Evoluzione invita gli chef a un contest dedicato all’extravergine

29 giugno 2018

È già fissata la data per la seconda edizione di Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità, l’evento dedicato all’olio extravergine organizzato da La Pecora Nera Editore e Oleonauta: dopo il bel successo dello scorso anno, il 14 gennaio 2019evoluzione lancia una sfida dedicata a cuochi e chef professionisti questa volta al Parco dei Principi Grand Hotel & Spa di Roma – torna l’appuntamento pensato soprattutto per sensibilizzare e formare gli operatori del settore della ristorazione e della gastronomia sull’utilizzo di olio extravergine d’oliva di qualità, tracciando nuovi percorsi che possano far incontrare e confrontare i produttori, i ristoratori, i consumatori ma soprattutto i cuochi (ma pure i pizzaioli) che scelgono e utilizzano l’olio extravergine per i loro piatti. Proprio a questi ultimi è rivolta una delle novità dell’edizione 2019, il cui programma è in via di definizione ma si preannuncia ancora più ricco e interessante dello scorso anno grazie al coinvolgimento di grandi protagonisti del mondo dell’olivicoltura ma pure della ristorazione e della gastronomia a 360 gradi. In attesa, infatti, di svelare tutte le aziende che parteciperanno alla manifestazione con i loro eccellenti oli e tutti gli incontri in programma, Evoluzione lancia un contest dedicato a cuochi e chef: Ricette d’olio – La cucina di recupero.

 Il contest

cappello da chef

Aperto a tutti i cuochi professionisti che al momento lavorano nelle cucine di un ristorante o di una pizzeria italiani, il concorso gastronomico vuole mettere in risalto e premiare il lavoro di coloro che considerano l’olio extravergine non un semplice condimento o un grasso per la cottura ma un ingrediente fondamentale per la riuscita complessiva di un piatto. Oltre all’utilizzo accorto dell’olio, per questa sua prima edizione la competizione ha scelto anche un tema più ampio ma non meno importante e intimamente legato alla scelta delle materie prime da utilizzare al ristorante: la cucina di recupero. “Crediamo nella necessità di dare valore a una cucina che sappia riportare nel piatto tutte quelle proprietà nutrizionali e sensoriali degli alimenti che altrimenti andrebbero perdute, se gestite come scarti”, commentano gli organizzatori che hanno nell’etica gastronomica (ad ampio raggio) uno dei punti basilari delle proprie attività.

Come partecipare

L'olio extravergine di oliva versato sulla focaccia genovese

I cuochi che vogliono partecipare sono dunque invitati a inviare entro il 30 settembre all’indirizzo info@lapecoranera.net o a info@oleonauta.com una ricetta rispondente al tema suddetto, descrivendo l’idea e l’elaborazione del piatto. le ricette vanno inviate entro il 30 settembre 2018 Naturalmente, oltre che per la ricetta in sé, le proposte saranno valutate – da una giuria costituita da esperti di olio extravergine, critici gastronomici e chef – sia sulla base del rispetto del tema del concorso (ad esempio utilizzando il più possibile gli ingredienti in ogni loro parte) sia su quella dell’utilizzo dell’olio extravergine. I partecipanti quindi dovranno descrivere l’olio extravergine scelto per la ricetta indicando le sue caratteristiche: dall’intensità del fruttato alla presenza più o meno evidente di amaro e piccante fino ai profumi che lo caratterizzano maggiormente (es. profumi di erba tagliata, erbe aromatiche, pomodoro verde, carciofo, cicoria, mandorla, frutta). Inoltre, i partecipanti dovranno specificare la motivazione alla base della scelta dell’olio rispetto al piatto o – perché no – viceversa, se il piatto è nato proprio intorno a un olio in particolare, mentre non è richiesta l’indicazione dell’olio extravergine specifico che si è scelto di usare. È inoltre necessario accludere alla ricetta una foto ad alta risoluzione del piatto finito, sia per dar modo alla giuria di valutare anche la presentazione del piatto sia per la possibile pubblicazione sul catalogo.

La finale

olio

Dopo una prima selezione, infatti, saranno decretati i 20 finalisti (entro il 30 novembre) che saranno invitati all’evento del 14 gennaio 2019, in occasione del quale saranno proclamati le dieci ricette vincitrici che saranno inserite nel catalogo ’18/’19 di Evoluzione, una bella pubblicazione che descrive nei dettagli tutte le aziende e i prodotti in assaggio e resta ai partecipanti come prezioso ricordo e guida all’acquisto. I cuochi autori delle ricette premiate e di quelle finaliste, inoltre, riceveranno in omaggio una bottiglia degli oli che la giuria deciderà di abbinare al loro piatto, scegliendoli fra quelli delle aziende espositrici. Noi di Agrodolce, media partner di Evoluzione, racconteremo nel dettaglio l’esito del contest. Una bella occasione per tutti per conoscere nuovi prodotti e produttori e ragionare sull’olio extravergine, ingrediente prezioso per ogni piatto.

I commenti degli utenti