southern Wine&Spirits Florida; Icy Liu, sommelier, lavora per il negozio Acker Merrall & Condit e tiene lezioni sul vino alla Columbia University; Mikhail Lipyanskiy, professore di letteratura comparata, fotografo, scrittore; Saranno tanti i professionisti provenienti da Stati Uniti e Canada  Eric Guido, direttore vino e marketing per il Morrell Wine Group; Marisa Finetti, giornalista enogastronomica per Class Magazine; Gianpaolo Paterlini, titolare e Wine Director del ristorante stellato Acquarello di San Francisco; Rose Anne Johnson, Italian Wine Professional e Italian Wine Ambassador; Kezia Prajitna, Tannin Wine Bar di Kansas City; Kirk Peterson, sommelier e wine manager; Jared Fisher, sommelier del ristorante Locanda Verde di New York; Jeffrey Porter, direttore vino e bevande del gruppo Batali & Bastianich; Jenna Briscoe, general manager del Vancouver Café Medina; Michael Godel, critico; Michaela Morris, giornalista specializzata in vino e membro del Wine Educational Board di Collisioni (W.E.B.); Kurtis Kolt, sommelier e consulente; Jason Yamasaki, sommelier del Joey Restaurant Group; Kelcie Jones, Wine Director del Chambar Restaurant di Vancouver.

folla-653x435

Saranno tanti anche gli esperti provenienti dall’Asia e dal Medioriente: Tushar Borah, hotel sommelier del Burj al Arab di Dubai; Alexander Peh, assistente manager delle Food&Beverage Division al Four Seasons Hotel Singapore; Bob Miao, fondatore del blog enogastronomico Fanzui Tuanzhang; Wai Xin Chan, Wine Communicator di Singapore; Tanti saranno gli esperti provenienti dall'Asia e dal Medioriente presenti all'evento Emma Dong, sommelier e marketing manager della Shangai Yitang trading co.Ltd; Lingzi He, giornalista ed educatrice di vino; Sharon Lu, direttore vendite dell’importatore Lelane. A rappresentare il Vecchio Continente, l’Europa, a Barolo ci saranno Helen Farrell, capo editore del magazine The Florentine, Anton Moiseenko, esperto di comunicazione del vino, e Jan Spener, sommelier e Italian Wine Ambassador. A Collisioni 2018 parteciperanno poi dal Sudafrica Esmé Groenwald, Restaurant Manager e Sommelier per il Makaron Restaurant, e Barry Scholfield, Head Sommelier del Rust en Vrede Wine Estate & Restaurant di Stellenbosch, mentre Emma Jenkins, giornalista freelance diplomata in viticoltura ed enologia, arriverà a Barolo dalla Nuova Zelanda. Insomma, non si può dire che la passione per il vino non sia un’esperienza che accomuna tutti, in tutto il mondo.

I commenti degli utenti