15 modi di hackerare il ramen istantaneo

10 settembre 2018

In Asia, il ramen istantaneo è da decenni sinonimo di pasto economico e veloce. In Italia i noodles da preparare in un paio di minuti sono arrivati molto più di recente, ma hanno riscosso da subito un discreto successo: i metodi per rendere speciale un ramen istantaneo non mancano negli alimentari etnici a Roma o Milano oggi si possono trovare decine di confezioni in cartone plastificato, che promettono gusti esotici e affascinanti; e anche nei supermercati di catena è ormai possibile scegliere fra una manciata di varietà diverse. Tutte le confezioni, in scatola o busta, contengono noodles da cuocere in pochi minuti e una o due bustine di condimento – e purtroppo, nonostante le promesse degli slogan, quasi tutte finiscono per regalare sapori incredibilmente simili, in diverse gradazioni sulla scala del piccante. Eppure i metodi per rendere speciale il proprio ramen istantaneo non mancano. Il primo passo è tirare fuori i noodles dalla loro scatola e spostarli in una ciotola più adeguata; il secondo, lasciarsi ispirare dai nostri consigli e dalla propria fantasia.

  1. ramen istantaneoCondite a sentimento. Sì, i condimenti sono inclusi nella confezione: ma si tratta in genere di oli di semi o salsa di soia di bassa qualità. Se siete a casa e avete a disposizione del buon olio d’oliva, non c’è ragione per non usarlo. Utilizzate solamente la bustina con il condimento liofilizzato, e sostituite la bustina liquida con olio extravergine, salsa di soia se ne avete, aceto balsamico se lo gradite.
  2. curry ramenAggiungete il curry. O la curcuma, o le erbe aromatiche che conservate in dispensa. Le spezie in polvere si mescoleranno facilmente con il brodo caldo del ramen istantaneo, dandogli una nota vivace; le erbe saranno invece utili per aggiungere un po’ di verde, oltre che di sapore.
  3. carpaccioPassate al manzo. Pensate in grande, e oltre al ramen istantaneo acquistate qualche fetta di carpaccio di manzo. Dopo aver cotto i noodles e mescolato i condimenti, aggiungete nel brodo bollente le sottilissime fette di carne: il calore sarà sufficiente per cuocerle, e voi otterrete una zuppa molto più sostanziosa.
  4. ramen al polloProvate con il pollo. Se preferite le carni bianche, potete arricchire il ramen anche con il pollo. In questo caso però il brodo bollente non sarà sufficiente: assicuratevi di raggiungere il giusto grado di cottura facendo saltare gli straccetti di petto di pollo in una padella per qualche minuto. Aggiungeteli al brodo se desiderate una zuppa; oppure scolate i noodles e ripassateli in padella, insieme al loro condimento e al pollo, per un piatto più asciutto.
  5. noodles con uovo sodoLe uova sode sono un altro ingrediente da cuocere a parte e da unire in seguito al ramen. Cercate di lasciare il tuorlo morbido, facendole bollire per non più di cinque-sei minuti; quindi sbucciatele e aggiungetele intere alla zuppa. In Giappone le uova morbide sono molto apprezzate, proprio per la loro capacità di amalgamarsi bene con gli altri ingredienti del piatto.
  6. noodles con uovo al tegaminoLe uova al tegamino sono invece più apprezzate nella cucina cinese; e il grado di cottura è innegabilmente più facile da valutare. Preparare noodles più asciutti, scolando parte dell’acqua prima di aggiungere i condimenti, e sistemate sulla sommità del piatto il vostro uovo all’occhio di bue.
  7. pancia di maiale e noodlesCavolo e pancetta sono però gli ingredienti fondamentali per un ramen più simile a quello servito nei ristoranti. Preparate i noodles con abbondante acqua calda e i condimenti inclusi della confezione; quindi aggiungete foglie di verza ridotte in pezzi non troppo grandi e fette sottili di pancetta di maiale. Il calore del brodo cuocerà leggermente sia la verdura sia la carne.
  8. noodles con verdureLa verza non è l’unico ortaggio che è possibile aggiungere a crudo. Per rendere il vostro ramen istantaneo più ricco di fibre e di bocconi croccanti, provate ad aggiungere cubetti di cipollotto, foglie di spinacino, piselli freschi, zucchine e carote tagliate a fette molto sottili.
  9. Altre verdure, come i broccoli, il cavolo romano o le carote e zucchine a tocchetti, richiedono invece una cottura più accurata. Fatele bollire in acqua per qualche minuto, fino ad avvicinarvi al punto di cottura; poi usate la stessa acqua, verdure incluse, per ricoprire e cuocere i noodles. Considerato che il brodo sarà già stato in parte insaporito dagli ortaggi, usate solo metà del condimento incluso nella confezione.
  10. verdure e noodlesPer un piatto più asciutto, fate invece saltare le verdure in padella. Ricoprite i noodles di acqua bollente e scolatene una parte; quindi ripassate gli spaghettini sul fuoco insieme a ortaggi e condimento.
  11. pad thaiVirate sul thai con gamberi e lime. Il pad thai è una pietanza tradizionale che prevede spaghetti di riso, gamberi, uova e germogli; potete ottenere un piatto che lo ricordi anche con i noodles di grano tenero, scolando parzialmente l’acqua di cottura e aggiungendo gamberetti, uovo sbattuto e una generosa spruzzata di succo di lime.
  12. tom yumIl latte di cocco è invece l’ideale per chi desidera un gusto tropicale – ed è anche perfetto per limitare gli effetti del peperoncino, se avete esagerato con il condimento o semplicemente scelto una confezione di ramen istantaneo troppo piccante. La preparazione inoltre è semplicissima: una volta cotti gli spaghettini, basta aggiungerlo al brodo.
  13. Se invece il ramen è davvero troppo caldo, raffreddatelo con cubetti di ghiaccio. È un metodo utilizzato spesso in Corea del Sud, nei periodi più caldi: il ghiaccio, sciogliendosi, rinfresca i noodles e alleggerisce il brodo. Se desiderate un piatto saporito, quindi, abbondate con i condimenti.
  14. ramen-pieProvate anche il pasticcio di ramen. Preparate uno spezzatino piuttosto asciutto in una padella abbastanza profonda: aggiungete quindi i noodles cotti, parzialmente scolati e non ancora conditi. Potete mescolare, per un piatto più omogeneo, oppure lasciare che i noodles si asciughino sopra lo spezzatino: in questo caso gli spaghettini diventeranno quasi croccanti.
  15. ramen istantaneoInfine, potreste prendere in considerazione l’idea di mangiare i noodles istantanei così come sono. Senza cuocerli in acqua bollente, senza aggiungere condimenti: aprite la confezione, fateli a pezzetti e lasciate che scrocchino sotto i denti. Si tratta di uno snack popolare in tutto il mondo, che non comporta particolari rischi per la salute: ma tenete a mente che la mancata cottura può influenzare la digeribilità di qualsiasi ramen istantaneo!

I commenti degli utenti