Tutto pronto per Culinaria 2018 a Roma

27 settembre 2018

Si avvicina l’appuntamento con Culinaria 2018, la rassegna gastronomica organizzata da Francesco Pesce che quest’anno – come indica chiaramente la nuova definizione di “Biennale di arte e cibo” – approfondire il legame tra cucina e diverse forme di espressione artistica punta ad approfondire il legame tra la cucina e le diverse forme di espressione artistica, dalla pittura al design. Non a caso, il payoff Il gusto dell’identità è rafforzato dal tema scelto per questa edizione, uno stile personale. E proprio identità e personalità contraddistinguono i protagonisti della manifestazione in programma nel weekend del 29 e 30 settembre a Roma. A ospitarla saranno gli spazi di WEGIL, lo storico edificio in stile razionalista che in passato fu la Casa della Gioventù Italiana del Littorio e che da qualche anno è stato trasformato in un vivace centro culturale dove si svolgono mostre, incontri ed eventi di vario genere.

2014_05_07_PresentazioneCulinaria_68

Sede ideale per un evento che sottolinea la portata culturale del cibo, invitando chef e pasticcieri a interagire con artisti, fotografi e performer per indagare le possibili interconnessioni tra i diversi ambiti della creatività e puntando a stimolare nei visitatori-spettatori emozioni e suggestioni che vadano oltre l’aspetto puramente gustativo. Performance artistiche e gastronomiche, nuove – ma ancestrali – tecniche di cottura basate sugli insoliti supporti creati dallo scomparso Andrea Salvetti, conferenze e degustazioni caratterizzeranno dunque quella che si preannuncia decisamente come una delle edizioni più particolari di Culinaria, sparigliando le carte sulla tavola ormai fin troppo addomesticata e consueta degli eventi gastronomici basati sul format del cooking show.

culinaria-2018-uliassi

Oltre agli interventi di chef e artisti, il programma prevede infatti anche la mostra Bondage Vegetale del fotografo Thomas Duval e quella delle immagini di Lorenzo Cicconi Massi dedicate a Mauro Uliassi e al suo lavoro, e le degustazioni enogastronomiche a cura dei produttori laziali selezionati dall’ARSIAL: l’azienda agricola idroponica Ferrari Farm, il salumificio Sa.No, naturalmente non mancheranno i food truck per gustare street food dal bbq alla pasta le aziende vinicole biologiche di Donato Giangirolami e Marco Carpineti e la Tenuta di Pietra Porzia, che produce olio extravergine d’oliva e vino a Frascati. Inoltre, sabato e domenica a largo Ascianghi ci saranno anche i truck con le proposte di street food (a pagamento) firmate da Maccheroni, Opificio del Sapore, TBPS-The Bbq & Smoke Project, SteccoLecco, accompagnate dalle birre distribuite da Interbrau. Sabato alle 13, inoltre, nell’Auditorium del WeGil sarà presentato il Radio Food Project, progetto legato alla nuova web radio tutta dedicata ai temi dell’enogastronomia ideata e diretta da Andrea Febo e Luca Sessa.

Gli chef

culinaria-caceres

Ma al centro di Culinaria ci sono naturalmente le performance gastro-artistiche presentate dagli inediti abbinamenti tra artisti e cuochi. Al già ricco cartellone anticipato da Agrodolce nelle scorse settimane – con nomi come quelli degli chef e pasticcieri Francesco Apreda, Cristina Bowerman, Tim Butler, Roy Caceres, Anthony Genovese, Giuseppe Iannotti, Paolo Lopriore (con Luca Govoni, docente di Storia e cultura della cucina italiana ad ALMA), Fabrizio Mantovani e Matteo Monti, Walter Musco, Gianfranco Pascucci, Cristiano Tomei, Andrea Tortora, e del trio del Giglio di Lucca (Stefano Terigi, Benedetto Rullo e Lorenzo Stefanini) – si sono nel frattempo aggiunti i nomi di nuovi protagonisti.

Nuovi chef protagonisti

adriano-baldassarre-e1466243947987

I fratelli austriaci Lucas e Manuel Mraz – da poco al lavoro nel rinnovato ristorante di famiglia Mraz & Son, a Vienna, aperto 27 anni fa dal nonno e dal padre – saliranno insieme sul palco di Culinaria nel tardo pomeriggio di domenica. Mentre spetterà al romano Adriano Baldassarre del Tordomatto dare il via ufficiale alla manifestazione con una performance live insieme a Carlo Carfagni – docente di Storia dell’Arte e di psicologia della percezione visiva, artista, videomaker, autore e regista teatrale – incentrata sul tema della condivisione. Baldassarre e Carfagni saranno infatti i protagonisti del vernissage (su invito) in programma venerdì 28 settembre, per restare nella tradizione degli happening artistici.

culinaria-2018-cover

Sabato e domenica, invece, Culinaria sarà aperta al pubblico – dalle 10 alle 22 per gli spazi espositivi, mentre le attività sono previste il sabato dalle 14 alle 21 e la domenica dalle 16 alle 21 – con ingresso gratuito, per permettere a tutti di lasciarsi solleticare dagli stimoli artistici, gastronomici e di pensiero proposti dalla manifestazione.

I commenti degli utenti