Le migliori pizzerie d’Italia per la classifica 50 Top Pizza 2018

25 luglio 2018

Ci risiamo. Puntuale anche quest’ anno è arrivata la classifica delle migliori pizzerie di Italia secondo gli ispettori di 50 Top Pizza. Teatro Mercadante di Napoli gremito, sul palco i curatori Barbara guerra, Albert sapere e Luciano Pignataro: una classifica concentrata soprattutto sulla campania una pletora di pizzaioli in grande spolvero, giornalisti ed esperti del settore hanno atteso con pazienza e un pizzico di emozione la scalata al podio, la proclamazione dei primi 50 classificati (le posizioni dalla 51 a scendere erano state svelate tramite un countdown attraverso il sito nelle scorse settimane) e dei premi speciali. Molte le conferme, qualche retrocessione, alcuni balzi in avanti. A ben vedere è una classifica che premia soprattutto la Campania (come patria della pizza – quasi superflua l’annotazione), ponendo questi e gli altri nomi – più e meno noti – a sistema, facendo inorgoglire qualcuno, scontentando qualcun’altro. Alcune scelte opinabili, altri nomi insidiscutibili. Così come sempre avviene. E vediamo dove si trova la migliore pizzeria d’Italia.

Posizioni 50-41

sasa-martucci

  • 50) La Divina Pizza – Firenze
  • 49) Framento – Cagliari
  • 48) Fresco Caracciolo – Napoli
  • 47) Marghe – Milano
  • 46) Enosteria Lipen – Triuggio (MB)
  • 45) I Masanielli Sasà Martucci – Caserta
  • 44) Pizzeria Mamma Rosa – Aso (FM)
  • 43) Mistral dal 1959 – Palermo
  • 42) Percorsi di Gusto – L’Aquila
  • 41) La Braciera – Palermo

Posizioni 40-31

marinara-dazero

  • 40) Osteria Pizzeria Per Bacco – La Morra (CN)
  • 39) Da Zero – Milano
  • 38) Lievito 72 – Trani (BAT)
  • 37) Fandango Racconti di Grani – Scalera (PZ)
  • 36) Pizzeria Le Parùle – Ercolano (NA)
  • 35) Pizzeria Apogeo – Pietrasanta (LU)
  • 34) ‘O Scugnizzo – Arezzo
  • 33) Carmnella – Napoli
  • 32) La Sorgente – Guardiagrele (CH)
  • 31) Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 – Aversa (CE)

Posizioni 30-21

berbere

  • 30) In Fucina – Roma
  • 29) Seu Pizza Illuminati – Roma
  • 28) Piccola Piedigrotta – Reggio Emilia
  • 27) Le Follie di Romualdo – Firenze
  • 26) Grigoris – Venezia
  • 25) 10 Diego Vitagliano Pizzeria – Napoli
  • 24) Santarpia – Firenze
  • 23) La Masardona – Napoli
  • 22) Tonda – Roma
  • 21) Berberè – Castel Maggiore (BO)

Posizioni 20-11

sforno cacio e pepe

  • 20) Saporè – San Martino Buonalbergo (VR)
  • 19) L’Antica Pizzeria da Michele – Napoli
  • 18) Patrick Ricci Terra Grani Esplorazioni – San Mauro Torinese (TO)
  • 17) Pizzeria Da Attilio – Napoli
  • 16) Sforno – Roma
  • 15) Dry – Milano
  • 14) Casa Vitiello – Tuoro (CE)
  • 13) O Fiore Mio – Faenza (RA)
  • 12) Lievito Madre al Duomo – Milano
  • 11) Concettina ai Tre Santi – Napoli

La top 10

  1. StaritaStarita a Materdei (via Materdei 27 – Napoli) è pizzeria storica sempre di altissimo livello. Amata e scelta quotidianamente da tantissimi napoletani e non.
  2. fratelli salvoSalvo da Tre Generazioni (largo Arso 10 – San Giorgio a Cremano, Napoli). Francesco e Salvatore Salvo subiscono una leggera flessione rispetto allo scorso anno. Scendono dal terzo posto fino al nono. Non una battuta d’arresto, ma solo uno stimolo a fare meglio nel 2019.
  3. enzo cocciaPizzaria La Notizia 53 (via M. Da Caravaggio 53 – Napoli). Enzo Coccia è l’esempio di come sia possibile, soltanto attraverso la dedizione e la cura, avere 2 indirizzi nella top 10 di una classifica così articolata. In che posizione? Scorrete il resto delle posizioni per scoprirlo.
  4. giancarlo-casaLa Gatta Mangiona (via F. Ozanam 30 – Roma). La migliore pizzeria di Roma raggiunge questo 7 ° posto. Giancarlo Casa e la sua Gatta sono espressione di una ricerca della tradizione che non smette di soddisfarci.
  5. SORBILLOSorbillo ai Tribunali (via dei Tribunali 32 – Napoli). Gino Sorbillo è una conferma ogni anno più solida, le nuove aperture e il successo di pubblico ne sono segni inequivocabili.
  6. La NotiziaPizzaria La Notizia 94 (via M. Da Caravaggio 94 – Napoli). Ecco Enzo Coccia con l’altra pizzeria in classifica.
  7. PadoanI Tigli (via Camporosolo 11 – San Bonifacio, Verona). Simone Padoan giunge al quarto posto e vince il premio come Pizzaiolo dell’Anno. I Tigli a San Bonifacio sono una realtà consolidata che mostra come anche la pizzeria possa essere luogo di raffinatezza eleganza e cura formale.
  8. ciro-salvo50 Kalò (piazza Sannazaro 201/c – Napoli) Sale sul podio Ciro Salvo. La sua pizzeria di piazza Sannazaro ha sancito un nuovo corso per la pizzeria napoletana. Lo standard alto del suo prodotto e la approvazione dei clienti di certo giustificano il risultato. È di Ciro la Pizza dell’Anno: una Margherita che ribadisce tutta la bontà della tradizione.
  9. masanielli-squadraI Masanielli (via Giulio Dohuet 11 – Caserta). Il secondo posto è per Francesco Martucci indomabile pizzaiolo de I Masanielli a Caserta. Nella nuova sede da circa un anno, Francesco ha fatto del suo estro una forza, della sua abnegazione al lavoro la chiave del successo.
  10. pepe-in-graniPepe in Grani (vicolo San Giovanni Battista 3 – Caiazzo, Caserta). La corona va ancora una volta a Franco Pepe. Artefice della rinascita di Caiazzo, patron di una pizzeria che, a un ottimo prodotto, somma un servizio di sala di alta qualità e una carta che rispetta produttori e territorio. Con commozione dice che è onorato del premio e che tutto passa per una cura instancabile del proprio prodotto e per un rispetto costante del cliente. E noi non possiamo che essere d’accordo.

I commenti degli utenti