Gastromondiali di Agrodolce: i quarti tra Russia-Croazia e Svezia-Inghilterra

6 luglio 2018

Se ci si poteva aspettare il passaggio da Croazia, Svezia e una tra Colombia e Inghilterra, una Russia ospitante che supera ai rigori una Spagna in siesta, rientra tanto nei rocamboleschi Gastromondiali di Agrodolce, quanto nel mondiale di calcio 2018. La sorprendente doppia sfida di questi quarti di finale, quindi, vede il confronto tra Croazia e Russia e tra Svezia e Inghilterra.

Russia-Croazia

quarti-russia-croazia

Una partita a viso scoperto, con risultati aperti su ogni orizzonte, come la meravigliosa cupola di vetro che custodisce la sala superiore del White Rabbit su Mosca, con vista a 360 gradi e una cucina che stupisce continuamente scalando la 50 Best Restaurants e conquistando il 15° posto. la russia dovrà vedersela con una croazia trasformista e veloce La Russia scenderà in campo e si siederà a un tavolo tradizionalmente semplice, ma forte delle sue esclusive materie prime e di una cucina che Vladimir Mukhin (Chef del White Rabbit) serve con estro e rivoluzionaria visione, come il pane nero Borodinsky avvicinato da piatti di ostriche e caviale serviti con tartufo. Ci sarà da vedersela con una Croazia trasformista e veloce, tecnicamente sorprendente, quest’anno una di quelle belle sorprese che, in realtà, confermano la ricchezza di un paese e di una cucina in grado di cambiare modulo e sapori in ogni piatto e in ogni regione che la rappresentano. Zagabria, Slavonia, Dalmazia e Istria, un panorama pieno di gusti e materie prime differenti che vanno dalle carni e ricette nord-occidentali, come la peka janjetina (agnello cotto in una piastra con coperchio, messa sotto cenere), agli stufati in stile gulash come il cobanac, fino al pesce della costa che sorprende con un brodet (brodo di pesce servito con polenta). Ed è proprio sul mare che Sonja Peric affaccia il suo Valsabbion, imponendo la sua versione del brodet che la incorona pioniera della buona cucina in Croazia.

Il nostro pronostico

croazia

Il pronostico tende a premiare la cucina variegata e profumata della Croazia, i sui gusti capaci di spaziare e conquistare facilmente ogni palato, a discapito di una tavola russa che comunque darà filo da torcere, forte anche dell’essere padrona di casa.

Birra consigliata per questo match

london-ipa

Meantime London Ipa è adatta ad accompagnare piatti tipici istriani come la frittata di asparagi selvatici o la selvaggina, così come gli shashlik russi, spiedini di montone marinati e cotti sulla brace.

SVEZIA – INGHILTERRA

quarti-svezia-inghilterra

Ricordate i sorrisi svedesi? Spazzolini alla mano si ritrovano in un quarto di finale decisamente abbordabile. Dopo il sole di mezzanotte, che porta alcuni ristoranti a essere chiusi sei mesi durante il buio, sappiamo che gli svedesi amano la ricca colazione fatta di uova, prosciutto, formaggi, cereali, pane di segale e polpette. in svezia domina la cucina new nordic; in inghilterra rimane il fascino del tè delle cinque Certo in Russia non avranno le loro polpette di cervo (kottbullar) o di pesce (fiskbullar), ma al ritorno li aspetta un favoloso Oaxen Krog & Slip, un due stelle Michelin con accesso segreto a delle eleganti sale in quercia dove, direttamente sull’acqua di Stoccolma, Magnus Ek e Ian Doyle offrono la migliore cucina new Nordic. L’Inghilterra continua a campare di rendita, come potenza mediatica e coloniale, vantando molta tradizione regale e un’immagine incredibilmente composta anche a tavola. L’Inghilterra è il protocollo e pensate che agli inglesi si potrebbe addirittura attribuire l’origine della nostra tanto amata carbonara. Con buona pace per gli accaniti fan del piatto romano, di quest’ultimo non c’è traccia storica se non dal primo dopoguerra e in zone dove proprio l’esercito britannico nel 1944 risaliva la penisola italiana e Renato Gualandi, cuoco bolognese, ospitando l’esercito anglo-canadese ha poi confessato in un’intervista di aver mischiato polveri di rosso d’uovo e bacon canadese, con una crema concentrata di latte, conquistando tutti mischiandoli con la pasta.

Il nostro pronostico

inghilterra

Potremmo mettere una tripla, calcisticamente e gastronomicamente, ma io credo che tra le due tavole e le due nazionali, la spunti nuovamente l’Inghilterra con il fascino di quel tè nei salotti buoni, accompagnati da scones deliziosi. Alla fine, comunque vadano i risultati, vedremo delle semifinali in cui la forza del vento dell’Est, si scontrerà con la solidità e la potenza di una monarchia europea. Cose che a tavola contano.

Birra consigliata per questo match

grolsch-weizen

La Grolsch Cranberry Rosé può essere abbinata con degli scones inglesi, accompagnati spesso da clotted cream e marmellata di frutti rossi. Per quanto riguarda la cucina svedese, non sarà difficile trovare piatti di carne in cui sono utilizzati i mirtilli.

I commenti degli utenti