10 ricette con la bottarga da non perdere quest’estate

24 agosto 2018

La bottarga è un ingrediente perfetto per l’estate. Il sapore intenso di questo prodotto a base di uova salate ed essiccate permette di dare un tocco unico a qualsiasi piatto senza troppa fatica e senza lavorare troppo ai fornelli o al forno. non esiste soltanto la classica pasta cosparsa di bottarga grattugiata In poco tempo si possono ottenere ottime ricette al profumo di mare per prepararsi alle vacanze vicine o per consolarsi dei giorni di ferie ormai finiti. La bottarga è una tradizione tutta mediterranea quindi si presta perfettamente alla cucina italiana. Potete rivisitare ricette classiche oppure creare qualcosa di nuovo e gustoso, magari da proporre agli amici durante un aperitivo in terrazza o in giardino. I finger food e gli antipasti con la bottarga sono davvero interessanti e tutti da scoprire. Questo ingrediente infatti è molto più versatile di quanto si possa pensare… non esiste solo la classica pasta con una grattugiata di bottarga come se si trattasse di parmigiano! Vediamo allora 10 ricette con la bottarga da non perdere quest’estate.

  1. mousse di bottargaMousse di bottarga e ricotta: iniziamo con una preparazione facile e fresca da proporre su dei semplici cucchiaini oppure sopra a dei pezzettini di pane carasau. Frullate la ricotta (meglio se di pecora) con poca panna in modo da renderla ancora più cremosa. Aggiungete della bottarga grattugiata e mescolate così da amalgamare tutti i sapori. Se volete, potete unire della scorza di limone o delle erbette aromatiche per dare una nota ancora più fresca alla vostra preparazione.
  2. bottargaAl naturale: la bottarga, sia di muggine che di tonno, è perfetta anche così, da sola. Non ci credete? Affettatela sottile, come se fosse un carpaccio, e servitela semplicemente con un filo d’olio extravergine d’oliva. Se proprio non riuscite a rinunciare a una fettina di pane allora vi consigliamo di abbrustolirne qualche fetta. Spalmatele di burro e completate con un pezzetto di bottarga. Essendo una materia prima con un suo sapore ben preciso basta davvero poco per valorizzarla e portarla in tavola con successo.
  3. Crostini con bottarga e uova: una grande coppia. Non avete mai provato questo mix di sapori? Non perdete altro tempo e preparate delle facilissime uova strapazzate. Servitele sopra a dei crostini di pane e infine grattugiate la bottarga. Con questo ingrediente potete proporre anche una deliziosa frittata da tagliare a cubotti per l’aperitivo o da servire intera per un pasto in famiglia. In questo caso aggiungete un trito di uova di pesce alle uova sbattute e cuocete tutto assieme.
  4. crostini Crema di bottarga: un altro modo per condire i crostini è sfruttare la consistenza di una salsa saporita. Fate rosolare uno spicchio d’aglio in padella con un filo d’olio. Eliminatelo e aggiungete la bottarga tritata, un cucchiaio di farina e uno di latte e mescolate fino a ottenere una salsa cremosa. Se volete rendere tutto ancora più sfizioso potete frullare la crema di bottarga con una scatoletta di tonno sott’olio.
  5. Insalata di patate e bottarga: d’estate un’insalata di patate, magari preparata in anticipo e servita fredda, è davvero piacevole oltre che comoda. Potete portarne in tavola una variante al profumo di bottarga. Aggiungetela alla fine, tagliata a scaglie. Per rendere la ricetta più ricca potete unire al piatto dei fagioli bianchi oppure dei gamberi sbollentati.
  6. Gli spaghetti con bottarga sono prontiSpaghetti alla bottarga: è forse la ricetta più classica, quella da assaggiare almeno una volta nella vita. Gli spaghetti con bottarga sono un piatto tipico sardo ma potete proporli con poche mosse anche a casa. Se avete voglia di qualche variazione sul tema potete cambiare il tipo di pasta (provate per esempio i malloreddus o gnocchetti sardi) oppure divertirvi con gli abbinamenti. La bottarga si sposa perfettamente con le nocciole, con le vongole, con la cacio e pepe, con i pomodorini, con le zucchine, ma anche con un pizzico di peperoncino.
  7. Risotto: altro primo piatto davvero invitante e lo dice pure lo chef Antonino Cannavacciuolo! Fate imbiondire uno spicchio d’aglio, poi aggiungete il riso. Dopo una breve tostatura, sfumate con vino bianco e continuate la cottura con brodo vegetale. Pochi minuti prima della fine della cottura, aggiungete abbondante bottarga gratuggiata e prezzemolo tritato. Mescolate attentamente e terminate la cottura. Attenzione a dosare correttamente il sale perché la bottarga è di per sé molto saporita.
  8. pizza-con-bottargaPizza: gli abbinamenti con questo profumato ingrediente sono davvero tanti e tutti deliziosi. Uno di quelli più particolari e forse meno conosciuti è con la pizza. Provate la bottarga sopra una pizza margherita appena sfornata oppure, ancora meglio, versate le scaglie di uova di pesce sopra una pizza bianca. Mozzarella e bottarga sono un’accoppiata semplice ma vincente.
  9. Filetto alla bottarga: sapete che queste speciali uova di pesce si abbinano bene anche alla carne, non solo a verdure o pesce? Cuocete alla griglia o in padella i filetti di manzo. A parte sciogliete la bottarga in una noce di burro calda e mescolate fino a creare una salsa omogenea. Oppure emulsionate la bottarga semplicemente con olio extravergine. Non appena la carne sarà cotta, quando sarà ancora calda, copritela con la vostra crema o la vostra emulsione e servite subito. Sentirete che profumo irresistibile!
  10. bottarga e carciofiCon i carciofi: un’altra coppia golosa assolutamente da non perdere è quella bottarga-carciofi. Ed esprimono davvero il meglio quando si tratta di verdure crude. Pulite quindi bene i carciofi dalle foglie più dure. Affettateli così da ottenere lo spessore desiderato e metteteli a bagno con acqua e limone. In questo modo manterranno il colore verde più a lungo, senza annerire. In un piatto disponete in modo alternato le fettine di bottarga e i carciofi precedentemente scolati. Condite semplicemente con olio extravergine d’oliva, un pizzico di pepe nero e uno di sale (se necessario). Per aggiungere note aromatiche al vostro piatto potete sfruttare il profumo della scorza di limone o delle foglioline di menta fresca.

I commenti degli utenti