Meet In Cucina per la prima volta in Puglia

4 ottobre 2018

Cuochi e produttori collaborano ogni giorno, dietro le quinte di ogni ristorante, ma spesso lo fanno senza essersi mai incontrati. Le materie prime sono l’elemento fondamentale di tutti i piatti, compresi quelli dei grandi chef; un evento pensato per far incontrare ristoratori e produttori della stessa regione d’altra parte, senza una preparazione adeguata anche i migliori ingredienti non potrebbero essere apprezzati. Un dialogo fra chi produce e chi prepara sembra quindi necessario: ed è per questo che alcuni anni fa è nato Meet in Cucina, l’evento pensato per far incontrare ristoratori e produttori di una stessa regione e per incoraggiarli a condividere le proprie esperienze. Dopo quattro edizioni in Abruzzo e una nelle Marche, Meet in Cucina nel 2018 esordirà anche in Puglia. L’8 ottobre, alla Fiera del Levante di Bari, si terrà infatti la prima edizione pugliese di Meet in Cucina, organizzata in collaborazione l’Unione Regionale Cuochi Puglia e con la Federazione Italiana Cuochi e con il patrocinio di Slow Food Puglia.

meet-in-cucina-3

L’ingresso, come nelle edizioni precedenti, sarà riservato agli operatori del settore: per tutta la giornata, dalle 9.30 alle 18.30, sarà possibile visitare l’area espositori, scoprendo o ritrovando le particolarità locali, tradizionali e innovative; mentre nell’area congresso si susseguiranno gli interventi di alcuni fra i migliori chef della Puglia.

felice-lo-basso

Ospite d’onore sarà Felix Lo Basso: lo chef originario di Molfetta, dopo il successo del suo ristorante a Milano, è infatti tornato da meno di un anno a mettere piede in Puglia, con una nuova apertura a Trani. Memorie Restaurant, come suggerisce il nome, narra una storia di nostalgia e di passione per la terra natale ­– la stessa passione che probabilmente verrà raccontata dagli altri chef che interverranno durante il congresso. Ci saranno infatti Teresa Galeone di Già sotto l’arco (Carovigno), un tempo osteria di famiglia e ora ristorante stellato; Stefano Di Gennaro di Quintessenza (Trani), che propone una cucina solida e pulita nell’attività gestita insieme ai suoi fratelli; Franco Ricatti, del ristorante Bacco (Barletta), che dopo una lunga incursione nella cucina francese è tornato a mettere al centro i prodotti locali.

sabatelli

Andrea Cannalire di Cielo (Ostuni) proporrà una personale combinazione di creatività e ingredienti del territorio; mentre Angelo Sabatelli, alla guida dell’omonimo ristorante a Putignano, racconterà forse delle contaminazioni fra cucina orientale e tradizione pugliese, come anche Felice Sgarra, chef del ristorante Umami di Andria. Infine, interverrà anche Antonio Zaccardi: l’ex sous chef di Enrico Crippa è da alcuni mesi alla guida di Pashà, ristorante già da tempo radicato a Conversano. Dalle alture delle Langhe a quelle Murgia la distanza è forse minore di quello che si può pensare: a unirle, la ricerca di un legame fra la creatività, la tradizione, il territorio.

I commenti degli utenti