How to: preparare un drink alcolico a base di tè freddo

4 luglio 2018

Alla mente di molti il  richiama solo le serate invernali, tazze fumanti e aromi affumicati. Per altri, l’infusione è un rituale da mettere in atto anche con 45 °C all’ombra, per non cedere a bevande zuccherate e preconfezionate. Ma quello che pochi sanno è che fra le tendenze del momento c’è anche quella di abbinare il tè ai cocktail. Lo staff del Mag Cafè di Milano (ripa di Porta Ticinese, 43) ha realizzato una serie di cocktail utilizzando i tè Dammann Frères e ci dà alcuni suggerimenti per utilizzare i tè nella mixology.

  1. foglie di tè verdePreferite tè bianco e tè verde. Innanzitutto, le miscele da prediligere per creare incontri vincenti con liquori e distillati sono il tè bianco e quello verde. Secondo gli esperti, gli alcolici più adatti allo scopo sono il gin, la tequila, la vodka, il rum, il bourbon, il brandy, il whiskey e lo scotch.
  2. tèL’infusione non deve avvenire per forza in acqua. In questo caso si può eseguire la tecnica idroalcolica: le foglie di tè sono messe a bagno in distillati, liquori o miscele idroalcoliche. Ciò fa variare il tempo di permanenza del liquido: al posto dei classici 3-5 minuti, il tè può rimanere in infusione per poche ore o per giorni interi. Se si vuole conservare tutta la carica di profumi e sapori del tè, si può ricorrere alla tradizionale infusione in acqua fredda, a non più di 2-3 °C, per almeno 8 ore. Variante perfetta per accontentare anche gli amici astemi.
  3. foglie di tèUsate la giusta quantità di tè. Il gusto del tè resta di rimanere schiacciato da quello degli alcolici. Il consiglio degli esperti di mixology è quello di aggiungere più di una bustina o più di un cucchiaino di foglie per ogni tazza d’acqua. Il risultato ottenuto può essere utilizzato come base per cocktail oppure si può zuccherare e utilizzare come sciroppo.
  4. cocktail-mag-cafe-3Non buttate via nulla. Utilizzare il tè per preparare dei cocktail significa non dover buttare via nulla, nemmeno le foglie utilizzate per l’infusione. Dopo averle essiccate, si possono usare per dare al drink un tono di affumicato. Oppure le si può usare per le crustas, le orlature del bicchiere ottenuto con un mix di sale o zucchero. In questo caso – sempre dopo aver asciugato le foglie – le si può ridurre in polvere e miscelare ai granelli. Questo tocco darà identità e carattere al cocktail già dal primo assaggio.

I cocktail a base di tè del Mag Cafè

cocktail-mag-cafe-2

I maghi della mixology del Mag Cafè hanno messo a punto diversi cocktail, utilizzando le miscele Dammann Frères. Il primo cocktail è il Dammann Frères Sour. Si tratta di un drink realizzato utilizzando tè freddo infuso in acqua per circa 8 ore in frigorifero, si utilizzano foglie di tè infuso in acqua fredda per circa 8 ore insieme con cashcane Rum e Amaro di Farmily, limone e mandorla. Il gusto di Thé glacé Pêche Dammann Frères trasferisce al cocktail freschezza grazie alle sue note verdi dei petali di fiori e all’aroma di pesca. Il Family Garden si anima del sapore intenso della Chartreause Verde, che si fonde con il gusto del Thé glacé Jardin blue Dammann Frères a base di tè di Cina con rabarbaro, fragolina di bosco, fragola e petali di fiori.

cocktail-mag-cafe-4

Il cocktail I Need Holiday si nutre del profumo di menta. Il tè utilizzato è il Dammann Frères Thé glacé Touareg, una miscela rinfrescante con foglie di menta verde, foglie di menta piperita e aroma naturale di menta. Perfetto con rum bianco, lime, e amaro al timo. The Street of Asia è un punch estivo, a base di orzata al curry, sherbert al guanabana, distillato orange pekoe e tè Gout Russe Douchka, foglie nere di Cina con oli essenziali di bergamotto, arancia rossa e limone. Perfetto servito on the rocks.

I commenti degli utenti